«Da sempre»

Spazio di discussione su questioni di carattere sintattico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Noctisdomina
Interventi: 309
Iscritto in data: dom, 15 set 2019 2:31

«Da sempre»

Intervento di Noctisdomina »

Buonasera,
la polirematica in oggetto è da condannare con la stessa decisione con cui si censura la locuzione (fin) da subito?
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10383
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: «Da sempre»

Intervento di Marco1971 »

Preceduto da preposizione: da s., fin dall’origine, da un tempo infinitamente lontano, da lunghissimo tempo (con riferimento al passato, ma di cosa che si protrae anche nel futuro): è stato così da s., non è mai stato diversamente... (Treccani)
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Noctisdomina
Interventi: 309
Iscritto in data: dom, 15 set 2019 2:31

Re: «Da sempre»

Intervento di Noctisdomina »

La ringrazio, sig. Marco: questo sito menziona un intervento dell'Accademia della Crusca di segno contrario, che, tuttavia, io non sono riuscita a reperire in rete... Anzi, la casa editrice dell'Accademia fa uso, nella seguente sinossi, della controversa polirematica:
Giada Mattarucco, in «Così vanno tutti». Le parole della moda italiana presenta le parole della moda italiana, da sempre cosmopolita, sia nel suo guardare all'esterno - in senso francesizzante in passato, globale oggi - sia nell'esportare abbigliamenti, moda, talenti e nomi.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4056
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Da sempre»

Intervento di Infarinato »

Ma «controversa» per chi, di grazia? :shock: Palazzeschi e Luzi non bastano? Quel sito (fonte davvero autorevole, non c’è che dire! :roll:) avrà sicuramente preso fischi per fiaschi.
Noctisdomina
Interventi: 309
Iscritto in data: dom, 15 set 2019 2:31

Re: «Da sempre»

Intervento di Noctisdomina »

Non è il caso d'indignarsi: mi chiedevo da dove l'autore dell'intervento, facendo astrazione da fenomeni allucinatori, avesse attinto la conclusione in contrasto con l'indirizzo dominante, avendone attribuito la paternità all'Accademia della Crusca (non al direttore del sito o a me).
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 469
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Da sempre»

Intervento di lorenzos »

Quel sito, poco autorevole, mi pare riporti la risposta di Claudio Giunta, docente di letteratura italiana all’Università di Trento:
SI PUÒ DIRE: “DA SEMPRE”? Meglio di no. Scrive Giunta: «Da sempre e da subito si sentono sempre più spesso, ma se ci pensate sono espressioni che non hanno molto senso. Sempre non indica un momento del passato dal quale far cominciare il computo del tempo bensì una durata (sempre = per tutto il tempo); e subito non è sinonimo di ora ("d’ora in poi") ma di "immediatamente", ovvero esprime l’istantaneità di un fatto, di un’azione. Scriveremmo Mi è piaciuto da immediatamente? Invece di Sono stato da sempre a me pare meglio dire e scrivere Sono sempre stato».
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4056
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Da sempre»

Intervento di Infarinato »

Diffidare sempre di chi pontifica sulla lingua basandosi su criteri meramente logici senz’appoggiarsi sulla nostra tradizione letteraria o sull’uso effettivo dei parlanti [cólti]. [Fin] da subito e da sempre non sono paragonabili.

E si noti come anche l’esempio del Giunta sia poco felice: in buon italiano si direbbe —in modo non del tutto equivalente— sono sempre stato o sono da sempre, non sono stato da sempre. ;)
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 469
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Da sempre»

Intervento di lorenzos »

Infarinato ha scritto: lun, 26 lug 2021 0:18 E si noti come anche l’esempio del Giunta sia poco felice: in buon italiano si direbbe —in modo non del tutto equivalente— sono sempre stato o sono da sempre, non sono stato da sempre. ;)
Mi scusi ma non riesco a comprendere l'appunto, lui dice: "Invece di Sono stato da sempre a me pare meglio dire e scrivere Sono sempre stato»."
-----
Mi pareva ci fosse un filone dedicato a "(fin) da subito"... ma non riesco a trovarlo :(
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4056
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Da sempre»

Intervento di Infarinato »

lorenzos ha scritto: lun, 26 lug 2021 10:38 Mi scusi ma non riesco a comprendere l'appunto, lui dice: "Invece di Sono stato da sempre a me pare meglio dire e scrivere Sono sempre stato»."
Il mio o il suo? Nel secondo caso la cosa non mi stupirebbe. :twisted: Quanto al mio, mi sembra abbastanza chiaro: normalmente con da sempre si usano i tempi semplici (segnatamente il presente), non i tempi composti, come nell’esempio del Giunta, quindi il suo non è un paragone intellettualmente onesto… oppure intende stigmatizzare un uso effettivamente improprio, ma la colpa non è del povero da sempre. ;)
lorenzos ha scritto: lun, 26 lug 2021 10:38 Mi pareva ci fosse un filone dedicato a "(fin) da subito"... ma non riesco a trovarlo :(
Ecco qui. :)
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 469
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Da sempre»

Intervento di lorenzos »

Infarinato ha scritto: lun, 26 lug 2021 11:12 intende stigmatizzare un uso effettivamente improprio
Ho compreso :idea: È da dire che si stigmatizzano, in genere, gli usi impropri ma il buon Giunta svicola su sono da sempre.
Grazie fin da subito :)
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 4 ospiti