Bruxelles

Spazio di discussione su questioni di fonetica, fonologia e ortoepia

Moderatore: Cruscanti

Brazilian dude
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 726
Iscritto in data: sab, 14 mag 2005 23:03

Bruxelles

Intervento di Brazilian dude »

Esiste una pronuncia italiana consigliata per Bruxelles? Ho già sentito /bruksEl/ e /brusEl/.

Solo per curiosità, segnalo che in portoghese è Bruxelas /bruSElas/ (x = pesce) e in spagnolo Bruselas /bruselas/ (s sorda).

Brazilian dude

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9608
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

La pronuncia piú raccomandabile mi pare /brus'sEl/. Siccome in francese la x in questo nome si pronuncia /s/, ciò andrebbe rispettato anche in italiano. Il mio DOP (in quello in linea non trovo) dice:
non rara, ma err., la pronunzia brüksèl
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Avatara utente
Federico
Interventi: 3008
Iscritto in data: mer, 19 ott 2005 16:04
Località: Milano

Intervento di Federico »

Ormai sarebbe come proporre di cominciare a pronunciare diversamente il nome Craxi...

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9608
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

...che molti pronunciano da sempre Crassi... ;)
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Brazilian dude
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 726
Iscritto in data: sab, 14 mag 2005 23:03

Intervento di Brazilian dude »

Grazie delle vostre risposte.

Avatara utente
bubu7
Interventi: 1454
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 14:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 »

La pronuncia consigliabile, secondo il DiPI, è /bruk'sEl/; la pronuncia /brus'sEl/ è definita solo accettabile. Anche accettabile, ma tipica di chi vuole fare sfoggio delle proprie conoscenze delle lingue straniere, è la pronuncia /brys'sEl/. :)
La lingua è un guado attraverso il fiume del tempo. Essa ci conduce alla dimora dei nostri antenati.
V. M. Illič-Svitič

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9608
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

Peccato che, diversamente da quanto avvenne per altre città belghe, come Liegi (Lièges), Anversa (Anvers) o Lovanio (Louvain), non si sia adattato anche Bruxelles in Brusselle o – forse ancor meglio – Brussella. Si eviterebbero le attuali storpiature.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Avatara utente
bubu7
Interventi: 1454
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 14:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 »

Marco1971 ha scritto:Peccato che [...] non si sia adattato anche Bruxelles in Brusselle...
Nell'italiano classico si era infatti adattato il nome in Brusselle, nome che, nei più antichi documenti del VII secolo, aveva la grafia Bruxella. Ma, in un secondo tempo, s'è adottata la grafia moderna (Enciclopedia Treccani, s. v. Bruxelles).
La lingua è un guado attraverso il fiume del tempo. Essa ci conduce alla dimora dei nostri antenati.
V. M. Illič-Svitič

Carnby
Interventi: 3584
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

Esiste anche la grafia ufficiale fiamminga Brussel, che talvolta si trova in italiano e crea meno problemi di quella francese. Io consiglio la grafia fiamminga con pronuncia /brus'sEl/. Chi ha paura della consonante finale pensi sempre a Madrid, che gli spagnoli pronunciano del resto [ma'Dri(D)] con una [D] finale appena accennata.

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9608
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 12:37

Intervento di Marco1971 »

E io appoggio la sua proposta.

Nessuno ha paura delle terminazioni consonantiche, che ormai pullulano. Ma non è questo un motivo per incoraggiarle.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

fiorentino90
Interventi: 263
Iscritto in data: lun, 09 apr 2012 1:22

Intervento di fiorentino90 »

Marco1971 ha scritto:La pronuncia piú raccomandabile mi pare /brus'sEl/. Siccome in francese la x in questo nome si pronuncia /s/, ciò andrebbe rispettato anche in italiano. Il mio DOP (in quello in linea non trovo) dice:
non rara, ma err., la pronunzia brüksèl
Non sono d'accordo col DOP: la <x> di Bruxelles (come quella di Auxerre) in francese si può anche pronunciare /ks/: non è errata la pronuncia brüksèl!
Carnby ha scritto:Esiste anche la grafia ufficiale fiamminga Brussel, che talvolta si trova in italiano e crea meno problemi di quella francese. Io consiglio la grafia fiamminga con pronuncia /brus'sEl/.
:)

Carnby
Interventi: 3584
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

fiorentino90 ha scritto:Non sono d'accordo col DOP: la <x> di Bruxelles (come quella di Auxerre) in francese si può anche pronunciare /ks/: non è errata la pronuncia brüksèl!
Mah...
Léon Warnant ha scritto:bruxellois bʀy-sɛ-lwa et non bʀyk-sɛ-

Avatara utente
Luca86
Interventi: 587
Iscritto in data: gio, 25 mar 2010 15:26
Località: Brindisi

Intervento di Luca86 »

Nella mia edizione cartacea del DOP (2010) trovo una interessante nota, sotto la voce Brussel (Bruxelles purtroppo non c'è), che nella versione in linea manca (sott. mia):

forma it. ancóra usabile Brusselle [brussèlle]; altre usate fino all'800 Brusselles [brussèlles] e Brussella [brussèlla]; solo dell'uso mediev. Borsella.

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3655
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato »

Sí, c’è anche nella versione in linea. ;)

Avatara utente
Luca86
Interventi: 587
Iscritto in data: gio, 25 mar 2010 15:26
Località: Brindisi

Intervento di Luca86 »

Gentile Infarinato, forse sbaglierò qualcosa io, ma nel suo collegamento non vedo la nota che ho riportato. :roll:

P.S. Mi perdoni, ma c'è stato un qui pro quo: lei intende la forma Brusselle (che ho sottolineato); io invece, con «mancante», intendevo la voce Brussel e la relativa nota. ;)
Ultima modifica di Luca86 in data ven, 11 ott 2013 14:18, modificato 3 volte in totale.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Bing [Bot] e 1 ospite