«Consigli per gli acquisti»: linguistica, metrica &c

Risorse linguistiche di varia natura

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Souchou-sama
Interventi: 414
Iscritto in data: ven, 22 giu 2012 23:01
Località: Persico Dosimo

«Consigli per gli acquisti»: linguistica, metrica &c

Intervento di Souchou-sama » mer, 11 lug 2012 18:12

Salve a tutti! Giacché m’accingo ad acquistar un po’ di testi linguistici per il mio genetliaco, gradirei il parere di chi è molto piú esperto di me in materia. :) In ordine sparso:
1) Qualcuno conosce le opere di Renzo Raddi (A Firenze si parla cosí; Icché tu dici?) intorno al fiorentino? C’è qualche dizionario del «vernaholo» ancora in commercio che vi sentite di raccomandare (per es., quello di Pirro Giacchi pubblicato da Nerbini)?
2) C’è un qualche manuale(tto) di metrica italiana che non si dilunghi, invece, nell’interpretazione delle poesie? Ché, a quanto pare, è questo il difetto comune a tutti i testi che ho trovato cercando in rete: Come leggere la poesia (Lorenzo Renzi), Come si legge una poesia (Stefano Colangelo), La poesia. Come si legge e come si scrive (Alberto Bertoni) &c. Inoltre, sapete qualcosa di I numeri della poesia (Gianfranca Lavezzi)?
3) C’è un qualche testo di G. L. Beccaria (sulla lingua italiana) che ritenute superiore agli altri? Dando una scorsa alle opinioni dei lettori, pare che s’equivalgano tutti! :D
4) Sempre di (o meglio: «diretto da») Beccaria, mi confermate che il Dizionario di linguistica e di filologia, metrica, retorica è un’opera indispensabile che posso acquistare a colpo sicuro?
5) Ancora non possiedo —non uccidetemi!— la Grammatica di Serianni. L’ultima edizione parrebbe Italiano (Garzanti, 2012): è l’opera giusta?
6) Sempre di Serianni, che ve ne pare di La lingua poetica italiana. Grammatica e testi?

Grazie mille in anticipo! :)

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4063
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Consigli per gli acquisti»: linguistica, metrica &c

Intervento di Ferdinand Bardamu » mer, 11 lug 2012 18:33

Souchou-sama ha scritto:4) Sempre di (o meglio: «diretto da») Beccaria, mi confermate che il Dizionario di linguistica e di filologia, metrica, retorica è un’opera indispensabile che posso acquistare a colpo sicuro?
Sí, con qualche cautela.
Souchou-sama ha scritto:5) Ancora non possiedo —non uccidetemi!— la Grammatica di Serianni. L’ultima edizione parrebbe Italiano (Garzanti, 2012): è l’opera giusta?
Io ho l'edizione Garzanti del 2000. Il titolo sulla copertina è effettivamente Italiano.

Le altre opere, purtroppo, non le conosco.

Andrea Russo
Interventi: 763
Iscritto in data: dom, 23 ott 2011 22:37

Intervento di Andrea Russo » mer, 11 lug 2012 18:39

Io ho invece questa Grammatica italiana di Serianni, dell'UTET Università, che è più recente (2006; io ho la ristampa del 2010).

Avatara utente
Souchou-sama
Interventi: 414
Iscritto in data: ven, 22 giu 2012 23:01
Località: Persico Dosimo

Re: «Consigli per gli acquisti»: linguistica, metrica &c

Intervento di Souchou-sama » mer, 11 lug 2012 18:43

Ferdinand Bardamu ha scritto:Sí, con qualche cautela.
Sí, avevo già letto quel filone. Ma grazie mille della segnalazione.
Ferdinand Bardamu ha scritto:Io ho l'edizione Garzanti del 2000. Il titolo sulla copertina è effettivamente Italiano.
Ah, perfetto! Chissà se in 12 anni avranno fatto qualche aggiunta o modifica rilevante… Di solito l’edizioni italiane «rivedute & aggiornate» non cambiano d’una virgola. :D

Avatara utente
Sandro1991
Interventi: 251
Iscritto in data: lun, 28 nov 2011 20:07

Intervento di Sandro1991 » mer, 11 lug 2012 18:51

Andrea Russo ha scritto:Io ho invece questa Grammatica italiana di Serianni, dell'UTET Università, che è più recente (2006; io ho la ristampa del 2010).
In questa dovrebbe mancare il glossario di Patota, giusto? E poi lí, nell’introduzione, c’è ancora «foco»? (Un gustoso dettaglio). Nella ristampa del maggio 2010 [edizione Garzanti], purtroppo, c’è qualche refuso…

Andrea Russo
Interventi: 763
Iscritto in data: dom, 23 ott 2011 22:37

Intervento di Andrea Russo » mer, 11 lug 2012 19:11

Il glossario manca, purtroppo. Però c'è foco che compensa! :wink:

PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Re: «Consigli per gli acquisti»: linguistica, metrica &c

Intervento di PersOnLine » mer, 11 lug 2012 19:22

Souchou-sama ha scritto:Di solito l’edizioni italiane «rivedute & aggiornate» non cambiano d’una virgola. :D
Confermo: io ho la ristampa del 2009, edizione le Garzantine (con il glossario di Patota), ed è come se fosse la prima, presumo, con solo qualche paragrafo aggiuntivo .../bis (e ancora qualche inspiegabile refuso).

Duca Conte Semenzara
Interventi: 5
Iscritto in data: dom, 28 ago 2011 23:00

Intervento di Duca Conte Semenzara » mer, 11 lug 2012 21:16

Salve.

Per il secondo punto: penso che il miglior testo sull'argomento sia La metrica italiana di Pietro Beltrami, ma non è punto un «manualetto»; e anche il prezzo è tutt'altro che 'snello'. Le consiglierei dunque Gli strumenti della poesia, del medesimo autore: piú sintetico e meno costoso.

Per il sesto punto: possiedo il libro e non posso far altro che raccomandarglieLo caldamente. Se vuole avere informazioni piú precise (per esempio riguardo alla struttura del testo e agli argomenti trattati in dettaglio), sono a Sua disposizione.

Avatara utente
Souchou-sama
Interventi: 414
Iscritto in data: ven, 22 giu 2012 23:01
Località: Persico Dosimo

Intervento di Souchou-sama » mer, 11 lug 2012 21:43

Duca Conte Semenzara ha scritto:Salve.

Per il secondo punto: penso che il miglior testo sull'argomento sia La metrica italiana di Pietro Beltrami, ma non è punto un «manualetto»; e anche il prezzo è tutt'altro che 'snello'. Le consiglierei dunque Gli strumenti della poesia, del medesimo autore: piú sintetico e meno costoso.

Per il sesto punto: possiedo il libro e non posso far altro che raccomandarglieLo caldamente. Se vuole avere informazioni piú precise (per esempio riguardo alla struttura del testo e agli argomenti trattati in dettaglio), sono a Sua disposizione.
Innanzitutto, benvenuto, Megadirettore, e grazie! :)
Immaginavo che qualcuno m’avrebbe suggerito La metrica italiana, che –come dice Lei– non è molto «-etto» né economico. :D Avevo già adocchiato Gli strumenti della poesia: prenderò seriamente in considerazione d’acquistarlo.
Per quanto riguarda La lingua poetica italiana, non è il primo a consigliarla caldamente: sicché penso che andrò in fiducia. :wink: C’è qualche caratteristica in particolare che vuole lodarne e per cui lo raccomanda?

PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine » mer, 11 lug 2012 22:46

Se accetta un consiglio metodologico, prima valuti i libri prendendoli in biblioteca e poi acquisti solo quelli che ritiene veramente valevoli, magari dalle librerie in rete che a periodi offrono sconti interessanti. Se vuole mi contatti pure privatamente, ma non penso che ne abbia bisogno.

Duca Conte Semenzara
Interventi: 5
Iscritto in data: dom, 28 ago 2011 23:00

Intervento di Duca Conte Semenzara » gio, 12 lug 2012 1:05

Souchou-sama ha scritto:Per quanto riguarda La lingua poetica italiana, non è il primo a consigliarla caldamente: sicché penso che andrò in fiducia. :wink: C’è qualche caratteristica in particolare che vuole lodarne e per cui lo raccomanda?
Da quel poco che conosco dei Suoi interessi linguistici, penso di doverLe innanzitutto segnalare la presenza di una corposa sezione dedicata ai fenomeni fonetici (circa un centinaio di pagine). Altri pregi da sottolineare sono la dovizia di particolari con cui vengono trattate le varianti piú notevoli, seguíte nella loro evoluzione storica con puntuali riferimenti a periodi, autori o, se necessario, singole opere; l'uso, accanto agli strumenti tradizionali, di archivi elettronici in sede di ricerca, che hanno fornito all'Autore una documentazione pressoché sterminata; una corposa antologia finale avente lo scopo di «verificare in corpore vili le indicazioni linguistiche svolte nella parte teorica» (p. 265), in cui figura una trentina d'autori (minori e maggiori) da Giacomo da Lentini al Carducci. A tutto ciò aggiunga l'erudizione mai pedante di Serianni e il suo stile terso: otterrà un manuale molto approfondito e di piacevole lettura (per quanto lo possa permettere, ovviamente, il suo carattere scientifico e specialistico).
A ogni modo, tenga presente che il mio è il giudizio d'un profano.

Colgo l'occasione per farLe i migliori auguri per il Suo anniversario e La ringrazio per l'accoglienza. :D

Carnby
Interventi: 3519
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Re: «Consigli per gli acquisti»: linguistica, metrica &c

Intervento di Carnby » gio, 12 lug 2012 11:15

Souchou-sama ha scritto:1) Qualcuno conosce le opere di Renzo Raddi (A Firenze si parla cosí; Icché tu dici?) intorno al fiorentino? C’è qualche dizionario del «vernaholo» ancora in commercio che vi sentite di raccomandare (per es., quello di Pirro Giacchi pubblicato da Nerbini)?
Ho alcuni libri di vernacolo fiorentino, compresi quelli che cita lei. Posso consigliarle anche il Vocabolario del vernacolo fiorentino: con gli esempi delle principali voci da Dante a Benigni di Alessandro Bencistà (di non facile reperibilità; altri libri dello stesso autore qui). Inoltre potrebbe essere interessante anche il libro di Giovanni Valdré Fiorentinismi soliti usarsi dalla bassa gente, per uno sguardo al vernacolo fiorentino d'epoca granducale. Non mi sento invece di consigliarle il Vohabolario di Stefano Rossi Galli perché compilato con criterî assolutamente amatoriali (a partire dalla grafia dei lemmi). Anche qui potrebbe esserci qualcosa d'interessante. Trattandosi tutti, più o meno, di testi non redatti da linguisti, è chiaro che troverà molte cose, per così dire, «errate», quindi le consiglio di procurarsi più materiale possibile, magari in formato digitale se non vuole appesantire troppo la sua libreria. :)
Bon compreanno! :wink:

Avatara utente
Souchou-sama
Interventi: 414
Iscritto in data: ven, 22 giu 2012 23:01
Località: Persico Dosimo

Intervento di Souchou-sama » ven, 20 lug 2012 3:52

Grazie di hòre a entrambi, davvero: sia pegli auguri, sia pe’ dettagliati consigli e informazioni. :)
Alla fine l’ho preso, La lingua poetica italiana: anche se m’è arrivato da poco, si prospetta un testo molto, molto interessante.
Quanto al vernacolo, ho pigliato –per ora– Icché tu dici? e il Vocabolario di Bencistà, ma ancora mi debbono arrivare: Le farò sapere se mi son garbati, caro Carnby!
PersOnLine ha scritto:Se accetta un consiglio metodologico, prima valuti i libri prendendoli in biblioteca e poi acquisti solo quelli che ritiene veramente valevoli, magari dalle librerie in rete che a periodi offrono sconti interessanti.
Non si preoccupi: ormai, i libri, li compro solo in rete! Nonostante l’abietta «légge Levi» sugli sconti… Purtroppo, invece, non frequento granché le biblioteche. [Che ci posso fare? Io coi libri ho un rapporto amoroso-morboso: prenderli in prestito? mai! :D]

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite