«Va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí…»

Spazio di discussione su questioni di grafematica e ortografia

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
GaninkwOw
Interventi: 7
Iscritto in data: gio, 18 feb 2021 23:18

«Va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí…»

Intervento di GaninkwOw »

Buonasera a tutti.

Mi sono imbattuto nel seguente periodo: "Lo stato di gravidanza va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensì come presupposto della condotta tipica", e mi è sorto un dubbio.

È corretta la virgola dopo il predicato in un caso simile? si può isolare il predicato dal complemento in quel modo?

Grazie in anticipo.
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10346
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: «Va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí…»

Intervento di Marco1971 »

Ci sono le virgole obbligatorie (poche), quelle facoltative e quelle sbagliate. Qui, dopo inteso, la virgola è sbagliata, perché non si può separare il verbo dal suo complemento, se non con un inciso.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
GaninkwOw
Interventi: 7
Iscritto in data: gio, 18 feb 2021 23:18

Re: «Va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí…»

Intervento di GaninkwOw »

La ringrazio Marco per la sua risposta; e mi scuso, se la domanda è apparsa scontata.

La regola che impone di non separare con la virgola i costituenti primari del nucleo di una frase mi è ben nota, ma avendo trovato una proposizione simile in un testo alquanto accreditato, ho preferito chiedere ai più esperti per fugare ogni dubbio.

La saluto e le auguro una buona serata.
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 436
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí…»

Intervento di lorenzos »

Gentile Marco, ho inteso bene che lei non considera un inciso "non già come elemento costitutivo della fattispecie"? Grazie.
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10346
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: «Va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí…»

Intervento di Marco1971 »

Non è un inciso. Un inciso si può eliminare:

Gli altri oggetti, a differenza dei loro compagni morti e inconsistenti sparsi nell’ombra del salotto, rivelavano tutti i loro colori e la loro solidità (Moravia)

può diventare

Gli altri oggetti rivelavano tutti i loro colori e la loro solidità.

Ma

lo stato di gravidanza va inteso non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí come presupposto della condotta tipica

non può diventare

*lo stato di gravidanza va inteso bensí come presupposto della condotta tipica.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 436
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí…»

Intervento di lorenzos »

Grazie della gentile risposta ma non capisco se il problema è dato dal bensì (come potrei presumere) o dalla condotta tipica, in quanto potrei ben dire:
Non già come elemento costitutivo della fattispecie, lo stato di gravidanza va inteso bensì come presupposto della condotta tipica.
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10346
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: «Va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí…»

Intervento di Marco1971 »

Restiamo con i piedi per terra. Se la porzione di frase fra due virgole non si può togliere, non siamo in presenza di un inciso. E il fatto che ci sia bensí, con «valore avversativo-oppositivo», «contrapposto a una negazione precedente» (Treccani), fa sí che quella porzione di frase non si può eliminare, altrimenti viene a mancare l’elemento contrapposto, e la frase diventa scevra di senso.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
GaninkwOw
Interventi: 7
Iscritto in data: gio, 18 feb 2021 23:18

Re: «Va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí…»

Intervento di GaninkwOw »

Il problema risiede proprio nella congiunzione avversativa che presuppone e necessita un argomento negativo a cui contrapporsi; argomento in sé non necessario ai fini del discorso, ma logicamente necessario acciocché quanto poi segue abbia senso compiuto. Togliendo entrambi, complemento negativo e congiunzione avversativa, la frase non risulterebbe affatto difettosa, anzi.

Il punto è che, se ho ben capito, ci sono delle regole in grammatica, alcune delle quali non posso essere eluse a proprio piacimento.

In ogni caso, ringrazio anche lei, Lorenzos, per i suoi preziosi spunti di riflessione, e auguro a tutti voi una buona serata.
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 436
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Va inteso, non già come elemento costitutivo della fattispecie, bensí…»

Intervento di lorenzos »

Un grazie a lei, gentile GaninkwOw, per l'interessante quesito e naturalmente al buon Marco per l'infinita pazienza e le preziose risposte.
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite