Carattere di ciò che è «interlinguistico»

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
G. M.
Interventi: 605
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Carattere di ciò che è «interlinguistico»

Intervento di G. M. »

Per indicare il fatto di essere pertinente a più lingue, di implicare la relazione tra più lingue, stavo scrivendo «internazionalità»; poi, pensando che in realtà il discorso si riferiva anche a più lingue all'interno di una stessa nazione (come da noi le lingue di minoranza), ho corretto in: «internazionalità, o più esattamente interlinguisticità». Mi sembra la logica derivazione da interlinguistico (come fisicità, cattolicità, ciclicità); suona pesantuccio, però. Che ne pensate? È accettabile? Qualche attestazione sparsa c'è.
Avatara utente
Millermann
Interventi: 1001
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Re: Carattere di ciò che è «interlinguistico»

Intervento di Millermann »

A me sembra ben formato e perfettamente accettabile (ho anche trovato un esempio di parola formata nello stesso modo e registrata sul Treccani: artisticità).

In quanto alla "pesantezza", la trovo piú o meno simile a quella di internazionalità, che ha dalla sua soltanto la maggior diffusione. ;)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite