Virgola o due punti?

Spazio di discussione su questioni di grafematica e ortografia

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
lorenzos
Interventi: 315
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: Virgola o due punti?

Intervento di lorenzos »

Gentile Dario, non so dire se Millermann condividerebbe la sua analisi.
Condividendo che si tratta di sfumature, che a mio avviso rasentano l'evanescenza, potrebbe essere proprio la virgola (e la durata della pausa, e la prosodia, e la mimica...) a sottolineare che il rapporto di amicizia è risalente nel tempo.
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.

Avatara utente
Millermann
Interventi: 872
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Re: Virgola o due punti?

Intervento di Millermann »

lorenzos ha scritto:
mar, 07 lug 2020 11:07
Gentile Dario, non so dire se Millermann condividerebbe la sua analisi.
Sí, perfettamente. :)
Concordo anche sul fatto che si tratta di sfumature, e che nel parlato ci vengono in soccorso la prosodia e la mimica. Nello scritto, invece, ci dobbiamo affidare alla punteggiatura (a meno di non voler ricorrere a costruzioni marcate, come dislocazioni o frasi scisse, non sempre applicabili). ;)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Dario G
Interventi: 48
Iscritto in data: sab, 31 ago 2019 21:33
Località: Roma

Re: Virgola o due punti?

Intervento di Dario G »

lorenzos ha scritto:
mar, 07 lug 2020 11:07
[...] potrebbe essere proprio la virgola (e la durata della pausa, e la prosodia, e la mimica...) a sottolineare che il rapporto di amicizia è risalente nel tempo.
Provo a rendere più chiaro il mio punto di vista.
Partiamo da questo dato: «che conosco da molto tempo» è una relativa esplicativa, in quanto fornisce una informazione non indispensabile alla tenuta semantica della frase; quindi, richiederebbe la virgola.
Tuttavia, a mio parere, l’uso della virgola nelle relative esplicative non costituisce una regola assoluta e inderogabile: esigenze stilistiche possono giustificarne l’omissione.
Detto ciò, eliminando la virgola nella frase da lei proposta, si crea un tutt’uno: la relativa non è più una incidentale, ma diventa parte integrante della proposizione principale, sicché l’informazione aggiuntiva viene a perdere quel carattere di accessorietà che, inevitabilmente, la virgola le conferisce. :)

Avatara utente
lorenzos
Interventi: 315
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: Virgola o due punti?

Intervento di lorenzos »

Penso che siamo d'accordo, il punto è se la virgola conferisca, o no, più o meno rilievo a quanto segue.
Direi che... dipende:
  • Ti presento un amico (,) che abita qui vicino.
  • Ti presento un amico (,) tornato ieri dalla Cina.
  • Ti presento un amico (,) che domani entrerà in convento.
A volte l'accessorio fa aggio sull'essenziale.
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.

Dario G
Interventi: 48
Iscritto in data: sab, 31 ago 2019 21:33
Località: Roma

Re: Virgola o due punti?

Intervento di Dario G »

In tutti i casi da lei proposti, siamo in presenza di relative esplicative (in forma esplicita nel primo e nel terzo esempio e implicita nel secondo), poiché l’informazione fornita non è indispensabile per comprendere il significato della reggente.
La relativa esplicativa è preceduta, di regola, dalla virgola.
Eccezionalmente, ove sussistano particolari esigenze stilistiche o espressive, la virgola può essere omessa, ad esempio per conferire maggiore fluidità alla frase:
Ti presento un amico [,] che, nonostante l’età, ha un aspetto giovanile.

Avatara utente
Millermann
Interventi: 872
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Re: Virgola o due punti?

Intervento di Millermann »

lorenzos ha scritto:
mar, 07 lug 2020 15:29
...il punto è se la virgola conferisca, o no, più o meno rilievo a quanto segue.
La virgola, è innegabile, creando uno stacco su cui va a cadere la "tonica", mette in evidenza la parola che la precede (in questo caso, che si tratta di un amico).
Come controprova, osservi che effetto fa la sua presenza quando presentiamo qualcuno che non richiede particolare enfasi:
  • Ti presento un signore, che abita qui vicino.
  • Ti presento una persona, tornata ieri dalla Cina.
  • Ti presento un giovane, che domani entrerà in convento.
Non ha anche lei l'impressione che la virgola qui stoni un po'? :)
Mentre nelle frasi in cui si presenta un amico ci può essere il dubbio se inserirla o no, in quest'altre appare decisamente fuori posto! ;)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Avatara utente
lorenzos
Interventi: 315
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: Virgola o due punti?

Intervento di lorenzos »

Caro Millermann, non le sembra che i suoi esempi siano troppo ovvi? :(
Ma:
Monsignore, le presento mio nipote Terenzio, che domani entrerà in convento.
Converrà che la virgola non incida affatto sull'importanza che il parlante vuol dare all'informazione aggiuntiva. Anche se il monsignore ricorderà, grazie ad essa, il nome del giovane. :)
----
Grazie Dario G.
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Google [Bot] e 1 ospite