«(Per) piú volte»

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Noctisdomina
Interventi: 309
Iscritto in data: dom, 15 set 2019 2:31

«(Per) piú volte»

Intervento di Noctisdomina »

Buonasera,
acclarato che la polirematica più volte è cristallizzata nella lingua, l'accostamento della preposizione per (nel solco delle espressioni per due/tre volte, ecc.) denota una scelta marcata o si traduce nella frapposizione di un riempitivo?
Ho reperito le seguenti attestazioni:

Si risciacqui poi per più volte di seguito con acqua fresca lasciando star l'ultima per dodici, o tredici ore, onde dissipare ogni sapore d'acido solforico (Jacopo Ricci, Catechismo agrario per uso dei contadini e dei giovani agenti di campagna, 1854).

Ronconi cantò assai bene, e venne moltissimo applaudito e chiamato per più volte sul proscenio unitamente alla Toldi (Teatri, arti e letteratura, 1856).

S'aggira quindi per più volte intorno alla canna, tenendo sempre ferma nel becco la foglia, cosicché la medesima s'avvolge strettamente sulla cannuccia (Bollettino della Società adriatica di scienze naturali in Trieste, 1889).
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite