«Sgambatoio»

Spazio di discussione su questioni di lessico e semantica

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4578
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

«Sgambatoio»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Nella lingua burocratica, lo sgambatoio è un’area recintata dove i cani possono correre liberi dal guinzaglio. È un neologismo piuttosto recente (in Google Tendenze le prime ricerche sono dell’aprile del 2010) e in Google Libri se ne trovano pochissimi esempi. L’ho sempre trovato piuttosto sgraziato e maldestro: gli arti dei cani sono zampe non gambe, e per quanto riguarda sgambare, l’accezione meno lontana si riferisce al gergo sportivo dell’ippica.
Avatara utente
Millermann
Interventi: 1000
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Re: «Sgambatoio»

Intervento di Millermann »

Eppure, da "burocratese" sembra che questo termine, insieme ad alcuni sinonimi (una volta tanto italiani ;)) come «area di sgambamento/sgambatura» stia entrando nel linguaggio comune.
Alcuni spunti interessanti si possono trovare qui.
Evidentemente sgambamento, (con la variante a suffisso zero sgambo) e sgambata/sgambatura, attraverso l'ippica, sono passati a indicare le corsette degli altri nostri amici quadrupedi, nonostante questi siano dotati propriamente di zampe e non di gambe come le nostre (tuttavia, lo stesso Treccani, a proposito di gamba, afferma che «Nell’uso com., indica anche gli arti degli animali: le g. del cavallo, del cane, ecc.»). :)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini
Avatara utente
Carnby
Interventi: 3817
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Re: «Sgambatoio»

Intervento di Carnby »

Ferdinand Bardamu ha scritto: gio, 03 giu 2021 11:14 Nella lingua burocratica, lo sgambatoio è un’area recintata dove i cani possono correre liberi dal guinzaglio. È un neologismo piuttosto recente (in Google Tendenze le prime ricerche sono dell’aprile del 2010) e in Google Libri se ne trovano pochissimi esempi. L’ho sempre trovato piuttosto sgraziato e maldestro: gli arti dei cani sono zampe non gambe, e per quanto riguarda sgambare, l’accezione meno lontana si riferisce al gergo sportivo dell’ippica.
Ovviamente, nella lingua corrente, il cane ha quattro zampe e non quattro gambe (solo in una scimmia antropomorfa parlerei di braccia e gambe come per l’uomo), tuttavia:
  • nel latino tardo camba significava ‘zampa’ (di animale);
  • in un linguaggio meno sorvegliato, si può usare gamba al posto di zampa, anche per gli animali (com’è già stato detto);
  • in anatomia comparata, la parte inferiore degli arti anteriori dei quadrupedi si chiama braccio, e quella inferiore degli arti posteriori si chiama gamba.
domna charola
Interventi: 1169
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Re: «Sgambatoio»

Intervento di domna charola »

Il punto è che è più semplice formulare il termine partendo da uno che inizia per g rispetto a uno che inizia per z... "zampettatoio"? mi sembra contorto.
Teniamo presente inoltre che dietro l'angolo, pronta a zompare fuori, c'è la "off-leash dog area" o "free leash d.a."...

https://www.toronto.ca/community-people ... ash-areas/
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4578
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: «Sgambatoio»

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Grazie a tutti degl’interventi. Mi sono convinto: dopotutto sgambatoio non è cosí inaccettabile.
domna charola ha scritto: ven, 04 giu 2021 9:38Teniamo presente inoltre che dietro l'angolo, pronta a zompare fuori, c'è la "off-leash dog area" o "free leash d.a."...

https://www.toronto.ca/community-people ... ash-areas/
Ecco, se l’alternativa è questa, benedico la creatività sbilenca dei nostri burocrati. :mrgreen:
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Bing [Bot] e 1 ospite