«Ditto»

Spazio di discussione dedicato alla storia della lingua italiana, alla sua evoluzione e a questioni etimologiche

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Carnby
Interventi: 3519
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

«Ditto»

Intervento di Carnby » dom, 21 dic 2014 1:19

Su questo sito ho trovato che l'inglese ditto («idem») deriverebbe dal «Tuscan dialectal ditto». Siccome non ho mai sentito ditto per detto, né l'ho trovato sui dizionari, devo presumere che si tratta di una forma antica (secentesca, seguendo quanto segnala il sito stesso)? Oppure è semplicemente una sciocchezza?

Avatara utente
Zabob
Interventi: 911
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Re: «Ditto»

Intervento di Zabob » dom, 21 dic 2014 2:02

Carnby ha scritto:Siccome non ho mai sentito ditto per detto, né l'ho trovato sui dizionari...
Sullo Zingarelli détto o †dìtto. V. anche Petrocchi, p. 781 in basso.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Avatara utente
GFR
Interventi: 299
Iscritto in data: ven, 10 ott 2014 21:39

Intervento di GFR » dom, 21 dic 2014 12:54

Tempi felici! quando l'italiano "inquinava " l'inglese :).

Carnby
Interventi: 3519
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Re: «Ditto»

Intervento di Carnby » dom, 21 dic 2014 13:19

Zabob ha scritto:Sullo Zingarelli détto o †dìtto. V. anche Petrocchi, p. 781 in basso.
La ringrazio. :) Una cosa però non mi torna: sul Petrocchi compaiono delle indicazioni di autori (?) che non sono riportate all'inizio: Barber. Guitt. (Guittone d'Arezzo?) A. (Ariosto?) Cr. Qualcuno mi può aiutare?

Avatara utente
Zabob
Interventi: 911
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob » dom, 21 dic 2014 13:52

Azzardo: e se "A. Cr." stesse per [Vocabolario degli] A[ccademici della] Cr[usca]? Guardi qui (c'è DITTO con le citazioni cui fa riferimento, indirettamente, il Petrocchi).
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Carnby
Interventi: 3519
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » dom, 21 dic 2014 15:04

Zabob ha scritto:Azzardo: e se "A. Cr." stesse per [Vocabolario degli] A[ccademici della] Cr[usca]? Guardi qui (c'è DITTO con le citazioni cui fa riferimento, indirettamente, il Petrocchi).
Sì, credo proprio che abbia ragione. :)
Non capisco perché non sia stato inserito nelle abbreviazioni dal Petrocchi.

Avatara utente
GianDeiBrughi
Interventi: 108
Iscritto in data: mar, 07 feb 2012 22:28
Località: Mantova

Intervento di GianDeiBrughi » mer, 24 dic 2014 1:52

Idelfonso Nieri nel suo vocabolario lucchese del 1902 definiva 'ditto' come volgare. Volgare, naturalmente, giacché pertinente al volgo.

Detto ciò, auguro a tutto il foro un buon Natale. :)

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite