«Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

zipp404
Interventi: 86
Iscritto in data: gio, 17 set 2020 21:48
Località: Manhattan

«Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di zipp404 »

Nella citazione sottostante, cosa significa l'espressione «ci faceva stare» e come la parafrasereste?

Contesto

La storica Carolly Erickson, autrice di To the Scaffold. The Life of Marie Antoinette, libro tradotto in itliano da Mario Bonini e intitolato Maria Antonietta, l'ultima regina di Francia, descrive, in terza persona, la sequenza di azioni che la regina seguiva quotidianamente al mattino.
_____

«La mattina, al primo segno che si era svegliata, entrava nella sua camera una cameriera incaricata del guardaroba […] Un’altra cameriera metteva la regina dinanzi al primo compito della giornata, la scelta degli abiti […] Nella camera da letto della regina veniva quindi spinta avanti, sulle sue rotelle, una vasca per il bagno […] poi arrivava il momento della frugale colazione […] Il resto della mattina era destinato alle visite dall’abate Vermond, dei conti di Provenza o di Artois, della principessa di Lamballe o di altre giovani amiche della regina. Antonietta ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito

Ci provo io per primo ma queste non sono che supposizioni

  • Antonietta trascorreva anche qualche minuto in compagnia di suo marito
  • Antonietta metteva a disposizione anche qualche minuto per far visita a suo marito
Ultima modifica di zipp404 in data dom, 21 mar 2021 19:26, modificato 1 volta in totale.
valerio_vanni
Interventi: 1074
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di valerio_vanni »

Sembra un racconto in prima persona plurale: "faceva stare noi".
Se la cosa non è compatibile col racconto (che so, la mancata contemporaneità tra C. Erickson e Maria Antonietta) non so cosa pensare.
Forse potrebbe essere un "noi" (io che scrivo e voi che leggete) figurato, se sta descrivendo la presenza del re in quel luogo.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4064
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di Infarinato »

valerio_vanni ha scritto: dom, 21 mar 2021 11:24 Sembra un racconto in prima persona plurale: "faceva stare noi".
Concordo: questa è l’unica interpretazione possibile. Se la cosa è incompatibile col contesto [piú ampio], direi che si tratta di una cattiva traduzione dall’inglese: consiglierei, pertanto, di controllare sull’originale. ;)
Ligure
Interventi: 346
Iscritto in data: lun, 31 ago 2015 13:18

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di Ligure »

Ovviamente, il consiglio d'Infarinato è il migliore. Anche sotto l'aspetto del metodo e della certezza del risultato.

Se, personalmente, non potessi risalire alla fonte, rifletterei semplicemente sul fatto che, in molte parti d'Italia, l'espressione riscontrata nel testo risulta ampiamente in uso e significa banalmente "riusciva a includere, a concedersi" così come si direbbe a chi non riesce più a infilare un oggetto in valigia: "Cerca di farcelo stare". In questo caso il "contenitore" è il tempo o, se si preferisce, l'agenda della giornata.

L'espressione, per altro, è sempre molto viva e frequentemente usata. Chi, dopo vari tentativi, è riuscito a infilare anche l'indumento ingombrante nella valigia esclamerebbe, negli stessi contesti:" Finalmente! Sono riuscito a farcelo stare!". L'uso rappresenta soltanto un ampliamento - non necessariamente materiale, ma esteso alle attività della persona - del dilemma descrivibile come "ci sta/non ci sta". È solo una misura di "capienza".
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4064
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di Infarinato »

Ci avevo pensato anch’io, caro Ligure, ma allora la formulazione (comunque poco felice) in un italiano sovraregionale dovrebbe essere: «Antonietta ci faceva stare anche qualche minuto per la compagnia di suo marito». :?
valerio_vanni
Interventi: 1074
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di valerio_vanni »

Infarinato ha scritto: dom, 21 mar 2021 12:39 Ci avevo pensato anch’io…
A me invece m'era sfuggito completamente: puntavo più su ipotesi di contesto spaziale, tra i vari [...] si citava anche la camera.
Infarinato ha scritto: dom, 21 mar 2021 12:39 …ma allora la formulazione (comunque poco felice) in un italiano sovraregionale dovrebbe essere: «Antonietta ci faceva stare anche qualche minuto per la compagnia di suo marito». :?
Di per sé, non mi pare sbagliato "qualche minuto in compagnia di". È in questo caso che risulta fortemente ambiguo, mentre "per la" punterebbe dritto verso l'interpretazione giusta.
Ligure
Interventi: 346
Iscritto in data: lun, 31 ago 2015 13:18

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di Ligure »

Infarinato ha scritto: dom, 21 mar 2021 12:39 Ci avevo pensato anch’io, caro Ligure, ma allora la formulazione (comunque poco felice) in un italiano sovraregionale dovrebbe essere: «Antonietta ci faceva stare anche qualche minuto per la compagnia di suo marito». :?
Non avevo alcun dubbio che ci avesse pensato anche lei! :) Infatti, il mio intervento era tutt'altro che "normativo" e, detto in confidenza - tanto nessuno legge - tendeva a denotare un certo stile di traduzione (infatti, sono, purtroppo, abbastanza certo che il traduttore intendesse quanto ho scritto).

Debbo, tuttavia, confessare di non essere stato direttamente assertivo e di non aver richiesto palesemente il suo intervento, pur avendo tentato di "provocarlo", in modo lecito, s'intende. E di ciò mi pento. :( :)

P.S. Evidentemente, il "traduttore" ha semplicemente estratto di peso la frase dal proprio contesto colloquiale, come quando il consulente familiare dice al genitore: "So che ha sempre tanti impegni, ma cerchi di farci stare anche qualche oretta [da trascorrere] in compagnia dei figli".
DON FERRANTE
Interventi: 287
Iscritto in data: sab, 05 set 2020 17:08

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di DON FERRANTE »

In effetti, l'ambiguità permane. Anche il verbo stare non aiuta nell'interpretazione.
Ci faceva stare=permetteva che noi stessimo
Ci faceva stare=ci faceva rientrare, riusciva a infilarci/a farci scappare, riusciva a trovare/a ritagliare qualche minuto.

Come detto da Infarinato, sarebbe più idoneo per la compagnia. A meno di volerci scorgere un'ellissi: ci faceva stare/rientrare qualche minuto (da trascorrere) in compagnia di suo marito.
Ultima modifica di DON FERRANTE in data dom, 21 mar 2021 22:27, modificato 1 volta in totale.
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 471
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di lorenzos »

Ma qualcuno potrebbe dire che con l'ellissi si giustifica tutto. :wink:
Io penso che potremmo analizzare la frase così
Antonietta ci faceva stare anche / qualche minuto in compagnia di suo marito
o così
Antonietta ci faceva stare anche qualche minuto / in compagnia di suo marito
ma ritengo che solo la prima sia l'interpretazione corretta.
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4616
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

lorenzos ha scritto: dom, 21 mar 2021 15:02 Ma qualcuno potrebbe dire che con l'ellissi si giustifica tutto. :wink:
In questo caso, però, l’ellissi è improbabile: sebbene l’interpretazione di Don Ferrante, con l’aggiunta di «da trascorrere», sia plausibile, la frase non allude necessariamente a parti sottintese.

L’interpretazione di Ligure, cioè che si tratti di un’espressione presa di peso dalla lingua colloquiale, mi sembra valida. E altrettanto valida è la correzione d’Infarinato, che fugherebbe qualunque dubbio.
lorenzos ha scritto: dom, 21 mar 2021 15:02Io penso che potremmo analizzare la frase così
Antonietta ci faceva stare anche / qualche minuto in compagnia di suo marito
o così
Antonietta ci faceva stare anche qualche minuto / in compagnia di suo marito
ma ritengo che solo la prima sia l'interpretazione corretta.
Mi perdoni, ma non ho capito cosa intende esprimere con la barra obliqua. Forse sarebbe stato piú chiaro dire che il ci può avere due interpretazioni: pronome personale o avverbio di luogo. Dal brano che ci ha fornito Zipp404 credo sia chiaro che si tratta di avverbio di luogo, anche se la formulazione della frase non è delle migliori.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4064
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di Infarinato »

Dunque, l’originale dice: A few minutes with Louis were squeezed in, per cui l’opzione è proprio la prima di Zipp, quella di Ligure e quella da me scartata a priori.

Com’è stato detto, la traduzione non è delle piú felici. Una qualsiasi delle opzioni proposte da don Ferrante sarebbe stata di gran lunga migliore (= piú naturale e meno ambigua in italiano): Antonietta riusciva anche a infilarci/trovare/ritagliare qualche minuto per il marito / [da trascorrere] in compagnia del marito.

Mi perdoni, però, Zipp: io ancora non ho capito come mai Lei, per migliorare il suo italiano (già ottimo), si ostini a voler leggere autori di dubbia fama o traduzioni di opere straniere. Certo, uno deve leggere ciò che gli piace, ma, se le interessa la storia [romanzata], legga magari Montanelli, il cui italiano è ineccepibile. ;)
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 471
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di lorenzos »

Ferdinand Bardamu ha scritto: dom, 21 mar 2021 16:23 Mi perdoni, ma non ho capito cosa intende esprimere con la barra obliqua.
Mi perdoni lei. Intendo dire che qualche minuto può fare corpo unico con in compagnia di suo marito ("ci faceva stare anche" che cosa? "qualche minuto in compagnia di suo marito")
oppure con ci faceva stare anche ("ci faceva stare anche qualche minuto" per che cosa? "per la compagnia di suo marito").
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
zipp404
Interventi: 86
Iscritto in data: gio, 17 set 2020 21:48
Località: Manhattan

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di zipp404 »

Quello che non riesco a capire nella frase Antonietta ci faceva stare qualche minuto .... è la funzione del verbo stare.

Ho corretto il Contesto per chiarire che la storica scrisse il libro in terza persona.

Il testo originale, come segnalato da Infarinato, dice: A few minutes with Louis were squeezed in. In inglese to squeeze in è un verbo frasale che significa cacciare dentro, infilare, fare entrare qualcosa in un'altra cosa, ad esempio:

My suitcase was alerady packed full of stuff, but I managed to squeeze in two books = Avevo la valigia piena zeppa di cose, ma sono riuscito a farci entrare, a infilare, a cacciare dentro due libri.
Ultima modifica di zipp404 in data lun, 22 mar 2021 0:09, modificato 1 volta in totale.
Avatara utente
lorenzos
Interventi: 471
Iscritto in data: lun, 30 mar 2015 15:59

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di lorenzos »

Zipp, lo aveva spiegato Ligure:
Ligure ha scritto: dom, 21 mar 2021 12:22 l'espressione riscontrata nel testo risulta ampiamente in uso e significa banalmente "riusciva a includere, a concedersi" così come si direbbe a chi non riesce più a infilare un oggetto in valigia: "Cerca di farcelo stare". In questo caso il "contenitore" è il tempo o, se si preferisce, l'agenda della giornata.
Ligure ha scritto: dom, 21 mar 2021 13:28 come quando il consulente familiare dice al genitore: "So che ha sempre tanti impegni, ma cerchi di farci stare anche qualche oretta [da trascorrere] in compagnia dei figli".
Oppure, organizzando una gita, si potrebbe dire: "Le cose da visitare sono molte, il tempo è poco, ma dovremmo riuscire a farci stare anche una visita al monastero".
Gli Usa importano merci ed esportano parole e dollàri.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4064
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Farci stare»: es. «ci faceva stare anche qualche minuto in compagnia di suo marito»

Intervento di Infarinato »

zipp404 ha scritto: dom, 21 mar 2021 20:49 Quello che non riesco a capire nella frase Antonietta ci faceva stare qualche minuto .... è la funzione del verbo stare.
Starci qui vale «fit» (e.g., non ci sta! = «it doesn’t fit!»), quindi, letteralmente la frase significa Antoinette made a few minutes with her husband fit (within her schedule), ovvero managed to squeeze in a few minutes with her husband etc.
Fuori tema
zipp404 ha scritto: dom, 21 mar 2021 20:49 La mia valigia era già piena zecca di cose…
Piena zeppa. ;)
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite