Frapposizione di elementi in un costrutto preposizionale?

Spazio di discussione su questioni di carattere sintattico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Enzo
Interventi: 45
Iscritto in data: sab, 15 mag 2021 15:38

Frapposizione di elementi in un costrutto preposizionale?

Intervento di Enzo »

1. C'è bisogno di innanzitutto un vassoio.
2.Parla da probabilmente/in modo probabile un'ora.
3. Un uomo con probabilmente/in modo probabile poco da dire.
4.Era insieme lì/in quel posto a te.

Sarebbero possibili, in italiano, certe costruzioni?
Il dubbio è nato basandomi sulla terza, perché, mi pare, sia molto diffuso l'uso della preposizione "con' o "senza" con degli elementi grammaticali frapposti tra la preposizione e il sostantivo che di norma la segue.
È un eccezione alla regola o magari ci sono casi più specifici in cui sono ammesse certe costruzioni?
Graffiacane
Interventi: 71
Iscritto in data: ven, 30 lug 2021 11:21

Re: Frapposizione di elementi in un costrutto preposizionale?

Intervento di Graffiacane »

A mio parere no: per quel che mi risulta, i sintagmi costituiscono un'unità inscindibile.
Enzo
Interventi: 45
Iscritto in data: sab, 15 mag 2021 15:38

Re: Frapposizione di elementi in un costrutto preposizionale?

Intervento di Enzo »

Graffiacane ha scritto: gio, 07 ott 2021 19:48 A mio parere no: per quel che mi risulta, i sintagmi costituiscono un'unità inscindibile.
Quindi, anche la frase con "con" di quelle che ho fatto sarebbe sbagliata?
Io ho sempre sentito frasi tipo:
"Un tavolo con/senza sopra una bottiglia"
Anche qui c'è una scissione tra nome e preposizione.
Graffiacane
Interventi: 71
Iscritto in data: ven, 30 lug 2021 11:21

Re: Frapposizione di elementi in un costrutto preposizionale?

Intervento di Graffiacane »

In effetti, la frase Un tavolo con sopra una bottiglia è corretta, come dimostrano gli esempi del Treccani alla voce sopra.
Non mi pare che si possa dire lo stesso per la frase Un tavolo senza sopra una bottiglia, visto che spontaneamente collocherei sopra in posizione finale (e l'assenza nel Treccani di esempi analoghi a quello da Lei proposto mi sembra un indizio significativo).
Mi desta perplessità anche la frase Un uomo con probabilmente/in modo probabile poco da dire: pure in questo caso tenderei, personalmente, a non rompere il sintagma preposizionale (tra l'altro, in modo probabile non mi pare una scelta praticabile in sostituzione di probabilmente, anche perché quest'ultimo è a mio avviso piú avverbio di giudizio che avverbio di modo).
A questo punto, però, sarà bene rimettersi al punto di vista dei «pesi massimi» del fòro, se qualcuno di loro vorrà contribuire alla discussione.
Enzo
Interventi: 45
Iscritto in data: sab, 15 mag 2021 15:38

Re: Frapposizione di elementi in un costrutto preposizionale?

Intervento di Enzo »

In realtà ci sono forme, mi corregga se sbaglio, in uso:
  • È rimasto lì per oltre un anno.
  • Un uomo che è di oltre vent'anni.
  • Un uomo di più di vent'anni.
  • Con più di dieci euro siamo riusciti a farlo.
Non so se gli elementi frapposti siano avverbi o altre preposizioni, sta di fatto che il sintagma preposizionale "per/di + nome" ha un altro elemento frapposto.
Graffiacane
Interventi: 71
Iscritto in data: ven, 30 lug 2021 11:21

Re: Frapposizione di elementi in un costrutto preposizionale?

Intervento di Graffiacane »

In questo caso direi che oltre e piú di sono modificatori del sintagma nominale inserito nel sintagma preposizionale, e quindi non ravviso alcuna rottura di sintagma.
Enzo
Interventi: 45
Iscritto in data: sab, 15 mag 2021 15:38

Re: Frapposizione di elementi in un costrutto preposizionale?

Intervento di Enzo »

Oltre viene data come preposizione nel suddetto caso.
Più forse è un pronome in questo caso, per cui non ci sarebbero problemi.

Purtroppo, non ho trovato nulla in rete che trattasse questo argomento.
Graffiacane
Interventi: 71
Iscritto in data: ven, 30 lug 2021 11:21

Re: Frapposizione di elementi in un costrutto preposizionale?

Intervento di Graffiacane »

Sí, oltre è una preposizione (impropria); piú, nella frase da Lei citata, dovrebbe essere un aggettivo sostantivato, stando al Treccani (accezione 3).
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti