«Indice» (e elementi comuni)

Spazio dedicato al miglioramento della traduzione italiana di questo forum

Moderatore: Forestieristi

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Topic

Intervento di Federico » lun, 02 gen 2006 17:45

Miseria ha scritto:Errata corrige
Come ha scritto Marco1971, per topic il sostituto non è filone, ma argomento.
Questa cosa non mi ha mai convinto...
Non sapendo cosa volesse dire "topic" in inglese, quando mi avvicinai al mondo dei forum compresi che «Viene chiamata così una discussione aperta in un forum su web» (preso da qui). Che poi sia un uso corretto o meno, non importa.
Prima di scoprire "filone", dicevo "discussione", che però non sempre era adatto: ma argomento mi è sempre parso fuori luogo...
Costato - da una rapida ricerca in Google - che talvolta topic è davvero usato con il significato di "argomento", ma certo non è il caso dei forum...

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9547
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » lun, 02 gen 2006 18:17

Topic, in inglese, significa esattamente argomento, soggetto, ed è usato in senso generico come gli equivalenti italiani. Che l’argomento di cui si tratta sia quello d’un libro, d’una conversazione a voce o d’una discussione in un forum non cambia proprio nulla. Se gli italiani sono cosí ciechi da credere che topic sia parola specifica del gergo forumistico anglosassone, allora siamo messi proprio male... :shock:

Comunque se ne discusse tempo fa, e si creò l’acconcissima icona nuovo argomento. ;)

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » lun, 02 gen 2006 19:55

Marco1971 ha scritto:Se gli italiani sono cosí ciechi da credere che topic sia parola specifica del gergo forumistico anglosassone, allora siamo messi proprio male... :shock:
Non so se credono questo, però a me pare proprio che sì, topic in italiano è «parola specifica del gergo forumistico», equivalente di thread (più difficile da scrivere) e traducibile quindi con filone (oltre che con parole più generiche come discussione, naturalmente, anche se non sempre).
Questo è l'uso che ho constatato in tutti i forum che ho frequentato (una decina).

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9547
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » lun, 02 gen 2006 19:57

Questo lo sappiamo... Ma che i forum italiani siano infarciti di queste stupidaggini non significa che noi dobbiamo seguirli: o che stiamo facendo, allora? Non stiamo traducendo, appunto, questi termini?

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » lun, 02 gen 2006 19:59

Marco1971 ha scritto:Questo lo sappiamo... Ma che i forum italiani siano infarciti di queste stupidaggini non significa che noi dobbiamo seguirli: o che stiamo facendo, allora? Non stiamo traducendo, appunto, questi termini?
Non capisco cosa mi stia rimproverando...
Secondo lei quando apriamo un nuovo "topic" che cosa facciamo? Ci inventiamo un nuovo argomento (tema)? Non è mica detto. Semplicemente, apriamo un nuovo filone. E che vorrebbe dire "rispondi all'argomento" (che da qualche parte mi pare di aver letto - ah, ecco, si può vedere ad esempio in basso a destra -)? Se traduciamo con argomento, dobbiamo essere coerenti: dovremo scrivere "esprimiti sull'argomento". E "cancella argomento"? Che vuol dire? Fare un lavaggio del cervello? Ah, beh, in effetti può significare "cancellalo da questo forum, che non se ne parli mai più".

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9547
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » lun, 02 gen 2006 20:14

Federico ha scritto:Non capisco cosa mi stia rimproverando...
Secondo lei quando apriamo un nuovo "topic" che cosa facciamo? Ci inventiamo un nuovo argomento (tema)? Non è mica detto. Semplicemente, apriamo un nuovo filone. E che vorrebbe dire "rispondi all'argomento" (che da qualche parte mi pare di aver letto - ah, ecco, si può vedere ad esempio in basso a destra -)?
Sí, aprire un topic significa aprire un nuovo argomento (di discussione), è questo il senso di topic. Il thread o filone è:
Il GRADIT ha scritto: l’insieme di messaggi che vengono scambiati in un newsgroup relativamente a un argomento specifico.
Quindi tecnicamente io apro un argomento (tema di discussione dal titolo, che so io, cogeminazione) e, una volta aperto, mi riferisco all’insieme dei messaggi all’interno dell’argomento cogeminazione con la parola filone. Però è vero che spesso i due termini, nell’uso, sono intercambiabili.

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » lun, 02 gen 2006 20:21

Marco1971 ha scritto:
Federico ha scritto:Non capisco cosa mi stia rimproverando...
Secondo lei quando apriamo un nuovo "topic" che cosa facciamo? Ci inventiamo un nuovo argomento (tema)? Non è mica detto. Semplicemente, apriamo un nuovo filone. E che vorrebbe dire "rispondi all'argomento" (che da qualche parte mi pare di aver letto - ah, ecco, si può vedere ad esempio in basso a destra -)?
Sí, aprire un topic significa aprire un nuovo argomento (di discussione), è questo il senso di topic. Il thread o filone è:
Il GRADIT ha scritto: l’insieme di messaggi che vengono scambiati in un newsgroup relativamente a un argomento specifico.
Quindi tecnicamente io apro un argomento (tema di discussione dal titolo, che so io, cogeminazione) e, una volta aperto, mi riferisco all’insieme dei messaggi all’interno dell’argomento cogeminazione con la parola filone. Però è vero che spesso i due termini, nell’uso, sono intercambiabili.
Non mi piace questo ragionamento al contrario: non pensiamo a quello che deve significare "aprire un topic" in base al significato di "topic": pensiamo a cosa vogliamo esprimere e qual è il modo migliore di farlo. Non ha molto senso dire che quando lei preme quel pulsante lí e scrive un messaggio si crea un nuovo "argomento": l'argomento c'è, se ne può discutere o meno (in uno o più filoni) ma c'è sempre: non si può aprire, eliminare o cosa. Inoltre, in un filone si possono affrontare più argomenti (meglio non farlo per evitare confusione, ma questo è un altro discorso).
E se proprio lo si vuole chiamare "argomento", si dica "introduci un nuovo argomento", "esprimiti sull'argomento" ecc. (non è vero che i termini sono intercambiabili).
Ma a questo punto tanto vale usare filone: è molto più semplice, e cosí si può anche propagandare questo termine. :wink:

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9547
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Intervento di Marco1971 » mar, 03 gen 2006 3:07

Ho l’impressione, caro Federico, che sia lei a non avere i piedi per terra. Ho consultato vari lessici d’informatica in rete, e le cito questo qui:
Topic: “tema”. Genericamente è l’argomento di una discussione.

Thread: [1] filo, filamento, filone. [2] il componente più piccolo dei programmi per Windows che può essere seguito in modo indipendente dagli altri. Un sistema operativo si definisce multithreading quando può eseguire l'elaborazione di più di uno di tali moduli contemporaneamente. [3] chiamato anche Filo d'Arianna, è l’insieme dei messaggi, relativi allo stesso argomento, pubblicati in un newsgroup o in una mailig list. [4] sequenza logica.

Account: conto, accredito, permesso di accesso. L’account, chiamato anche username, è composto generalmente da un nome utente e da una password. Viene utilizzato quando si vuole riservare l’accesso ad alcune informazioni o servizi, solo alle persone autorizzate. Nel caso, per esempio, degli indirizzi di posta elettronica, l'account, assieme al DN (Domain Name), contribuisce alla formazione dell'indirizzo: account@nomedominio.

Profilo: così viene definito l'insieme delle impostazioni di un utente specifico. Utilizzando i profili è possibile, agli utenti di uno stesso computer, utilizzare le proprie impostazioni personalizzate quali, a esempio: la combinazione dei colori, screen saver, sfondi ecc.
La terminologia è questa. A topic corrisponde argomento, a thread filone, a account conto e a profile profilo. Non c’è nulla di illogico in questo, né nessun “a contrario”.

In soldoni, se non fosse chiaro, il topic/argomento è il titolo, l’oggetto della discussione, tipo un cassetto vuoto che attende interventi; il thread/filone è l’insieme degli interventi scritti in quello spazio, il loro susseguirsi in base alle sollecitazioni fornite da ognuno. Lo stesso fatto che esistano i due termini in inglese e che entrambi siano adoperati in italiano dovrebbe rendere chiaro che sono due cose diverse.

La parola argomento, tecnicizzata col senso di topic (in pseudo-italiano), resta sempre disponibile come parola con tutta la rosa dei suoi significati, come topic, in inglese, conserva la sua sfera semantica all’interno stesso d’un forum.

E un argomento si può non solo aprire o eliminare, ma anche bloccare.

