«Pronunzia» e «pronuncia»

Spazio di discussione su questioni di fonetica, fonologia e ortoepia

Moderatore: Cruscanti

PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine » lun, 10 feb 2014 17:51

Scilens ha scritto:
PersOnLine ha scritto:…ovvio che poi le elisioni obbligatorie, come d'accordo, non possono essere evitate.
Qui sono di altro parere: http://www.accademiadellacrusca.it/it/l ... e-separate.
Ma la scheda riguarda grafie analitiche vs univerbate; noi, invece, discorrevamo delle forme piene contro quelle elise.

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Intervento di Scilens » lun, 10 feb 2014 22:06

Daccordo.
:)

(Difendevo il mio 'daccordo')
Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.

valerio_vanni
Interventi: 914
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni » lun, 10 feb 2014 22:37

Ferdinand Bardamu ha scritto:Grazie. Intendevo ovviamente nel parlato. Qui al Norde mi pare che, sempre nel parlato, si elida molto meno (per non dire quasi mai, se non nelle locuzioni cristallizzate), forse perché l’italiano è una lingua appresa sui libri, perciò si tende a rispettarne la forma, per cosí dire, stampata.
Per il caso citato da Carnby ("la università") non basta.
A meno che non l'abbiano trovata scritta così.

Andrea Russo
Interventi: 763
Iscritto in data: dom, 23 ott 2011 22:37

Intervento di Andrea Russo » mer, 12 feb 2014 1:15

Carnby ha scritto: in ogni caso i politici o giornalisti che dicono la università mi fanno pena.
In un libro che ho letto di recente (non ricordo quale) ho letto parecchie volte la una o alla una e mezzo (intesa come ora). Mah. :roll:

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite