«Omicron»

Spazio di discussione su questioni di grafematica e ortografia

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Carnby
Interventi: 3882
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

«Omicron»

Intervento di Carnby »

La nuova variante del virus si chiama omicron: a parte il fatto che si dovrebbe dire più italianamente omicròne (segnalato sul GDLI, ma è una battglia persa in partenza), mi domandavo se esisteva un modo per differenziarlo graficamente da una normale o latina; noto che non è stato usato, se non sporadicamente, neppure nelle notazioni scientifiche proprio per questa ragione.
Canape lasco ctonio
Interventi: 332
Iscritto in data: lun, 10 gen 2011 23:21
Località: Roma

Re: «Omicron»

Intervento di Canape lasco ctonio »

I due caratteri Unicode sono del tutto equivalenti come resa grafica: U+03BF e U+006F, quindi se li si volesse distinguere occorrerebbe usare caratteri non propri, e penso proprio che non sia il caso. Anche in questo caso il contesto o un'eventuale parentesi fugherà ogni dubbio.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 678
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Omicron»

Intervento di G. M. »

In realtà in diverse polizze (? Traggo il termine da qui), soprattutto se con grazie (per esempio: Brill, EB Garamond, Arno Pro, Minion 3...), i due caratteri minuscoli sono diversi, come curve e spessori, ma comunque piuttosto simili... A volte la differenza c'è ma è quasi impercettibile. Nel maiuscolo invece mi sembrano proprio uguali più o meno sempre.
Carnby ha scritto: mer, 01 dic 2021 7:52omicròne (segnalato sul GDLI[...])
A me piace anche omicrònne ( anch'esso)! :mrgreen:
Canape lasco ctonio
Interventi: 332
Iscritto in data: lun, 10 gen 2011 23:21
Località: Roma

Re: «Omicron»

Intervento di Canape lasco ctonio »

G. M. ha scritto: gio, 02 dic 2021 18:24soprattutto se con grazie
Avevo provato un po' di fonti (l’insolito polizza sarebbe dunque la quantità di glifi [caratteri e segni] appartenenti alla stessa fonte che il tipografo ordinava, «secondo criteri statistici di frequenza del loro impiego nella lingua d’uso» - come riporta la Treccani - per garantirsi la fattibilità di ogni testo a stampa, o - per rovesciare il punto di vista da utilizzatore a produttore, seguendo Wikipedia in lingua italiana - le tabelle stampate che mostravano quantità e tipologie di caratteri e segni da gettare, definito dalla getteria) senza grazie, prima di scrivere, e non avevo notato alcuna differenza, mentre effettivamente con quelli con grazie ve ne sono eccome! Visto che ha specificato «soprattutto» ha per caso individuato una fonte senza grazie che abbia differenze percepibili tra «o» e «omicron»?
Avatara utente
G. M.
Interventi: 678
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Omicron»

Intervento di G. M. »

Canape lasco ctonio ha scritto: ven, 03 dic 2021 12:04 [...] ha per caso individuato una fonte senza grazie che abbia differenze percepibili tra «o» e «omicron»?
Con una rapida ricerca su Google Fonts ho trovato: Nanum Gothic, Kosugi, Kosugi Maru, Zen Kurenaido, RocknRoll One; e un paio di stile "bizzarro": Stick, DotGothic16.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 678
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Omicron»

Intervento di G. M. »

Carnby ha scritto: mer, 01 dic 2021 7:52 [...] a parte il fatto che si dovrebbe dire più italianamente omicròne[...]
Tornando su omicròne ~ omicrònne: abbiamo parole italiane che finiscano in /-ɔ̍ne/ al singolare? Non mi viene in mente neanche un caso.
Qualcuna invece per /-ɔ̍nne/, ma comunque poche: insonne, nomi biblici come Aronne, Assalonne, Sionne.
(Tenendo da parte i casi analoghi come essilònne; per «υ» il GDLI ha invece ipsilónne e issilónne chiusi, il che mi sembra strano: forse un errore?).
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4155
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Omicron»

Intervento di Infarinato »

G. M. ha scritto: mer, 05 gen 2022 14:26 [A]bbiamo parole italiane che finiscano in /-ɔ̍ne/ al singolare? Non mi viene in mente neanche un caso.
Testimone (anche Alcione). ;) Ma, sí, sono rare… Comunque, molto piú naturale/toscano omicrònne di omicròne. :)
G. M. ha scritto: mer, 05 gen 2022 14:26 [P]er «υ» il GDLI ha invece ipsilónne e issilónne chiusi, il che mi sembra strano: forse un errore?
Refuso, refuso;)
Antujo
Interventi: 68
Iscritto in data: ven, 05 giu 2015 12:16

Re: «Omicron»

Intervento di Antujo »

E di omícro, esiste qualche attestazione?
Canape lasco ctonio
Interventi: 332
Iscritto in data: lun, 10 gen 2011 23:21
Località: Roma

Re: «Omicron»

Intervento di Canape lasco ctonio »

Infarinato ha scritto: mer, 05 gen 2022 14:40
G. M. ha scritto: mer, 05 gen 2022 14:26 [A]bbiamo parole italiane che finiscano in /-ɔ̍ne/ al singolare? Non mi viene in mente neanche un caso.
Testimone (anche Alcione). ;) Ma, sí, sono rare…
Anche sprone mi viene in mente, sebbene da romano ovviamente non la pronunci così, come ben sa Canepari :D (sˈprone, -ɔ- [TU ɔ/o, MLR o/ɔ])
Avatara utente
andrea scoppa
Interventi: 40
Iscritto in data: lun, 22 feb 2021 16:07
Località: morrovalle; civitanova marche; montecòsaro
Info contatto:

Re: «Omicron»

Intervento di andrea scoppa »

Fuori tema
Canape lasco ctonio ha scritto: mer, 12 gen 2022 16:37 Anche sprone mi viene in mente [...] (sˈprone, -ɔ- [TU ɔ/o, MLR o/ɔ])
Nell'italiano senz'aggettivi, come riporta lei stesso, l'o di «sprone» è chiusa...
lasciatemi cosí
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata
Ligure
Interventi: 364
Iscritto in data: lun, 31 ago 2015 13:18

Re: «Omicron»

Intervento di Ligure »

Fuori tema
Certo, ma anche se si cambia in minuscola la maiuscola del nome Alcione, precedentemente citato, si ha solo pronuncia chiusa - come, per altro, attesta anche il Canepari nel DiPI -. :lol: :wink:
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti