Periodo ipotetico misto

Spazio di discussione su questioni di carattere sintattico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Lutor
Interventi: 38
Iscritto in data: ven, 22 feb 2019 14:06

Periodo ipotetico misto

Intervento di Lutor » dom, 12 mag 2019 19:55

Salve! Vorrei chiedervi se il seguente costrutto sia annoverabile nella categoria dei cosiddetti periodi ipotetici misti e se, in tal caso, il suo impiego sia appropriato per indicare un'eventuale azione futura o presente vincolata a improbabili condizioni.

Congiuntivo Imperfetto + futuro semplice (o indicativo pres.)
- Se sorgessero imprevisti, rimanderò/rimando la visita.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9580
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: Periodo ipotetico misto

Intervento di Marco1971 » dom, 12 mag 2019 22:37

Trascrivo il passo della GGIC (vol. II, XIII.2.3.2.1.4, Concordanza mista indicativo e congiuntivo-condizionale).

Un altro esempio può essere fornito dal confronto tra le due frasi seguenti:

(43) a. Se piovesse, uscirei con l’ombrello.
b. Se piovesse, uscirò con l’ombrello.

In (43a) il parlante sta avanzando una mera ipotesi, quasi del tutto staccata dal reale, mentre in (43b) l’inserimento del futuro semplice dell’indicativo nell’apodosi trasforma il costrutto nell’espressione di un proposito: «in caso – che ritengo improbabile – di pioggia, ho la ferma intenzione di uscire con l’ombrello».
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Lutor
Interventi: 38
Iscritto in data: ven, 22 feb 2019 14:06

Re: Periodo ipotetico misto

Intervento di Lutor » mar, 14 mag 2019 20:00

La ringrazio! Premettendo di non rammentare se in altri filoni ho già posto il quesito, avrei dei dubbi concernenti i vari modi utilizzabili nelle relative rette da apodosi e protasi di un periodo ipotetico. Rifuggendo dal tediarla facendole ripetere argomenti forse già trattati, potrebbe rimandarmi a qualche scheda dettagliata o vecchia discussione al riguardo?

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9580
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: Periodo ipotetico misto

Intervento di Marco1971 » mar, 14 mag 2019 20:50

Non si trattava di questo in questo recente filone?

Se non trova risposta, proponga pure le sue frasi.

(Ma lo sa, lei, che vivere di ipotesi non è granché salutare? :D)
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Lutor
Interventi: 38
Iscritto in data: ven, 22 feb 2019 14:06

Re: Periodo ipotetico misto

Intervento di Lutor » mar, 14 mag 2019 22:07

Si, ma non mi è stato sufficientemente d'aiuto.

1) Se avessi un'auto che consuma/consumasse/consumerebbe meno, ti accorgeresti che risparmi/risparmieresti/risparmierai.

2) Se fossi stato un calciatore che rispettava/rispettasse/avesse rispettato/avrebbe rispettato i tifosi, non avresti avuto contro uno stadio intero che ti fischiava/avrebbe fischiato


I dubbi sono i seguenti:

A- Il doppio congiuntivo nella protasi che, se non ricordo male, è possibile per via dell'attrazione modale, non conferisce alle frasi una sfumatura di anteriorità? Qualora nelle relative succitate si volesse esprimere un'azione avvenuta in precedenza, quale sarebbe il tempo verbale deputato?

B- il condizionale, sia nella relativa retta dalla protasi che in quella retta dall'apodosi, può avere ragione di esservi?
(Se avessi un'auto che consumerebbe meno, ti accorgeresti che risparmieresti).

C- Nella protasi della frase 2, invece, è corretto l'impiego del condizionale composto per esprimere un'azione posteriore rispetto al tempo della reggente? "Se (la stagione scorsa) fossi stato un calciatore che avrebbe rispettato (a fine campionato)...

Spero di aver esplicitato in modo accettabile quanto intendo dire. 😅

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9580
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: Periodo ipotetico misto

Intervento di Marco1971 » mer, 15 mag 2019 17:55

Nella frase 1, che consumerebbe, da solo, è un po’ marginale. Ci vorrebbe un contesto del tipo:

Se (tu) avessi un’auto come quella di Arturo, che, a dire di molti, consumerebbe meno, ti accorgeresti che risparmieresti/risparmi.

Come già rilevato in un altro quesito, il futuro (risparmierai), che non sia espressione di un fermo proposito, cozza con l’irrealtà espressa dall’ipotetica (ed è comunque limitato, anche in questi casi, a un italiano non troppo sorvegliato). Un’auto che consumasse meno non esprime anteriorità. Avremmo anteriorità se dicessimo Se tu avessi un’auto che, in un anno, avesse consumato meno della mia in un mese, allora ne comprerei una uguale alla tua.

Nella frase 2 rispettava appartiene a un registro colloquiale, avesse rispettato esprime l’anteriorità, e avrebbe rispettato la posteriorità.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Lutor
Interventi: 38
Iscritto in data: ven, 22 feb 2019 14:06

Re: Periodo ipotetico misto

Intervento di Lutor » ven, 17 mag 2019 13:00

Chiarissimo! Quindi, concludendo, possiamo dire che una relativa esprimente anteriorità, subordinata alla protasi di un periodo ipotetico, sia esso di II o III grado, seleziona sempre il congiuntivo trapassato.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti