«Consobrino»

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Fausto Raso
Interventi: 1676
Iscritto in data: mar, 19 set 2006 15:25

«Consobrino»

Intervento di Fausto Raso »

Consobrino è un sostantivo di uso letterario che significa cugino da parte di madre. Qualcuno sa come si chiama il cugino da parte di padre?
«Nostra lingua, un giorno tanto in pregio, è ridotta ormai un bastardume» (Carlo Gozzi)
«Musa, tu che sei grande e potente, dall'alto della tua magniloquenza non ci indurre in marronate ma liberaci dalle parole errate»

Daphnókomos
Interventi: 78
Iscritto in data: sab, 08 giu 2019 14:26
Località: Bassa veronese

Re: «Consobrino»

Intervento di Daphnókomos »

Consobrino/a (lat. consobrinus/a) = figlio/a di una sorella della madre; generic., cugino/a materno/a; più generic. ancora, cugino/a
Fratello/sorella patruele (lat. frater/soror patruelis) = figlio/a di un fratello del padre
Amitino/a (lat. amitinus/a) = figlio/a di una sorella del padre

Si veda qui.

valerio_vanni
Interventi: 951
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Re: «Consobrino»

Intervento di valerio_vanni »

Daphnókomos ha scritto:
mar, 14 gen 2020 17:30
Consobrino/a (lat. consobrinus/a) = figlio/a di una sorella della madre; generic., cugino/a materno/a; più generic. ancora, cugino/a
Fratello/sorella patruele (lat. frater/soror patruelis) = figlio/a di un fratello del padre
Amitino/a (lat. amitinus/a) = figlio/a di una sorella del padre.
O di un fratello della madre.
Quel documento distingue tre casi:
-Figli di fratelli
-Figli di sorelle
-Figli di fratello e sorella

Daphnókomos
Interventi: 78
Iscritto in data: sab, 08 giu 2019 14:26
Località: Bassa veronese

Re: «Consobrino»

Intervento di Daphnókomos »

Io so che propriamente, in latino, l'amitinus è il figlio della zia paterna.

valerio_vanni
Interventi: 951
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Re: «Consobrino»

Intervento di valerio_vanni »

Non ho altre fonti, mi sono limitato a interpretare quel documento. Che copre tutti i casi.

Se amitinus è solo il figlio della zia paterna, come si chiama quello dello zio materno?

Daphnókomos
Interventi: 78
Iscritto in data: sab, 08 giu 2019 14:26
Località: Bassa veronese

Re: «Consobrino»

Intervento di Daphnókomos »

In assenza di termini specifici per i figli dell'avunculus, cioè lo zio materno, e i figli dell'amita, cioè la zia paterna, vengono coniati matrueles e amitini (si veda qui).
Matruelis, in senso generico, significa ′cugino da parte di madre′.
Amitinus, in qualche caso, viene usato a designare il figlio dell'avunculus (si veda prima qui e poi qui).
Ultima modifica di Daphnókomos in data sab, 01 feb 2020 15:24, modificato 1 volta in totale.

valerio_vanni
Interventi: 951
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Re: «Consobrino»

Intervento di valerio_vanni »

Documenti diversi dicono cose diverse, quindi. L'ultimo, comunque, ci informa del fatto che le denominazioni dei cugini "incrociati" sono state poco stabili. Chissà perché... non sembra una situazione più rara delle altre.

In ogni caso, c'è un punto che mi sfugge. Tutte queste denominazioni riguardano il latino e si trovano riferite alla famiglia romana, ma cosa ne rimane in italiano?
Il Treccani, per esempio riporta solo consobrino come variante antica di "cugino".
Lo stesso fa Garzanti, pur riportandone l'origine specifica.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Google [Bot] e 1 ospite