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » mar, 03 gen 2006 9:44

Non capisco perché tiri in ballo anche profilo/conto: non ci sono problemi qui (per me).
Marco1971 ha scritto:In soldoni, se non fosse chiaro, il topic/argomento è il titolo, l’oggetto della discussione, tipo un cassetto vuoto che attende interventi; il thread/filone è l’insieme degli interventi scritti in quello spazio, il loro susseguirsi in base alle sollecitazioni fornite da ognuno. Lo stesso fatto che esistano i due termini in inglese e che entrambi siano adoperati in italiano dovrebbe rendere chiaro che sono due cose diverse.
"Adoperati" in italiano? Il fatto che sono presenti nei glossari non significa che siano adoperati (in quel senso)...
Comunque non si preoccupi: la distinzione mi era chiara (anche se lei l'ha descritta con precisione e concisione davvero invidiabili).
Marco1971 ha scritto:E un argomento si può non solo aprire o eliminare, ma anche bloccare.
È questo che non mi convince: invece di chiamare "scatola vuota" il "topic", chiamiamolo "gancio", e trasformiamo il filo in una catena: il «titolo, l’oggetto della discussione» è ciò a cui si "attaccano" gli interventi successivi, anelli della catena (ma volendo ad un gancio si possono appendere piú catene, e una catena può districarsi fra piú ganci). Ora, un gancio non si può aprire, si può mettere (in una stanza: cosí "ricicliamo" anche questo ottimo termine usato solo qui e nel forum della Crusca :)); non si può chiudere, né tantomeno dividere o unire: sono tutte operazioni che si possono fare con una catena, però (dove "aprire" significa mettere il primo anello [che è il primo messaggio, quello che specifica l'oggetto della discussione]; "chiudere", impedire che ne vengano messi altri; "dividere", spezzare la catena ottenendone due; "unire", fondere due catene ottenendone una ecc.).
Ora, andiamo in un forum frequentato anche da (molta) gente molto esperta. Vediamo che al posto di "nuovo topic" c'è "nuova discussione" (e discussione è uno dei traducenti che erano stati proposti per thread); qui si parla di "thread ufficiale" (come qui); qua di "topic" ufficiali, cioè in rilievo.
E in effetti possiamo "illuminare" tanto un gancio quanto una catena (anche se ci interessa di piú la catena: le informazioni sono lí).
E si può proseguire, mostrando che molto spesso o i due significati di topic e thread si sovrappongono, o si usa il primo al posto del secondo (vedi qui e qui, ad esempio).
Si può dire che il significato corretto di topic è rispettato solo in locuzioni come "off topic" e "in topic".
Lei dice che è solo questione di sciatteria e ignoranza (in pratica), ma non credo che sia solo questo: se la distinzione fosse cristallina, anche un ignorante la potrebbe rispettare.

In definitiva, a me sembra che nella stragrande maggioranza dei casi sia meglio tradurre topic con filone (Aprire/chiudere/unire/dividere/bloccare/eliminare/rispondere in/controllare un filone, non un argomento), sia perché il significato è quello, sia perché è un'occasione per propagandare questo termine (senza contare la sua cortezza, che può tornare molto utile); se proprio non vi va bene, in questi casi sfruttiamo discussione, che è comunque un'ottima traduzione, tanto che è già in uso.

Avatara utente
Miseria
Interventi: 84
Iscritto in data: mar, 05 lug 2005 18:05

Intervento di Miseria » mar, 03 gen 2006 11:13

Concordo con Federico. Non si risponde a un argomento, si risponde a uno o piú messaggi che trattano di quell’argomento; si risponde in (o forse anche a, perché no?) un filone… (tutto amma).
Una donna ci aspetta alle colline.

Avatara utente
bubu7
Interventi: 1453
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 15:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 » mer, 04 gen 2006 15:49

Propongo di sostituire leggi con consulta nelle seguenti diciture:
Leggi i messaggi non letti
Leggi tutti i tuoi messaggi
Leggi i messaggi senza risposta

Come si consulta un vocabolario o un elenco telefonico per cercare quello che interessa così accade per i messaggi: ne consulto l'elenco per leggere quelli che m'interessano.

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3599
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato » mer, 04 gen 2006 15:57

bubu7 ha scritto:Propongo di sostituire leggi con consulta nelle seguenti diciture:
Leggi i messaggi non letti
Leggi tutti i tuoi messaggi
Leggi i messaggi senza risposta

Come si consulta un vocabolario o un elenco telefonico per cercare quello che interessa così accade per i messaggi: ne consulto l'elenco per leggere quelli che m'interessano.
:? Si consulta l’elenco dei messaggi, appunto, non i messaggi stessi. Quindi, semmai, consulta l’elenco di, oppure semplicemente visualizza/mostra [l’elenco di].

Avatara utente
bubu7
Interventi: 1453
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 15:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 » mer, 04 gen 2006 16:06

Infarinato ha scritto: :? Si consulta l’elenco dei messaggi, appunto, non i messaggi stessi. Quindi, semmai, consulta l’elenco di, oppure semplicemente visualizza/mostra [l’elenco di].
Sì, le mie erano forme ellittiche.
Se vogliamo usare le forme estese, condivido entrambe le possibilità dell'alternativa che propone. :)

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico » mer, 04 gen 2006 16:14

Direi "mostra i messaggi".

Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1626
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Intervento di Roberto Crivello » mer, 17 ott 2012 17:32

Infarinato ha scritto:
Moxnox ha scritto:Sí certo, mi sembra l'abbia proposto anche Miseria, ma potenziato mi suona piú come "rinforzato". Powered mi dà l'idea di "messo in funzione, fatto funzionare". Non saprei...
Sí, in realtà, vuol dire «motorizzato [da]», «alimentato [da]», «azionato [da]», «[messo e] tenuto in moto [da]», «il cui motore è»… Ora v’ho dato l’idea: trovatemi il traducente! :D
Risuscito questo filone per segnalare che ho or ora visto, nei glossari Microsoft (disponibili in linea), Powered by tradotto con Con tecnologia, che non mi sembra affatto male.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite