Varianti settentrionali di «fico» e «cacare»

Spazio di discussione su questioni di fonetica, fonologia e ortoepia

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4111
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Varianti settentrionali di «fico» e «cacare»

Intervento di Ferdinand Bardamu » mer, 23 ott 2013 12:59

[Continua da qui]
fiorentino90 ha scritto:fichi e non fighi! :evil:
Scusi, ma non mi so trattenere. :mrgreen:
Ultima modifica di Ferdinand Bardamu in data mer, 23 ott 2013 13:42, modificato 1 volta in totale.

fiorentino90
Interventi: 263
Iscritto in data: lun, 09 apr 2012 1:22

Intervento di fiorentino90 » mer, 23 ott 2013 13:02

Ferdinand Bardamu ha scritto:
fiorentino90 ha scritto:fichi e non fighi! :evil:
Scusi, ma non mi so trattenere. :mrgreen:
Fico è il termine piú neutro, figo è la variante settentrionale.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4111
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » mer, 23 ott 2013 13:09

Sí, certo. Mi pare però che la tivvú abbia ormai contribuito a diffondere la forma settentrionale colla sonora, sia per fica/figa e fico/figo sia per cacare/cagare. Ciò non toglie che la prima forma, con la non sonora, sia quella piú neutra, come dice giustamente Lei.

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1376
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 16:11

Intervento di Animo Grato » mer, 23 ott 2013 13:15

Ferdinand Bardamu ha scritto:Scusi, ma non mi so trattenere. :mrgreen:
Contesto l'automatica attribuzione del sintagma la Silvia a un influsso milanese: si veda qui. Dante non mangiava la cotolètta!
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

fiorentino90
Interventi: 263
Iscritto in data: lun, 09 apr 2012 1:22

Intervento di fiorentino90 » mer, 23 ott 2013 13:26

Ferdinand Bardamu ha scritto:Sí, certo. Mi pare però che la tivvú abbia ormai contribuito a diffondere la forma settentrionale colla sonora, sia per fica/figa e fico/figo sia per cacare/cagare. Ciò non toglie che la prima forma, con la non sonora, sia quella piú neutra, come dice giustamente Lei.
Forse, nel mio intervento ho esagerato! :D
DOP in rete ha scritto:In Dante, un es. in rima, oltre che di fico, anche della forma settentr. figo
Io dico e continuo a dire fico, fica, fiha, fiho, fio, fia (queste ultime due sono le pronunce pisane, se non me le sono inventate io :roll:). Cagare, però lo dico anch'io. Non proprio cagare con la g, ma cacare con la c sonorizzata non è la pronuncia romana (oltre che di molti italiani regionali)?

Carnby
Interventi: 3526
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » mer, 23 ott 2013 16:08

Da me si è sempre detto fica e cacare (ovviamente con [-h-] o anche [-Ø-]). Ultimamente sento sempre più spesso le varianti figa e cagare, percepite come più «eleganti» o «meno rozze». Credo che ci sia stata una forte influenza di televisione e cinema, con la famosa telefonata di Verdone (con la risposta «Ma va' a caghèr!») e l'altrettanto «celeberrima» dichiarazione del ragionier Ugo Fantozzi («La corazzata Kotiomkin1 è una cagata pazzesca!»).
Animo Grato ha scritto:Contesto l'automatica attribuzione del sintagma la Silvia a un influsso milanese: si veda qui.
La + nome femminile è un uso comune in Toscana, anche se diffuso a macchia di leopardo (da me per esempio non si dice, a 10 chilometri da casa mia sì). Semmai è il + nome maschile a essere percepito come settentrionale, mentre i cognomi da me sono sempre accompagnati dall'articolo: la Rossi e il Bianchi.

1Ovviamente per Potëmkin, per evitare problemi; lo stesso regista S. M. Ejženstejn è diventato «Einstein» nella pellicola.

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1302
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » dom, 27 ott 2013 10:39

In Liguria figa, figo, cagare, ovviamente.
Largu de farina e strentu de brenu.

fiorentino90
Interventi: 263
Iscritto in data: lun, 09 apr 2012 1:22

Intervento di fiorentino90 » dom, 27 ott 2013 12:18

Anche in Calabria si sente figo. :cry: Fico l'ho sentito da ragazzini o bambini: i parlanti piú genuini. :D

Carnby
Interventi: 3526
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » dom, 27 ott 2013 13:28

fiorentino90 ha scritto:Fico l'ho sentito da ragazzini o bambini: i parlanti piú genuini.
Ma non sempre è così. :)

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Intervento di Scilens » dom, 27 ott 2013 16:15

Carnby ha scritto: Ultimamamente sento sempre più spesso le varianti figa e cagare, percepite come più «eleganti» o «meno rozze
Più che essere percepite come più «eleganti» queste forme servono per rafforzare, non facendo parte del parlato comune (fia e cachà o caà)

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Intervento di Scilens » dom, 27 ott 2013 16:28

Carnby ha scritto:La + nome femminile è un uso comune in Toscana, anche se diffuso a macchia di leopardo (da me per esempio non si dice, a 10 chilometri da casa mia sì).
Perché a 10 km da casa sua si cambia sia provincia che diocesi, con notevole influenza appenninica, in antico.

Carnby
Interventi: 3526
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » lun, 28 ott 2013 13:33

Scilens ha scritto:Perché a 10 km da casa sua si cambia sia provincia che diocesi, con notevole influenza appeninica, in antico.
Mah, a Castelfiorentino (diocesi di Volterra) non si usa la, a San Miniato (diocesi omonima) neppure, a Empoli (diocesi di Firenze) nemmeno, a Montelupo e Montespertoli (entrambe Firenze) sì. Ricompare nel Pistoiese e anche in qualche zona della Toscana occidentale.

valerio_vanni
Interventi: 916
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni » lun, 28 ott 2013 17:19

A Marradi non si usa, e mi pare neanche a Borgo San Lorenzo.
Dico "mi pare" perché è un po' che non ci vado.

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Intervento di Scilens » lun, 28 ott 2013 23:29

Carnby ha scritto:Mah, a Castelfiorentino (diocesi di Volterra) non si usa la, a San Miniato (diocesi omonima) neppure, a Empoli (diocesi di Firenze) nemmeno, a Montelupo e Montespertoli (entrambe Firenze) sì. Ricompare nel Pistoiese e anche in qualche zona della Toscana occidentale.
Risulta anche a me. Quale sarà la causa? Forse le transumanze?

Avatara utente
Zabob
Interventi: 911
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob » mer, 18 giu 2014 2:54

Fica, cacare... e naturalmente cabina!
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite