L’italiano non è piú una lingua

Spazio di discussione su questioni che non rientrano nelle altre categorie, o che ne coinvolgono piú d’una

Moderatore: Cruscanti

domna charola
Interventi: 1081
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Intervento di domna charola »

In effetti lo conosco da testi degli anni '30 del secolo scorso, e pensandoci bene, usato come composto (headgear = cosa che si mette in testa). Non mi verrebbe da usarlo in inglese corrente.
Probabile che, con la solita pigrizia dei rievocatori storici, si sia preso il termine da testi inglesi (in italiano non ce ne sono quasi), senza darsi la briga di tradurlo. Con lo stesso metodo si accendono diatribe furiose sulle differenze presunte fra capi di vestiario che differiscono solo per la lingua del testo da cui è tratto il loro nome. Buffa nicchia ecologica, questa...

Comunque, nel caso citato, mi è sembrato del tutto gratuito, e anche poco comprensibile per i lettori.

Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1656
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Intervento di Roberto Crivello »

Carnby ha scritto:
domna charola ha scritto:"È da diverso che sono alla ricerca di un paio di schinieri in cotta di maglia per completare il mio gear, ma purtroppo non trovo nulla di soddisfacente. Qualcuno saprebbe consigliarmi un negozio on-line di armi e armature che ne vende?"
L'Hazon riporta gear «equipaggiamento» come arcaico! Evidentemente è stato rispolverato dai cultori dei giochi di ruolo e del medioevo fantastico in genere.
Io spontaneamente associo gear (e gearbox) al cambio meccanico (per auto, bici ecc.).
Gear è comunissimo nell'inglese corrente con il significato di indumenti [sportivi o che altro], equipaggiamento ecc., quindi chi frequenta siti americani che vendano questa roba ha familiarità con questa accezione del termine.

domna charola
Interventi: 1081
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Intervento di domna charola »

... ma evidentemente non ha familiarità con l'equivalente italiano...

Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1656
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Intervento di Roberto Crivello »

Volevo dire che chi incontri gear per la prima volta non con il significato di ingranaggio indicato da Carnby, che è il più noto a tutti e soprattutto a chi non ha molta familiarità con l'inglese, deve fermarsi un attimo a riflettere su cosa possa voler dire e a chi non traduce abitualmente non verrà immediato il giusto significato - a volte occorre renderlo con il nome di un particolare indumento sportivo, a volte con equipaggiamento - quindi ovviamente userà il termine inglese.

Carnby
Interventi: 3585
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

Roberto Crivello ha scritto:Gear è comunissimo nell'inglese corrente con il significato di indumenti [sportivi o che altro], equipaggiamento ecc., quindi chi frequenta siti americani che vendano questa roba ha familiarità con questa accezione del termine.
Ora che ci penso bene, esiste una marca di scarpe che si chiama L.A. Gear.
Nei giochi di ruolo a cui ho giocato e a cui gioco tuttora io si parla comunque sempre e solo di equipaggiamento (gli anglicismi fastidiosi più diffusi in quel contesto sono round e background).

Avatara utente
Sandro1991
Interventi: 251
Iscritto in data: lun, 28 nov 2011 19:07

Intervento di Sandro1991 »

Per gli amanti dei paradossi: et voilà. Mi riferisco al titolo, l’articolo non l’ho nemmeno letto tutto.

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1379
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 15:11

Intervento di Animo Grato »

A conti fatti, però, se lo stato di servizio del nostro idioma gode ancora di buona salute, lo si deve all’apporto della Chiesa che, secondo Luca Serianni, l’ha adottata come «lingua veicolare di fatto (anche se non di diritto)».
Sento riaccendersi nel mio animo una Fede a lungo sopita...
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1303
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà »

«Dietro l’impostazione linguista del Pontefice – conclude Mattarucco – c’è probabilmente il fatto che i suoi parenti erano emigrati italiani in Argentina. Fra chi ha divulgato l’italiano ci sono i lavoratori che hanno lasciato il nostro Paese. Qualcuno ha detto che hanno trasmesso una lingua "tutta fatica e lavoro". Di sicuro nei continenti hanno trasformato l’italiano da lingua di élite a lingua delle persone comuni».
Direi che questa è un'affermazione esagerata. La stragrande maggioranza degli emigrati parlava il proprio dialetto e non l'italiano. In Brasile, per esempio, vi sono forti minoranze linguistiche venete non italiane.

Carnby
Interventi: 3585
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

L'Avvenire ha scritto:[L]o stato di servizio del nostro idioma gode ancora di buona salute…
Eh? :shock:

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1379
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 15:11

Intervento di Animo Grato »

u merlu rucà ha scritto:Direi che questa è un'affermazione esagerata. La stragrande maggioranza degli emigrati parlava il proprio dialetto e non l'italiano. In Brasile, per esempio, vi sono forti minoranze linguistiche venete non italiane.
E, in ogni caso, il pontefice deve parlare italiano, perché è tale in quanto vescovo di Roma (e non viceversa).
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4214
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Carnby ha scritto:
L'Avvenire ha scritto:[L]o stato di servizio del nostro idioma gode ancora di buona salute…
Eh? :shock:
Questa frase dimostra che i difetti linguistici del nostro giornalismo vanno molto oltre l’abuso di anglicismi… :roll:

valerio_vanni
Interventi: 956
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni »

Ho appena sentito, su La7 il termine "basato" usato nel significato di "residente".

Avatara utente
Zabob
Interventi: 915
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob »

E noi... basiamo! :lol:
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4214
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Qui leggo:

I topolini sono particolarmente interessanti per i gatti e più sembrano veri, meglio è. Entusiasmanti sono poi quelli al catnip o "sonori".

Dubito che il proprietario medio di un gatto sappia che erba gatta in inglese è catnip, per cui dubito ancor di piú che possa usare abitualmente quest’ultima parola e scriverla su Google.

Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1656
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Intervento di Roberto Crivello »

A me non è chiaro perché dovrebbero essere "sonori".

Chiuso

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite