Avverbi e/o congiunzioni? «Anche» e «perfino»

Spazio di discussione su questioni di carattere morfologico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
g.robbenspierre
Interventi: 1
Iscritto in data: mar, 09 mar 2021 10:08

Avverbi e/o congiunzioni? «Anche» e «perfino»

Intervento di g.robbenspierre »

Buongiorno a tutti,
come da titolo vi segnalo un'oscillazione di cui non riesco a comprendere il motivo. Ringrazio in anticipo chi saprà darmi un aiuto.

Il problema è questo:
"Perfino":
  • il GRADIT, il Treccani, il GDLI e il Garzanti lo catalogano quasi esclusivamente come avverbio (tralasciando il fatto che alcuni ne menzionano l'utilizzo obsoleto di preposizione);
  • Il Sabatini-Coletti è l'unico a registrare la funzione di congiunzione testuale quando, isolata tra pause, si riferisce all'intera frase (Ha voluto che abitassi a casa sua, perfino).
"Anche":
  • il GRADIT, il Treccani, il GDLI e il Garzanti lo/la catalogano principalmente come congiunzione avente il significato, a seconda dei casi, di "pure, inoltre, per giunta, persino, addirittura, sebbene, seppure". La possibile funzione avverbiale viene registrata come del tutto marginale (esclusiva di certa lingua letteraria) e solo quando "anche" acquista il significato di "ancora, di nuovo, un'altra volta, ormai, finalmente";
  • il Sabatini-Coletti è l'unico a distinguersi: etichetta "anche" principalmente come avverbio, pur ammettendone l'utilizzo in qualità di congiunzione testuale con valore di "inoltre, per lo più, tuttavia, però" e di congiunzione con valore concessivo quando introduce proposizioni implicite con il verbo al gerundio o quando significa "anche se" (mi serve aiuto, anche se minimo).
Ciò che non riesco a comprendere è il perché di questa evidente oscillazione tassonomica. Come mai "perfino" è quasi sempre considerabile un avverbio, mentre "anche" (eccetto che per il Sabatini-Coletti) funziona quasi sempre da congiunzione, anche quando acquista il significato di "perfino"? Non avrebbe più senso che, almeno nell'accezione di "perfino", ci fosse accordo nel farla funzionare da avverbio o, vice versa, far funzionare "perfino" da congiunzione?

Sono davvero in difficoltà: non riesco a comprendere in base a quale criterio affidabile si possano distinguere di volta in volta le funzioni morfo-sintattiche di avverbio e congiunzione. So che l'avverbio modifica un solo elemento linguistico (quando si riferisce all'intera frase, essa è considerata come un elemento unitario), mentre la congiunzione unisce due elementi linguistici, tuttavia mi pare di capire che questa distinzione non sia sempre identificabile in maniera sicura, tanto che, come evidenziato sopra, il Sabatini-Coletti differisce dagli altri.

Esempi:
  • Carlo conosce perfino il cinese, "perfino", che viene considerato avverbio, quale elemento modifica (il SV o il SN)? e se dovesse essere considerato come una congiunzione (cosa che sto solo ipotizzando come esercizio mentale), quali elementi congiungerebbe? Si potrebbe dire che, in un certo senso, potrebbe alludere al fatto che Carlo conosca altre lingue e addirittura il cinese e quindi potrebbe funzionare da rafforzativo di una congiunzione "e perfino"?
  • Viene anche lui alla festa: la maggior parte dei dizionari citati sopra ci dice che "anche" in questo caso sarebbe da intendere come congiunzione, dal momento che si riferisce a un elemento sottinteso "vengono X e Y e viene anche lui". Tuttavia, se dicessimo Viene perfino lui alla festa non sarebbe la stessa cosa? Perché perfino verrebbe considerato avverbio? E quale elemento modificherebbe? Il verbo "viene" o il pronome "lui"? In esempi in cui "anche" e "perfino" sono sovrapponibili, come si stabilisce il valore di "anche"? Se Potrei anche smettere è sostituibile con Potrei perfino smettere, come mai nella prima frase "anche" dovrebbe essere considerata congiunzione (GRADIT, Treccani, ma non Sabatini-Coletti) e il "perfino" della seconda frase, invece, viene considerato unanimemente avverbio?
Ho cercato di essere più chiaro possibile. Grazie a tutti in anticipo.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4056
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: Avverbi e/o congiunzioni? «Anche» e «perfino»

Intervento di Infarinato »

Molto brevemente: per le categorie grammaticali, segua sempre il Sabatini-Coletti. ;)

P.S. Benvenuto! :)
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 4 ospiti