Asterisco «inclusivo»

Spazio di discussione su questioni di grafematica e ortografia

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1319
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Re: Asterisco «inclusivo»

Intervento di u merlu rucà »

L'esperanto non ha questi problemi, usa il prefisso ge-: gepatroj 'genitori' che comprende patro 'padre' e patrino 'madre'. Però immagino l'obiezione: perché gepatroj e non gepatrinoj?
Largu de farina e strentu de brenu.
Avatara utente
Carnby
Interventi: 3880
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Re: Asterisco «inclusivo»

Intervento di Carnby »

L’esperanto non ha questi problemi: può sempre creare un suffisso (o infisso) apposito (per esempio *-im-: *geparimoj) per rimarcare la neutralità di genere. La situazione delle lingue naturali (come l’italiano, che non ha il neutro ma, paradossalmente, anche l’inglese che non può usare it perché marcato semanticamente come «relativo ad animali o oggetti») è differente e non si può trovare una soluzione senza violentare innaturalmente la lingua stessa (ma in tal caso, meglio -u finale di scevà che introducono fonemi inesistenti in italiano o impronunciabili asterischi).
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Bing [Bot] e 1 ospite