«Le dita del piede»

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Fausto Raso
Interventi: 1651
Iscritto in data: mar, 19 set 2006 15:25

«Le dita del piede»

Intervento di Fausto Raso » lun, 11 feb 2008 19:00

Mi piacerebbe conoscere l’opinione degli amici del foro su quanto ha scritto un lettore del “Corriere della Sera” in rete e avallato dal linguista:
Potrebbe chiarirmi quali siano i nomi delle dita dei piedi? io
conoscevo questi: alluce, dilluce, trilluce, pinolo, minolo.
La prego di rispondermi al più presto, c'è in ballo una scommessa..
----------------------------
Sono cinque, che cosa vuole sapere di più?
-------------------------------------------------
Un esperto del settore, il Prof. Paolo Ronconi , direttore del Centro di Chirurgia del Piede dello IUSM di Roma, sostiene che:
Le dita del piede non vengono indicate come le dita della mano ma:
- Alluce
- secondo
- terzo
- quarto
- quinto
Ultima modifica di Fausto Raso in data lun, 11 feb 2008 20:54, modificato 2 volte in totale.
«Nostra lingua, un giorno tanto in pregio, è ridotta ormai un bastardume» (Carlo Gozzi)
«Musa, tu che sei grande e potente, dall'alto della tua magniloquenza non ci indurre in marronate ma liberaci dalle parole errate»

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1294
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » lun, 11 feb 2008 19:39

alluce, melluce, trillice, pondulo, mellino.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9368
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » lun, 11 feb 2008 23:26

Nel Vocabolario nomenclatore di Palmiro Premoli, alla voce piede, si legge:

PARTI DEL PIEDE. – Alluce, il primo dito: dito grosso (le altre non hanno nome speciale e si indicano solo col numero).

Gli altri nomi menzionati sopra non sono registrati nel GRADIT.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

methao_donor
Interventi: 341
Iscritto in data: gio, 14 set 2006 23:04
Località: Finlandia

Re: Le dita del piede

Intervento di methao_donor » lun, 11 feb 2008 23:59

Fausto Raso ha scritto:io
conoscevo questi: alluce, dilluce, trilluce, pinolo, minolo.
Mai sentiti....
Al più miGnolo.
(Oltre ad alluce, ovviamente)
Il sonno della ragione genera mostri.

Fausto Raso
Interventi: 1651
Iscritto in data: mar, 19 set 2006 15:25

Re: Le dita del piede

Intervento di Fausto Raso » mar, 12 feb 2008 0:41

methao_donor ha scritto:
Fausto Raso ha scritto:io
conoscevo questi: alluce, dilluce, trilluce, pinolo, minolo.
Mai sentiti....
Al più miGnolo.
(Oltre ad alluce, ovviamente)
Per la precisione: i nomi delle dita dei piedi non sono stati partoriti da me. Sono del lettore del "Corriere della Sera" in rete.

http://forum.corriere.it/scioglilingua/ ... 98629.html
«Nostra lingua, un giorno tanto in pregio, è ridotta ormai un bastardume» (Carlo Gozzi)
«Musa, tu che sei grande e potente, dall'alto della tua magniloquenza non ci indurre in marronate ma liberaci dalle parole errate»

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9368
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » mar, 12 feb 2008 1:31

Che il lettore se li sia inventati? Nei dizionari di lingua non compaiono. :roll:
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Fausto Raso
Interventi: 1651
Iscritto in data: mar, 19 set 2006 15:25

Intervento di Fausto Raso » mar, 12 feb 2008 1:35

Marco1971 ha scritto:Che il lettore se li sia inventati? Nei dizionari di lingua non compaiono. :roll:
Se si diverte a gugulare ne troverà a iosa (di questi nomi), purtroppo...

È sconcertante che il linguista del Corriere abbia avallato ciò che ha scritto il lettore!
«Nostra lingua, un giorno tanto in pregio, è ridotta ormai un bastardume» (Carlo Gozzi)
«Musa, tu che sei grande e potente, dall'alto della tua magniloquenza non ci indurre in marronate ma liberaci dalle parole errate»

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9368
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » mar, 12 feb 2008 1:54

Il secondo e il terzo sembrano creazioni popolari su alluce; l’ultimo, una deformazione di mígnolo. Mi fido e del Premoli e dell’esperto chirurgo. :)

P.S. Intendeva gugolare, penso. :)
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Fausto Raso
Interventi: 1651
Iscritto in data: mar, 19 set 2006 15:25

Intervento di Fausto Raso » mar, 12 feb 2008 1:59

Marco1971 ha scritto:P.S. Intendeva gugolare, penso. :)
Sí, purtroppo mi è sfuggito al controllo prima dell'invio...
«Nostra lingua, un giorno tanto in pregio, è ridotta ormai un bastardume» (Carlo Gozzi)
«Musa, tu che sei grande e potente, dall'alto della tua magniloquenza non ci indurre in marronate ma liberaci dalle parole errate»

Avatara utente
Daniele
Interventi: 247
Iscritto in data: dom, 16 dic 2007 0:18

Intervento di Daniele » ven, 15 feb 2008 0:36

Per quel che ne so la storia dei bizzarri nomi delle dita dei piedi è un vecchio scherzo, una ragazzata. Una specie di leggenda metropolitana. Quando un mio amico mi disse i famosi nomi, anni fa, devo dire che minolo e pinolo mi sembrarono subito una baggianata.

S·B·U·M·B
Interventi: 23
Iscritto in data: mar, 22 lug 2008 21:27
Località: Veneto
Info contatto:

Nomi delle dita del piede

Intervento di S·B·U·M·B » mar, 22 lug 2008 22:18

Come si chiamano le dita del piede? Io, con riferimento all'uso e infine senza temere d'essere frainteso, risponderei così:

[dito] alluce / il dito [più] grosso [del piede] / ditone (colloq.) / pollicione (colloq.);

secondo dito [del piede] (med.) / [dito] indice [del piede] / primo dito dopo l'alluce / dito accanto all'alluce;

terzo dito [del piede] (med.) / [dito] medio [del piede] / secondo dito dopo l'alluce;

quarto dito [del piede] (med.) / [dito] anulare [del piede] / terzo dito dopo l'alluce / dito [del piede] accanto al più piccolo;

quinto dito [del piede] (med.) / il dito [più] piccolo [del piede] / [dito] mignolo [del piede] / ditino [del piede] (colloq.).

Dopodiché registrerei che cominciano (?) a circolare questi nomi, complice anche la potenza dell'interrete, la cui fortuna e attestazione, per ora solo embrionali, andranno verificate nel tempo (e chi può dire? vedi i nomi delle renne di Babbo Natale...):
(dopo l'alluce)
melluce/mellice/illice,
trillice/trilluce,
pondulo/pondolo,
mellino/millino/minolo.
Dei quali termini se posso trovare comprensibili "illice" ("indice del piede" incrociato con alluce), "trillice" ("il terzo", incrociato con alluce) e mellino/millino ("il minore", incrociato con alluce; mentre "minolo" lo dò, per me sgradevolmente, incrociato a "nome di nanetto"), trovo decisamente meno ragionevoli melluce/mellice (il secondo dito non è medio), pondulo/pondolo (perché mai pesante/pendente tra gli altri?).

Infine cito, non senza un qualche scoramento, in quanto ancor più arbitrari, ma non per questo fuori del gioco lessicale: (dopo l'alluce) billice, cillice, dillice, ellice, che un forumista dichiara precisamente di essersi inventato lui (settembre 2007).

Aggiungo, giusto a corredo lessicale, un paio delle poche attribuzioni particolari attestate sull'argomento:
L'alluce, come il calcagno, può essere essere normale, valgo o varo, così come il piede può essere normale, cavo o piatto.
Se l'alluce sporge maggiormente delle altre dita si parla di piede egizio [di forma]; se il dito accanto all'alluce ne è più lungo, si dice piede greco; se hanno pari lunghezza, si parla di piede romano o piede quadrato.
___

Un saluto a tutti. Inauguro, curiosamente su questo argomento vagamente ameno e strampalato, il mo nuovo Profilo in Cruscate.
In verità si tratta di un mio secondo alias, che preferisco, dopo il precedente SunDraw, con cui invece continuo a firmare inevitabilmente, a motivo del numero raggiunto, i miei interventi in Word Reference: il fatto è che io mi chiamo S·B·U·M·B, e così in particolar modo in Internet (vedasi mio blog), per quanto già in compagnia di qualche omonimo, ma direi facilmente distinguibile.
Di nuovo, alla prossima!

domydiva
Interventi: 26
Iscritto in data: lun, 19 set 2011 16:56

Intervento di domydiva » lun, 19 set 2011 17:09

sul libro di anatomia questi nomi sono contemplatie comunque un consiglio spassionato:i termini così tecnici anche se cercati sui dizionari possono non essere trovati ed essere inesatti,infatti molte volte(studio alla facoltà di farmacia)cercando sui vari dizionari viene indicato ome vena=porta sangue non ossigenato e arteria=porta sangue ossigenatoquesto è sbagliatissimo!!!

Andrea Russo
Interventi: 763
Iscritto in data: dom, 23 ott 2011 22:37

Intervento di Andrea Russo » lun, 07 nov 2011 20:28

In contesti informali l'alluce si definisce anche pollicione: il Devoto -Oli lo riporta alla fine del lemma pollice, come forma alterata ACCR. fam., col significato di alluce.

Per le altre dita: mai sentiti gli altri (pseudo)nomi. In italiano, così come anche in inglese per esempio, non sembrano esistere.

sempervirens
Interventi: 599
Iscritto in data: gio, 23 apr 2015 15:14

Re: «Le dita del piede»

Intervento di sempervirens » sab, 02 lug 2016 6:46

Fausto Raso ha scritto:Mi piacerebbe conoscere l’opinione degli amici del foro su quanto ha scritto un lettore del “Corriere della Sera” in rete e avallato dal linguista:
Potrebbe chiarirmi quali siano i nomi delle dita dei piedi? io
conoscevo questi: alluce, dilluce, trilluce, pinolo, minolo.
La prego di rispondermi al più presto, c'è in ballo una scommessa..
----------------------------
Sono cinque, che cosa vuole sapere di più?
-------------------------------------------------
Un esperto del settore, il Prof. Paolo Ronconi , direttore del Centro di Chirurgia del Piede dello IUSM di Roma, sostiene che:
Le dita del piede non vengono indicate come le dita della mano ma:
- Alluce
- secondo
- terzo
- quarto
- quinto
Le ho scoperte mentre cercavo qualcosa sullo sciàzzu ((指圧) e le ho trovate poi in un libro di riflessologia plantare. Incuriosito ho continuato la ricerca e mi sembra di capire che l'uso si stia diffondendo. Inventate o no che differenza fa? Non sono forse tutte le nostre parole all'origine pura invenzione? La necessità di nominare le dita dei piedi non mi sembra poi tanto inutile. :) Mi sa che comincerò ad usare queste parole.
Io nella mia lingua ci credo.

Intervieni