«Infettivologo» ~ «infeziologo»

Spazio di discussione su questioni di carattere morfologico

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10291
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

«Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di Marco1971 »

Perché infettivologo e non un (a mio parere piú logico) infeziologo? Pare strano che si sia coniato questo termine su base aggettivale, contrariamente a antropologo, betteriologo, biologo, cancerologo, cardiologo, climatologo, dermatologo, dialettologo, ematologo, epidemiologo, farmacologo, ecc. :roll:
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3884
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di Infarinato »

Molto banalmente, credo, perché l’infettivologia è lo studio delle malattie infettive, non delle mere infezioni:roll:
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10291
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di Marco1971 »

Ma dal punto di vista della formazione, vediamo che non si ricava uno specialista di una disciplina dall’aggettivo, sennò avremmo *cardiacologo. Cardiologo è lo specialista delle malattie che si riferiscono al cuore; quindi infeziologo sarebbe lo specialista delle malattie che si riferiscono a infezioni.

In francese esiste infectiologue, non registrato in tutti i dizionari, ma conosco un medico qui vicino che ha questa dicitura sulla sua carta da visita (o di visita per far piacere a Fausto).
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 461
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di G. M. »

Una domanda: come mai infeziologo e non infezionologo? Come criminologo.
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 413
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di lorenzos »

Direi che il cardiologo è lo specialista in cardiologia e l'infettivologo in infettivologia.
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 10291
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di Marco1971 »

In realtà, sarebbe meglio, sul modello dello spagnolo infectología, infettologia.
lorenzos ha scritto: gio, 04 mar 2021 9:12 Direi che il cardiologo è lo specialista in cardiologia e l'infettivologo in infettivologia.
Un quarto d’ora prima di morire era ancora in vita… :lol:
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 413
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di lorenzos »

Quale dixisti verbum, tale contra audies. :wink:
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4485
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

lorenzos ha scritto: gio, 04 mar 2021 11:04 Quale dixisti verbum, tale contra audies. :wink:
Non ho ben capito che cosa intenda latineggiando cosí, ma non è obbligatorio intervenire, specialmente se non si hanno cose nuove da aggiungere. ;)

Marco ha in effetti posto una domanda interessante, perché il primo elemento di composti analoghi è di norma un sostantivo. Non sono sicuro però che la soluzione spagnola sia davvero migliore, perché pure infecto è un aggettivo.
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 413
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di lorenzos »

VA meglio "qual domanda, tal risposta"?
Però, non ho ben capito che cosa intenda moderatorando cosí, ma non è obbligatorio intervenire :| : replicavo a Marco che trovava lapalissiana la mia risposta a G.M.
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4485
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

 ! Messaggio da: Ferdinand Bardamu
lorenzos ha scritto: gio, 04 mar 2021 11:39 VA meglio "qual domanda, tal risposta"?
Però, non ho ben capito che cosa intenda moderatorando cosí, ma non è obbligatorio intervenire :| : replicavo a Marco che trovava lapalissiana la mia risposta a G.M.
L’ha trovata lapalissiana, perché è lapalissiana, e non aggiunge nulla alla discussione, né risponde alla domanda di G.M. Chiudiamola qui, per favore.
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4485
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

G. M. ha scritto: gio, 04 mar 2021 8:55 Una domanda: come mai infeziologo e non infezionologo? Come criminologo.
Ci pensavo anch’io. Non so se criminologo rappresenti davvero un costrutto analogo a infezionologo: bisognerebbe trovare un altro composto neoclassico il cui primo elemento sia un sostantivo di origine latina in -zione. Non me ne vengono in mente, però… :|
DON FERRANTE
Interventi: 253
Iscritto in data: sab, 05 set 2020 17:08

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di DON FERRANTE »

L'unica cosa che mi viene in mente è che, rispetto agli altri esempi citati da Marco, tutti composti con elementi formativi di origine greca, questo, invece, è l'unico di origine latina.
E che infeziologo è formato sul nominativo, mentre infezionologo sui casi obliqui (che, almeno credo, sono la base di partenza: il genitivo classicamente). Forse una catena sillabica, già lunga, non proprio masticabile? E forse una sincope/aplologia da infezio(no)logo?

Poi infettivologo è deaggettivale, mentre infeziologo denominale.

Come leggo ora da Ferdinand, bisognerebbe fare una cernita, perché solo nella terza declinazione latina ricadono molti temi nominali diversi.
Ultima modifica di DON FERRANTE in data gio, 04 mar 2021 17:17, modificato 5 volte in totale.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 461
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di G. M. »

Ho trovato missionologia... ma anche missiologia. :mrgreen:
Fuori tema
Caro lorenzos, dev'esserci stata qualche incomprensione... Io non avevo nemmeno capito che stesse rispondendo a me! :P Chiedo scusa se la mia domanda era poco chiara e ha sollevato questa confusione.
Avatara utente
G.B.
Interventi: 411
Iscritto in data: gio, 15 ago 2019 11:13

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di G.B. »

Uno [ligio e] creativo può fare *bafologo. Il medico antico Areteo di Cappadocia sembra aver conferita l'accezione di «infezione» al greco βαφή (IV.), etimologicamente, «immersione».
«[...] o italici segni / rivendicarvi io seppi / nella vostra vergine gloria!» (G. D'Annunzio, Laus Vitae, vv. 7979-81).
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3884
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Infettivologo» ~ «infeziologo»

Intervento di Infarinato »

In ogni caso, infettivologo non è un caso isolato, specialmente in medicina: si pensi, ad esempio, a immunologo. ;)
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti