Doppio gerundio e azioni non contemporanee

Spazio di discussione su questioni di carattere sintattico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Ste. Gi.
Interventi: 50
Iscritto in data: ven, 11 mag 2018 10:58

Doppio gerundio e azioni non contemporanee

Intervento di Ste. Gi. » dom, 14 lug 2019 14:47

Salve, presento al forum una domanda che mi auguro non essere tortuosa. :|
Costituisce un errore l’uso contestuale di due verbi al gerundio che indichino azioni non contemporanee?
Mi spiego meglio:

“L’uomo sorrise versando un goccio di grappa nel bicchiere della donna e stappando (in un secondo momento, ndr) una bottiglia di vino agli altri ospiti.”


Si può stabilire che l’uomo sorridesse sia mentre versava la grappa sia mentre stappava la bottiglia, ma è impossibile che le due azioni espresse con il gerundio siano sincronizzate.

Vi sono esempi autorevoli che attestino usi simili del modo gerundio?

Grazie!

Avatara utente
lorenzos
Interventi: 263
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: Doppio gerundio e azioni non contemporanee

Intervento di lorenzos » dom, 14 lug 2019 16:16

Ste. Gi. ha scritto:
dom, 14 lug 2019 14:47
Costituisce un errore l’uso contestuale di due verbi al gerundio che indichino azioni non contemporanee?
Certo che no, ma secondo me occorre un tempo verbale che indichi la continuità dell'azione: "L'uomo sorrideva..."
Lei scriverebbe: "Il poveretto pianse leggendo la bolletta e frugando nei cassetti in cerca di denaro"?
Poi, ci saranno pure gli esempi autorevoli...
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite