«Metonímia»

Spazio di discussione su questioni di fonetica, fonologia e ortoepia

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

«Metonímia»

Intervento di PersOnLine » sab, 28 gen 2017 17:29

Per quale motivo per metonìmia si è affermato un accento diverso da tutte le altre parole in -onimìa (omonimìa, sinonimìa, ecc)? In fondo si tratta sempre di parole dotte, di tecnicismi di formazione greco-latina e per di più appartenenti alla medesima disciplina.

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3604
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Re: «Metonímia»

Intervento di Infarinato » sab, 28 gen 2017 18:59

Probabilmente perché è una parola che è entrata in italiano [un po’] prima attraverso il latino tardo dei grammatici, e del latino ha conservato l’accentazione, invece di essere percepita come neologismo d’origine greca in -ía.

Fausto Raso
Interventi: 1658
Iscritto in data: mar, 19 set 2006 15:25

Intervento di Fausto Raso » sab, 28 gen 2017 22:57

Il DOP dà entrambe le pronunce: alla latina e alla greca (ambedue corrette, ovviamente).
«Nostra lingua, un giorno tanto in pregio, è ridotta ormai un bastardume» (Carlo Gozzi)
«Musa, tu che sei grande e potente, dall'alto della tua magniloquenza non ci indurre in marronate ma liberaci dalle parole errate»

Avatara utente
Millermann
Interventi: 770
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » dom, 29 gen 2017 12:08

Vi propongo, qui di seguito, un piccolo quadro sinottico delle parole in «-onimia» cosí come appaiono sul DiPI in Rete:

anonimia: anoniˈmia
antonimia: antoniˈmia; ↕-ˈnimja
antroponimia: antroponiˈmia
iponimia: iponiˈmia
metonimia: metoˈnimja, -ˈmia
omonimia: omoniˈmia; ↕-ˈnimja
patronimia: patroniˈmia; ↓-ˈnimja
sinonimia: sinoniˈmia
toponimia: toponiˈmia

Riepilogando:
Accettabile metonimía
Auliche antonímia e omonímia;
Trascurata patronímia

Alla luce di ciò, e dato che altri termini simili (come paronimia, meronimia, iperonimia, eteronimia, oronimia, ecc.) non vi compaiono, mi verrebbe da pensare che il modo piú sicuro per "non sbagliare" sia quello d'adottare sempre e comunque la pronuncia [tradizionalmente] piana. :)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite