«In questi giorni» + tempo passato

Spazio di discussione su questioni di carattere sintattico

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Noctisdomina
Interventi: 309
Iscritto in data: dom, 15 set 2019 2:31

«In questi giorni» + tempo passato

Intervento di Noctisdomina »

Buonasera,
è agrammaticale associare la locuzione in questi giorni a un tempo verbale storico?
Es.: In questi giorni non sei uscito?
DON FERRANTE
Interventi: 278
Iscritto in data: sab, 05 set 2020 17:08

Re: «In questi giorni» + tempo passato

Intervento di DON FERRANTE »

Non noto niente di... illegale.
Il deittico in questi giorni si riferisce chiaramente agli ultimi giorni trascorsi (numericamente non definiti). Poi il perfetto presente non complica l'associazione, anzi.
Con l'aggiunta di mai sottolineerei invece l'abitudine e la persistenza in un certo stato.

Se usassi il presente indicativo, il deittico estenderebbe il momento di riferimento dall'oggi al futuro: questi=prossimi.

O anche (con mai o senza) abitudine e ricorrenza:
in questi giorni non vai (mai) in piscina? dove questi giorni vuol indicare un certo momento calendariale (che so io, questi giorni, ovvero quelli della prima metà di Agosto) o un certo tipo di giornate (che so io, quelle molto calde, soleggiate e torride).
Noctisdomina
Interventi: 309
Iscritto in data: dom, 15 set 2019 2:31

Re: «In questi giorni» + tempo passato

Intervento di Noctisdomina »

La ringrazio.
Che cosa significa deittico?
DON FERRANTE
Interventi: 278
Iscritto in data: sab, 05 set 2020 17:08

Re: «In questi giorni» + tempo passato

Intervento di DON FERRANTE »

Me ne scuso, ma pensavo fosse un termine ormai assorbito. Se fa una ricerca nel motore sono certo che ne troverà più di un'occorrenza.

Comunque sia, molto in sintesi, ogni elemento che faccia riferimento anche al contesto extra-linguistico, alla situazione, sia esso un elemento personale (chi?), spaziale (dove?) o temporale (quando?): io e te, questo e quello, ieri, oggi e domani....

Diversa dalla deissi è l'anafora, ossia ogni elemento di ripresa di un designato già noto: quello (deittico) laggiù (deittico) è Andrea, mio grande amico. Lui/Questo mio amico (anaforico) è un grande esperto di.... .

Mi scuso di nuovo coi moderatori: ho risposto per cortesia.
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 469
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «In questi giorni» + tempo passato

Intervento di lorenzos »

Fuori tema
Quindi, nella frase
In questi giorni mio nonno non esce.
in questi giorni è anaforico se sono i giorni di gran caldo su cui stavamo discutendo, e deittico se sono quelli di cui solo ora ti sto parlando, giusto?
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
DON FERRANTE
Interventi: 278
Iscritto in data: sab, 05 set 2020 17:08

Re: «In questi giorni» + tempo passato

Intervento di DON FERRANTE »

Sostanzialmente sì. Per poter parlare di anaforico l'importante è che ci sia nel co-testo precedente un designato, con valore di tema/dato, cui noi ci riagganciamo, in tanti modi.

Che afa questa settimana! In questi giorni (anaforico) mio nonno non esce.

Qui mi fermo. Anche perché sarebbe troppo lunga la discussione.
Se i moderatori volessero trasferire tutto ciò in un nuovo filone...
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 469
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «In questi giorni» + tempo passato

Intervento di lorenzos »

Grazie.
(in un nuovo filone, non so cosa si potrebbe aggiungere alla tua/sua esauriente spiegazione)
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Bing [Bot] e 4 ospiti