«Araucanía» o «Araucània»?

Spazio di discussione su questioni di fonetica, fonologia e ortoepia

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Ortelius
Interventi: 51
Iscritto in data: gio, 19 nov 2015 12:25
Località: Anghiari

«Araucanía» o «Araucània»?

Intervento di Ortelius » dom, 15 ott 2017 1:41

Buonasera.

Vi è in Cile una regione detta - in spagnolo - Araucanía, dal nome del popolo indigeno che l'abita storicamente, gli Araucani, più noti come Mapuche. Di detta regione i risultati in Rete mostrano come in italiano vi sia una completa trasposizione accentüale dallo spagnolo, con l'accento tonico cadente sulla penultima sillaba, sulla vocale /i/. Ora, rammentandomi alcuni esempi di regioni geografiche terminanti in [-ia], mi accorgo che molte di esse portano l'accento tonico sulla vocale precedente, rendendo la della terminazione finale una jod (/-ja/): Galìzia, Armènia, Ossèzia, Germània, Rùssia, Svèzia, Pomerània, Renània, Baschìria ecc. D'altro canto, abbiamo Turchìa, Albanìa, Ungherìa, Andalusìa, Tunisìa...

Con quale criterio - sempre ci sia - dobbiamo cautelarci nell'assegnare l'accento in casi come questi, tra Araucanìa e Araucània? A cosa sono dovute le differenze fonetiche con cui i sovracitati esempi si sono stabilizzati nell'uso comune?
«Quid ei potest videri magnum in rebus humanis, cui aeternitas omnis, totiusque mundi nota sit magnitudo»

Marco Tullio Cicerone

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3599
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato » dom, 15 ott 2017 9:19

Stando al DiPI, la pronuncia di Araucania in italiano dovrebbe essere /arauˡkanja/ (sul DOP in linea non lo trovo).

Quanto alla regola generale per la pronuncia dei coronimi in -ia, purtroppo non c’è, fondandosi essa pronuncia su criteri etimologici, spesso complicati da fattori analogici.

Avatara utente
Millermann
Interventi: 770
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » dom, 15 ott 2017 10:23

E, in questo caso, l'unica analogia possibile (o la prima che viene in mente) è quella con la pianta chiamata araucaria ( DiPI), che, pur essendo originaria di quei luoghi, è abbastanza nota anche da noi. :)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Bing [Bot] e 1 ospite