Indice del forum Cruscate
Spazio di discussione sulla lingua italiana / Discussion board on the Italian language
 
 Domande ricorrentiDomande ricorrenti   Lista utentiLista utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistramiRegistrami   
 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   EntraEntra 

Castroneria?? [Ortografia della lingua italiana]

 
Apri filone   Intervieni   Versione stampabile    Indice del forum -> Generale
Vai al filone precedente :: Vai al filone successivo  
Autore Intervento
Zabob



Registrato: 28/07/12 18:22
Interventi: 409

InterventoInviato: mar, 30 apr 2013 10:01    Oggetto: Castroneria?? [Ortografia della lingua italiana] Intervieni citando

Possibile che nell'appendice al Piccolo Palazzi sia scritto ciò? O mi sfugge qualcosa?
Il Piccolo Palazzi ha scritto:
A questo proposito va notato che però la q si adopera soltanto quando le due vocali (la u e l’altra vocale) formano un suono unico. Quando invece le due vocali si pronunziano separate, si deve usare la consonante c. La differenza appare chiara nella pronunzia di qui e cui. Perciò si scriverà cuore, taccuino, cuoco, scuola, innocuo.

In altre parole, la 'u' di cuore, cuoco e scuola non è una semiconsonante? (sorvolando sul fatto che in cúi c'è iato, in tutti gli altri casi dittongo – mi si corregga se sbaglio perché questa materia mi è ostica).
_________________
I popoli forti impongono il loro linguaggio, i loro modi di dire, le loro sigle, non raccattano ogni foresteria con balorda premura.
Torna a inizio pagina
Guarda il profilo Invia messaggio privato
Ferdinand Bardamu
Moderatore


Registrato: 21/10/09 13:25
Interventi: 2068
Residenza: Bassa veronese

InterventoInviato: mar, 30 apr 2013 12:50    Oggetto: Re: Castroneria?? [Ortografia della lingua italiana] Intervieni citando

In attesa degli esperti, le posso dire che anche a me sembra una castronería. La distinzione c ~ q è etimologica non fonetica: si scrive cuore e non *quore perché la parola latina da cui deriva è *CŎRE(M); lo stesso vale per scuola (< *SCŎLA(M)) e cuoco (< CŎCU(M)). Questo vale sia per le parole di tradizione ininterrotta sia per i cultismi, come innocuo, la cui u, però, non dovrebbe essere pronunciata come [w] (vedi DOP).
Torna a inizio pagina
Guarda il profilo Invia messaggio privato
Zabob



Registrato: 28/07/12 18:22
Interventi: 409

InterventoInviato: mar, 30 apr 2013 18:37    Oggetto: Re: Castroneria?? [Ortografia della lingua italiana] Intervieni citando

Ferdinand Bardamu ha scritto:
La distinzione c ~ q è etimologica non fonetica:

Ma, quand'anche la distinzione fosse fonetica (e non lo è), quale differenza fonetica vede (o dovrei dire sente) fra la -uo- di quota e quella di cuore? È qui che sta (soprattutto) la castroneria: nel dichiarare una distinzione su base fonetica e poi smentirla con gli esempi!
_________________
I popoli forti impongono il loro linguaggio, i loro modi di dire, le loro sigle, non raccattano ogni foresteria con balorda premura.
Torna a inizio pagina
Guarda il profilo Invia messaggio privato
Carnby



Registrato: 25/11/05 18:53
Interventi: 1950
Residenza: Empolese-Valdelsa

InterventoInviato: mar, 30 apr 2013 19:42    Oggetto: Re: Castroneria?? [Ortografia della lingua italiana] Intervieni citando

Semmai avrebbe dovuto dire che quando la u è una «vocale piena» (come in cui) non è possibile usare la q. Il fatto che la differenza tra cu- e qu- sia essenzialmente etimologica è dimostrato dal comunissimo strafalcione (spesso ironico) *squola.

Zabob ha scritto:
Ma, quand'anche la distinzione fosse fonetica (e non lo è), quale differenza fonetica vede (o dovrei dire sente) fra la -uo- di quota e quella di cuore?

Foneticamente credo proprio di no; fonematicamente c'è chi ha proposto per l'italiano l'esistenza del fonema labiovelare /kʷ/, per tentare di spiegare l'anomala distribuzione di /w/, che compare principalmente nel «dittongo ascendente» /wɔ/ (che spesso si semplifica in /ɔ/ nel parlato popolare toscano e mediano) oppure preceduta da consonante occlusiva velare.
Torna a inizio pagina
Guarda il profilo Invia messaggio privato
Zabob



Registrato: 28/07/12 18:22
Interventi: 409

InterventoInviato: gio, 02 mag 2013 22:23    Oggetto: Re: Castroneria?? [Ortografia della lingua italiana] Intervieni citando

Forse si poteva dire che la distinzione è anche fonetica, nel senso che:
– in cua, cue e cui la 'u' è sempre vocale, come in "lacuale", "vacue", "acuito" (ma quanti la "sentirebbero" questa vocale?);
– nel caso di cuo la distinzione è solo etimologica, poiché la 'u' può essere sia vocale, come in "innocuo", sia approssimante, come in "cuore" (ma anche come in "quota");
– invece la 'u' in quV è sempre approssimante.
E quel cùi non ci azzecca per niente perché contiene un(o) iato!
_________________
I popoli forti impongono il loro linguaggio, i loro modi di dire, le loro sigle, non raccattano ogni foresteria con balorda premura.
Torna a inizio pagina
Guarda il profilo Invia messaggio privato
Mostra gli interventi di:   
Apri filone   Intervieni   Versione stampabile    Indice del forum -> Generale Tutte le ore sono relative al GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi aprire nuovi filoni
Non puoi intervenire in nessun filone
Non puoi modificare i tuoi interventi
Non puoi cancellare i tuoi interventi
Non puoi votare nei sondaggi


Con tecnologia phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Traduzione italiana a cura della Società dei Cruscanti
Protetto da Anti-Spam ACP