«Gli ho chiesto se sarebbe/fosse venuto domani»

Spazio di discussione su questioni di carattere sintattico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
malapartiano
Interventi: 82
Iscritto in data: gio, 12 dic 2013 20:34
Località: Firenze

«Gli ho chiesto se sarebbe/fosse venuto domani»

Intervento di malapartiano » mer, 22 mag 2019 18:02

Contesto: oggi, parlando con l'amica Caia, le comunico di aver parlato con Tizio e di avergli chiesto se domani verrà all'appuntamento.

"Ci ho parlato e gli ho chiesto se sarebbe venuto domani"; "Ci ho parlato e gli ho chiesto se fosse venuto domani?

Io propenderei per l'uso del congiuntivo, stante l'incertezza. Ma chiedo lumi.

Forse sarebbe meno rischioso usare il futuro:"Gli ho chiesto se verrà domani", ma non è una risposta. ;-)

Grazie.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9547
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Re: Se sarebbe o se fosse venuto?

Intervento di Marco1971 » mer, 22 mag 2019 18:30

Nelle interrogative indirette si può mettere il condizionale dopo il se, perché non è il se di una ipotetica, quindi la frase corretta è:

Ci ho parlato e gli ho chiesto se sarebbe venuto domani,

e, visto che siamo in un contesto presente, va bene anche il futuro:

Ci ho parlato e gli ho chiesto se verrà domani.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Ste. Gi.
Interventi: 48
Iscritto in data: ven, 11 mag 2018 10:58

Re: «Gli ho chiesto se sarebbe/fosse venuto domani»

Intervento di Ste. Gi. » mer, 22 mag 2019 18:50

Concordo con Marco a proposito della scelta dei tempi. Mi permetto di far notare che molti linguisti sconsigliano l'uso della particella "ci" con funzione pronominale: "ho parlato con lui/lei/loro" è senza dubbio preferibile.

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3599
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Re: Se sarebbe o se fosse venuto?

Intervento di Infarinato » mer, 22 mag 2019 18:58

Marco1971 ha scritto:
mer, 22 mag 2019 18:30
[L]a frase corretta è:

Ci ho parlato e gli ho chiesto se sarebbe venuto domani,

e, visto che siamo in un contesto presente, va bene anche il futuro:

Ci ho parlato e gli ho chiesto se verrà domani.
Aggiungo che il congiuntivo piucchepperfetto («trapassato») qui è proprio sbagliato.

Un caso analogo di ancoraggio temporale nel futuro (ma in un contesto di periodo ipotetico) era stato discusso qui.

Avatara utente
malapartiano
Interventi: 82
Iscritto in data: gio, 12 dic 2013 20:34
Località: Firenze

Re: «Gli ho chiesto se sarebbe/fosse venuto domani»

Intervento di malapartiano » gio, 23 mag 2019 11:02

Grazie a tutti!

Avatara utente
Francesco94
Interventi: 70
Iscritto in data: lun, 15 ott 2018 13:06
Località: Roma, Italia

Re: «Gli ho chiesto se sarebbe/fosse venuto domani»

Intervento di Francesco94 » mer, 29 mag 2019 13:01

Secondo il mio parere, il trapassato congiuntivo è incorretto poiché si è in un contesto presente - come già detto da Marco - nella reggente ed in un contesto futuro espresso nell'interrogativa indiretta: il periodo non fa riferimento al passato - o meglio - ad un'azione già avvenuta (non ne abbiamo la sicurezza).

Il congiuntivo piucchepperfetto sarebbe corretto se la reggente fosse in un passato più lontano e se si cambiasse il complemento di tempo determinato, come segue: «Gli chiesi se fosse venuto l'indomani». Ciononostante, in questo caso, il condizionale composto sembra essere, per me, la scelta più appropriata (v. il futuro nel passato ) - «Gli chiesi se sarebbe venuto l'indomani». La reggente, costruita in tal modo, ammette anche il predicato verbale coniugato al passato prossimo.

Attendo vostri pareri.

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3599
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Re: ‹Ci› per «con lui, con lei, con loro»

Intervento di Infarinato » gio, 30 mag 2019 14:22

Fuori tema
Ste. Gi. ha scritto:
mer, 22 mag 2019 18:50
Mi permetto di far notare che molti linguisti sconsigliano l'uso della particella "ci" con funzione pronominale: "ho parlato con lui/lei/loro" è senza dubbio preferibile.
Il fuoritema su «ci per ‹con lui, con lei, con loro›» continua qui. :)

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite