Vigilantes

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
CarloB
Interventi: 444
Iscritto in data: mar, 01 feb 2005 19:23

Vigilantes

Intervento di CarloB » lun, 30 ott 2006 0:09

Non ricordo se si sia gia' parlato di questo. Nel caso, mi scuso sin d'ora. La locandina del quotidiano piu' diffuso in Liguria sparava l'altro giorno: "vigilantes uccisa": una guardiana di un grande magazzino e' stata purtroppo accoltellata a morte da un balordo.
Intanto, perche' "vigilantes" al plurale?
Il vocabolo e' compreso nel Garzanti in rete, nell'accezione di guardia privata. Lo Zingarelli cartaceo distingue tra "vigilante" = "sorvegliante" e "vigilantes" = servizi di sicurezza privati.
Negli Stati Uniti, dove il termine e' nato, riprendendo un vocabolo spagnolo (ma forse nato in Messico?), "vigilantes" erano piuttosto i componenti di squadre di cittadini volontari che si facevano giustizia sommaria (cioe' non si astenevano dal praticare il linciaggio) in situazioni di illegalita' diffusa e di sospensione dell'ordine pubblico, come sa ogni lettore di Tex Willer.
Quindi: per chi fa questo onesto lavoro da noi il vocabolo al plurale mi pare del tutto inappropriato. Si usi "vigilante" al singolare, se non basta "guardiano".

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » lun, 30 ott 2006 19:35

"Giustamente" il forestierismo è invariabile in italiano, e la forma plurale poiché è la piú comune è quella che si è fissata.
Naturalmente la soluzione migliore è una facilissima italianizzazione in vigilante, vigilanti.
Mi pare che ne avessimo già parlato, ma non so dove.

CarloB
Interventi: 444
Iscritto in data: mar, 01 feb 2005 19:23

Vigilante

Intervento di CarloB » mer, 01 nov 2006 21:40

Ringrazio Federico per l'intervento. D'accordo sulla correttezza della invariabilità: ma l'esistenza dell'italiano vigilante mi sembra renda del tutto inutile l'uso dello spagnolismo nordamericano, che francamente non suona granché bene. Nei giorni seguenti ho notato che i quotidiani locali hanno per fortuna abbandonato "vigilantes" e usato "vigilante".
Ma oltre a questo, a disturbarmi nell'uso di "vigilantes" c'è il significato. I "vigilantes" veri erano altra e meno pacifica cosa che dei guardiani di supermercato come la poveretta uccisa o delle guardie giurate. Credo che gli addetti a questi lavori dovrebbero risentirsi un po' della definizione di "vigilantes".

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9363
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » mer, 01 nov 2006 22:33

Quantunque minoritario, il plurale vigilanti è registrato, e ne trovo un esempio giornalistico nel Battaglia:
La Repubblica, [16-XII-1980]: Duecentomila dollari destinati ad uno degli uffici del comando Nato, nella zona di Agnano, sono stati rapinati a due vigilanti.
Non ha senso, secondo me, fare il plurale spagnolo, data la struttura italianissima di questa voce. Speriamo proprio che si perda la cattiva abitudine d’appioppare la esse a questa parola.

Brazilian dude
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 726
Iscritto in data: sab, 14 mag 2005 23:03

Intervento di Brazilian dude » mer, 01 nov 2006 22:34

Solo per la precisione, vigilante è anche parola portoghese.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9363
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » mer, 01 nov 2006 22:43

E s’usa anche in inglese. ;)

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » gio, 02 nov 2006 0:43

CarloB ha scritto:Nei giorni seguenti ho notato che i quotidiani locali hanno per fortuna abbandonato "vigilantes" e usato "vigilante".
Effettivamente, mi sembra che l'italianizzazione stia prendendo piede.

Brazilian dude
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 726
Iscritto in data: sab, 14 mag 2005 23:03

Intervento di Brazilian dude » gio, 02 nov 2006 1:51

E s’usa anche in inglese.
Lo so. Evviva! Stiamo esportando al mondo. :)

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » ven, 03 nov 2006 21:24

Brazilian dude ha scritto:
E s’usa anche in inglese.
Lo so. Evviva! Stiamo esportando al mondo. :)
Be', è inevitabile: portoghese e spagnolo sono tra le lingue piú parlate al mondo, e avevo letto che i siti internet in spagnolo sono superati solo da quelli in inglese e riducono continuamente il distacco.

Intervieni