Enunciati mistilingui italiano-inglese: il tramonto dell’«idioma gentil»?

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4171
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Enunciati mistilingui italiano-inglese: il tramonto dell’«idioma gentil»?

Intervento di Ferdinand Bardamu » lun, 28 ott 2019 15:45

Vi segnalo l’interessante articolo di Antonio Zoppetti dal titolo «In principio era il verbo, ma alla fine sarà il verb?». Ne traggo qualche spunto in questo filone.

Nei decenni passati gli anglicismi in italiano erano quasi soltanto sostantivi e (in misura molto minore) aggettivi. I verbi erano o calchi semantici (es. realizzare, intrigare nell’accezione di ‹affascinare›, ecc.) oppure derivati, adattati o no alla grafia italiana, come bypassare, targ(h)et(t)izzare. Ora si fa strada una novità: l’uso di anglicismi integrali della categoria dei verbi, cioè verbi inglesi senza desinenze italiane, cosí come si usano nella lingua originale. Si creano cosí ridicole frasi mistilingui in cui l’italiano è accompagnato da espressioni quali —cito dall’articolo— remember, don’t worry¸ relax, vote for me, e via dicendo. Il fenomeno sembra (al momento?) limitato soltanto all’imperativo e vitale solo nella comunicazione sulle reti sociali (in particolare su Twitter).

Mi trova poi d’accordo il discorso di Zoppetti sull’inadeguatezza della categoria di prestito riguardo all’attuale abuso di anglicismi. Mi sembra piú giusto parlare, come fa lui, di trapianti linguistici, dal momento che i termini inglesi che importiamo creano reti di relazioni, tanto che arrivano a dare vita a famiglie di termini, come dimostra la produttività di baby, che potremo quasi chiamare «prefissoide»: baby gang, baby bonus, baby killer, ecc. Che ne pensate?

valerio_vanni
Interventi: 929
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Re: Enunciati mistilingui italiano-inglese: il tramonto dell’«idioma gentil»?

Intervento di valerio_vanni » lun, 28 ott 2019 17:58

Ferdinand Bardamu ha scritto:
lun, 28 ott 2019 15:45
Ora si fa strada una novità: l’uso di anglicismi integrali della categoria dei verbi, cioè verbi inglesi senza desinenze italiane, cosí come si usano nella lingua originale. Si creano cosí ridicole frasi mistilingui in cui l’italiano è accompagnato da espressioni quali —cito dall’articolo— remember, don’t worry¸ relax, vote for me, e via dicendo. Il fenomeno sembra (al momento?) limitato soltanto all’imperativo
Secondo me finché rimane limitato all'imperativo, non ci sono grossi rischi. Più che un verbo pare uno slogan, una formula magica.
Sembra che i parlanti non vogliano sostituirlo del tutto a un verbo vero, se proprio sentissero l'esigenza cercherebbero di declinarlo in -are.
famiglie di termini, come dimostra la produttività di baby, che potremo quasi chiamare «prefissoide»: baby gang, baby bonus, baby killer, ecc. Che ne pensate?
Ha dato vita anche a composti misti: baby pensioni, baby prostituzione.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4171
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: Enunciati mistilingui italiano-inglese: il tramonto dell’«idioma gentil»?

Intervento di Ferdinand Bardamu » lun, 28 ott 2019 19:12

valerio_vanni ha scritto:
lun, 28 ott 2019 17:58
Secondo me finché rimane limitato all'imperativo, non ci sono grossi rischi. Più che un verbo pare uno slogan, una formula magica.
Sembra che i parlanti non vogliano sostituirlo del tutto a un verbo vero, se proprio sentissero l'esigenza cercherebbero di declinarlo in -are.
Concordo con lei. Mi pare che quest’uso sia limitato alla lingua quasi gergale degli utenti di una piattaforma sociale (Twitter, che obbliga alla concisione estrema), a pochi verbi e soprattutto al solo modo imperativo.

Sarebbe invece preoccupante se un simile fenomeno si estendesse anche alla lingua parlata. Spero che il senso del ridicolo sia ancora abbastanza forte: è un modo di parlare divertente solo nei filmetti con Guido Nicheli.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4171
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Re: Enunciati mistilingui italiano-inglese: il tramonto dell’«idioma gentil»?

Intervento di Ferdinand Bardamu » mar, 05 nov 2019 9:12

Ferdinand Bardamu ha scritto:
lun, 28 ott 2019 19:12
Concordo con lei. Mi pare che quest’uso sia limitato alla lingua quasi gergale degli utenti di una piattaforma sociale (Twitter, che obbliga alla concisione estrema), a pochi verbi e soprattutto al solo modo imperativo.
Mi viene in mente ora un altro esempio tratto non da Twitter ma da un bollettino promozionale, che non ha limiti di spazio: shop now.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti