Cortocircuitale

Spazio di discussione su questioni di carattere morfologico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
miweraccio
Interventi: 26
Iscritto in data: mar, 15 feb 2011 13:50

Cortocircuitale

Intervento di miweraccio »

Buongiorno,
mi sono imbattuto sul termine "cortocircuitale".
Vi sembra corretto?

Grazie, per le risposte.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4213
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

L'aggettivo cortocircuitale è ben formato e attestato (si vedano qui alcune occorrenze su Google Libri). È formato dal tema cortocircuit- piú il suffisso di derivazione aggettivale -ale.

Due esempi tratti da Google Libri: il suo uso proprio (=«del, relativo al cortocircuito»):

La frattura completa dell'elettrocatetere o un difetto cortocircuitale del generatore possono rendere il PM muto…

e quello figurato (=«di un, simile a un cortocircuito»):

Ma nella realtà delle camerette la precisione sfumava, il concetto rimbalzava come un'eco cortocircuitale.

Come nota personale di là dalla mera descrizione, direi che, trattandosi di un tecnicismo, sarebbe da usare con parsimonia al di fuori d'un àmbito specialistico. Di un cortocircuito mi sembra una soluzione non marcata e, perciò, piú adatta a ogni contesto. Ma questa è solo la mia opinione.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite