Fonologia italiana fantasiosa

Spazio di discussione su questioni di fonetica, fonologia e ortoepia

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
GianDeiBrughi
Interventi: 108
Iscritto in data: mar, 07 feb 2012 22:28
Località: Mantova

Intervento di GianDeiBrughi » mer, 22 mag 2013 15:57

Infarinato ha scritto:Secondo il Giannelli il mancato raddoppiamento potrebbe derivare da un precedente [paragogico] nòe nòe (…e analogamente per sí sí: cfr. Luciano Giannelli, Toscana, «Pacini», Pisa, 2000² [1976¹], p. 34, nota n. 70).
In effetti capita ancora oggi lì dai miei nonni di sentiere "noe" e, anche più spesso "sie" (sebbene in "sì sì" io, e loro, rafforziamo).
La ringrazio di cuore per l'interessante informazione e per la fonte.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti