Elisione di «di»

Spazio di discussione su questioni di grafematica e ortografia

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Ugo
Interventi: 6
Iscritto in data: sab, 09 mar 2019 14:22

Elisione di «di»

Intervento di Ugo » dom, 10 mar 2019 23:09

Buonasera,
il mio dubbio è già stato risolto. In questa questa discussione: http://www.achyra.org/cruscate/viewtopi ... o&ie=utf-8; e nel rimando a questa pagina: http://forum.accademiadellacrusca.it/fo ... shtml.html.
Non sono sicuro d'aver capito, però...
L'Accademia dice che "non ci sono regole assolute" e che "si tratta di gusto personale". Più in là, però, aggiunge che non è "molto frequente nell'uso scritto, in ogni altro caso in cui 'di' preceda una vocale iniziale".
Leggo male, però, o qui se ne indica l'obbligatorietà?
Ho anche tra le mani un prontuario di grammatica(Laterza) nel quale si parla d'obbligo solo per "d'accordo, d'argento, d'oro, d'epoca".
La mia carta è "d'identità" certamente, ma la Costituzione, almeno nei Principi, non apostrofa...
Mi sono quasi convinto sia davvero solo una questione di gusto. Voi cosa ne pensate?
Grazie,
Ugo

Avatara utente
Millermann
Interventi: 770
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » lun, 11 mar 2019 0:43

Buonasera a lei, e benvenuto! :)
Mi trovo particolarmente d'accordo con l'intervento di Marco1971 sullo storico fòro della Crusca: è principalmente una questione di (buon) gusto personale.

Le posso dire, ad esempio, che io cerco d'apostrofare di ogni volta che mi suona bene (;)); ciò nonostante, se sono alle prese con un testo "tecnico", normalmente mi astengo dal farlo.
Non do, invece, grande importanza al fatto che la parola seguente inizi a sua volta con la i o no: quel che mi preme maggiormente è che chi, poi, leggerà possa non accorgersi nemmeno di quelle elisioni (che, oggi, suonano ai piú obsolete). D'un, ad esempio, preferisco evitarlo proprio per questo motivo (non su Cruscate, però :D)!
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Ugo
Interventi: 6
Iscritto in data: sab, 09 mar 2019 14:22

Intervento di Ugo » lun, 11 mar 2019 15:44

Grazie Millermann!

La mia prima preoccupazione, ora risolta, era quella di sapere se l'una o l'altra scelta fosse sbagliata.

Devo ammettere la mia superficialità. Soltanto poco tempo fa, dopo la lettura di alcune le pagine di un sito nella quali non c'era un 'di' eliso neanche per sbaglio, ho prestato attenzione, e poi riflettuto, a riguardo. Scrivevo come un automa... :oops:

Da oggi mi porrò la questione in modo diverso.

Però! Il buon e il cattivo gusto... Meglio l'orecchio!
Come se anche l'orecchio non possa essere buono o cattivo... Infatti, al mio orecchio, è la l'assenza d'elisione che suona fastidiosa. Vero è che non si legge con l'orecchio; però, a me, 'd'un' piace, e, in generale, piace l'elisione di 'di'.

Penso che, il più delle volte, passerò per obsoleto! :lol:

Grazie,
Ugo

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite