«Vige»

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
.Silvia.
Interventi: 225
Iscritto in data: lun, 11 gen 2010 0:37
Località: Milano

«Vige»

Intervento di .Silvia. »

Buongiorno a tutti,

ho trovato un articolo consultabile qui, nel quale si cita la seguente frase pronunciata da un medico: "Oggi la sanità pubblica, purtroppo, vige in stato semicomatoso."

Ho subito pensato che il verbo "vigere" fosse stato usato impropriamente. Per scrupolo, ho consultato il dizionario Treccani, che pare darmi ragione.

Voi che cosa ne pensate?
A te ricorro; e prego ché mi porghi mano
A trarmi fuor del pelago, onde uscire,
S'io tentassi da me, sarebbe vano.
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 4056
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: «Vige»

Intervento di Infarinato »

Probabilmente si voleva dire versa. Vigere con questo significato sembra un po’ una forzatura…
DON FERRANTE
Interventi: 278
Iscritto in data: sab, 05 set 2020 17:08

Re: «Vige»

Intervento di DON FERRANTE »

Anche perché vige male, se vige in stato semicomatoso. :lol:
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4582
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Vige»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Concordo coll’Infarinato. Mi era capitato di leggere cose come *L’edificio verte in stato di abbandono (potete vedere voi stessi quant’è diffuso questo errore cercando sul motore di ricerca la sequenza verte in stato tra virgolette); ma vige usato al posto di versa mi è nuovo.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 5 ospiti