Indice del forum Cruscate
Spazio di discussione sulla lingua italiana / Discussion board on the Italian language
 
 Domande ricorrentiDomande ricorrenti   Lista utentiLista utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistramiRegistrami   
 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   EntraEntra 

Muovevo o movevo?

 
Apri filone   Intervieni   Versione stampabile    Indice del forum -> Morfologia
Vai al filone precedente :: Vai al filone successivo  
Autore Intervento
bartolo



Registrato: 29/09/05 16:04
Interventi: 236

InterventoInviato: ven, 06 ago 2010 14:37    Oggetto: Muovevo o movevo? Intervieni citando

In varie grammatiche italiane da me consultate, laddove si analizzano i verbi con dittongo uo in radice, in genere viene spiegato che nelle forme rizotoniche esso è mantenuto, altrimenti si semplifica in o. L'esempio del verbo muovere è un classico. Mi sorprende il fatto che spesso non si fa alcun cenno all'ormai invalso uso, nello scritto e nel parlato, di mantenere il dittongo anche nelle forme rizoatone, come, nel caso del verbo in oggetto, l'imperfetto. Muovevo vince di gran lunga su movevo. O sbaglio?
Torna a inizio pagina
Guarda il profilo Invia messaggio privato
Marco1971
Moderatore


Registrato: 04/11/04 12:37
Interventi: 8923

InterventoInviato: ven, 06 ago 2010 16:26    Oggetto: Re: Muovevo o movevo? Intervieni citando

Le buone grammatiche avvertono che la regola del dittongo mobile non si applica quasi piú. Serianni dice (I.57) infatti che «va soggetta a molte oscillazioni. La forza dell’analogia ha infatti favorito l’estensione del dittongo dove la fonetica storica non lo prevede, specie nei verbi e negli alterati, ossia quando il senso dell’appartenenza allo stesso dominio semantico è particolarmente forte.» E precisa che in alcuni casi «le forme con vocale semplice, sostenute dalla tradizione letteraria, sono ancora possibili, ma poco comuni: cosí bonino, novissimo; cocendo, movendo (e commovendo), riscotendo, sonando, ecc.»

Nello scritto formale, in genere, si preferiscono le forme dittongate; quelle con vocale semplice suonano spesso (ma si va al caso per caso) lievemente antiquate.
_________________
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Torna a inizio pagina
Guarda il profilo Invia messaggio privato Invia messaggio di posta elettronica
bartolo



Registrato: 29/09/05 16:04
Interventi: 236

InterventoInviato: ven, 06 ago 2010 16:55    Oggetto: Re: Muovevo o movevo? Intervieni citando

Verissimo, sebbene piú avanti lo stesso Serianni (XI.71.h) spieghi, senza sottilizzare, che «i verbi con dittongo nelle forme rizotoniche lo perdono o tendono a perderlo nelle forme rizoatone per la regola del dittongo mobile [cfr. I.56-58]: suona / sonava [...] muove/moveva». Capisco però che non si può pretendere di avere una precisazione in ogni paragrafo, e che il rimando tra parentesi alla trattazione sui dittonghi è bastevole alla bisogna... Grazie! Felice / Smile
Torna a inizio pagina
Guarda il profilo Invia messaggio privato
Mostra gli interventi di:   
Apri filone   Intervieni   Versione stampabile    Indice del forum -> Morfologia Tutte le ore sono relative al GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi aprire nuovi filoni
Non puoi intervenire in nessun filone
Non puoi modificare i tuoi interventi
Non puoi cancellare i tuoi interventi
Non puoi votare nei sondaggi


Con tecnologia phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduzione italiana a cura della Società dei Cruscanti
Protetto da Anti-Spam ACP