«Sentirsi liberi di» ∼ «to feel free to»

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
G.B.
Interventi: 541
Iscritto in data: gio, 15 ago 2019 11:13

«Sentirsi liberi di» ∼ «to feel free to»

Intervento di G.B. »

  • Sentiti libero di contattarci per qualsiasi informazione;
  • La prego di sentirsi libero di contattarci;
  • Sentiti libero di scrivere un commento;
  • E ti prego, sentiti libero di chiedermi qualsiasi cosa;
  • Chi sceglie TPole come partner tecnologico può sentirsi libero di richiedere soluzioni ad hoc per le proprie esigenze;
  • Se Lei non riesce a partecipare, la preghiamo di sentirsi libero di fissare un appuntamento [...];
  • E sentiti libero di non dirlo a Joan.
Non so voi, ma io mi sento troppo libero.
G.B.
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4621
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Sentirsi liberi di» ∼ «to feel free to»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Ci avevo pensato anch’io. Sembra una forma piú cerimoniosa dell’italiano genuino [imperativo] + pure, es. contattaci pure.

Tra i calchi dall’inglese (delle comunicazioni commerciali, direi) ci sono anche prenditi il tuo tempo (ingl. take your time) al posto di fa’ con comodo o grazie per il tuo tempo (ingl. thank you for your time) in luogo di grazie della disponibilità.

In fondo, questi calchi non m’infastidirebbero molto, se non diventassero espressioni senz’alternativa.
Avatara utente
marcocurreli
Interventi: 586
Iscritto in data: ven, 25 set 2009 22:36
Località: Cagliari

Re: «Sentirsi liberi di» ∼ «to feel free to»

Intervento di marcocurreli »

A me invece mi infastidiscono molto, molto di più dell'uso di singole parole, come computer o bar per esempio; perché denota un'assimilazione di una cultura linguistica - e non solo linguistica - che non ci appartiene.
Linux registered user # 443055
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Bing [Bot] e 1 ospite