L’italiano non è piú una lingua

Spazio di discussione su questioni che non rientrano nelle altre categorie, o che ne coinvolgono piú d’una

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
Zabob
Interventi: 923
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Re: ITALIANO EFFIMERO

Intervento di Zabob »

Ferdinand Bardamu ha scritto:«Parlaci tu». Forse l’autore crede che quel ci sia un complemento di termine di terza persona, ma in realtà corrisponde a un pronome personale preceduto dalla preposizione con: «Parla tu con lui, con lei» (cfr. L. Serianni, Italiano, Milano, «Garzanti», 2000, § VII. 48-49).
Per ragioni simili è corretta la frase «stacci vicino», che a prima vista sembra una trascurata variante colloquiale di «stagli/stalle vicino», ma in cui in realtà quel "ci" ha una funzione avverbiale.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)
Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 15:31

Intervento di Scilens »

"Stacci vicino"=stai vicino a noi
oppure
"stacci vicino" (sottinteso: "alla stufa", per esempio, o a qualsiasi altro oggetto).

(oppure "stacci vicino"=non si allontani troppo per stacciare ;) )
Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.
Avatara utente
Zabob
Interventi: 923
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob »

Scilens ha scritto:"stacci vicino" (sottinteso: "alla stufa", per esempio, o a qualsiasi altro oggetto).
Ma anche al mare, a una città...
Perché non a una persona? «Quel tipo emana un odore nauseabondo. Stacci [o vacci, passaci...] vicino per un po' e mi saprai dire.» A me pare corretta: è un po' come se dicessi "sta' vicino a lui", con un rafforzamento rispetto al semplice "sta' vicino a lui". Almeno, io la sento così.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)
Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 15:31

Intervento di Scilens »

Non so spiegarle il perché, ma mi pare che nel suo esempio quello "stacci [o vacci, passaci...] vicino" sia una forma dispregiativa, un trattare il tipo fetido come se fosse una concimaia o un canale... Un oggetto insomma, o anche un luogo, certo.
Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.
Ivan92
Interventi: 1416
Iscritto in data: gio, 28 nov 2013 19:59
Località: Castelfidardo (AN)

Re: ITALIANO EFFIMERO

Intervento di Ivan92 »

Zabob ha scritto:Per ragioni simili è corretta la frase «stacci vicino», che a prima vista sembra una trascurata variante colloquiale di «stagli/stalle vicino», ma in cui in realtà quel "ci" ha una funzione avverbiale.
Be', è corretta ma non per ragioni simili. Nel senso che, se in parlaci tu il ci corrisponde a un pronome personale preceduto dalla preposizione con, in stacci vicino il ci non può essere che complemento di termine, o tutt'al più avverbio di luogo.
Avatara utente
Zabob
Interventi: 923
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Re: ITALIANO EFFIMERO

Intervento di Zabob »

Ivan92 ha scritto:in stacci vicino il ci non può essere che complemento di termine, o tutt'al più avverbio di luogo.
A parte il fatto che mi mescola analisi logica e grammaticale, dove lo vede il complemento di termine? Nella frase «sta' vicino a lui» per me "a lui" è uno stato in luogo, in «va' vicino a lui» un moto a luogo, eventualmente figurati. Così come in «allontanati da lui» quel "da lui" sarebbe un moto da luogo.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)
Ivan92
Interventi: 1416
Iscritto in data: gio, 28 nov 2013 19:59
Località: Castelfidardo (AN)

Intervento di Ivan92 »

Chiedo venia. Iersera mi son dato ai bagordi, festeggiando il mio compleanno. Ho mescolato analisi logica e grammaticale cosí come ho mescolato qualche bevanda di troppo. Le porgo le mie piú sentite scuse. A ogni modo, mi riferivo a stai vicino a noi. Interpretavo il ci come particella pronominale indicante la prima persona plurale.
Avatara utente
Zabob
Interventi: 923
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob »

Ivan92 ha scritto:Iersera mi son dato ai bagordi, festeggiando il mio compleanno.
Auguri!
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)
Ivan92
Interventi: 1416
Iscritto in data: gio, 28 nov 2013 19:59
Località: Castelfidardo (AN)

Intervento di Ivan92 »

Zabob ha scritto: Auguri!
La ringrazio! :)
Avatara utente
Zabob
Interventi: 923
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob »

Questa è bellissima (sottolineature mie). Siamo così bravi che gli forniamo anche i neologismi!

P.S.: ad ogni modo in ingl. c'è countability, con la 'u', che ha un altro significato.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)
Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1382
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 15:11

Intervento di Animo Grato »

Una sola lingua non è abbastanza: dobbiamo storpiare anche quelle altrui... :roll:
Ivan92 ha scritto:Iersera mi son dato ai bagordi, festeggiando il mio compleanno.
Auguri!
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»
Ivan92
Interventi: 1416
Iscritto in data: gio, 28 nov 2013 19:59
Località: Castelfidardo (AN)

Intervento di Ivan92 »

Animo Grato ha scritto:Auguri!
La ringrazio, caro Animo Grato! :)
Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 15:31

Intervento di Scilens »

Zabob ha scritto:Questa è bellissima (sottolineature mie). Siamo così bravi che gli forniamo anche i neologismi!

P.S.: ad ogni modo in ingl. c'è countability, con la 'u', che ha un altro significato.
Quando si dice essere più realisti del re...
Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.
Andrea Russo
Interventi: 763
Iscritto in data: dom, 23 ott 2011 22:37

Intervento di Andrea Russo »

Ripeto che sono ignorante in materia, ma ecco una novità (almeno per me): voluntary disclosure! :shock:
Non vi dico come l'ha pronunciata il "giornalista"... Però dài, almeno mi hanno fatto fare una bella risata!


Ah, ormai è d'uso comune il food sentito ieri durante un servizio sull'Expo di Milano. :(
Avatara utente
Zabob
Interventi: 923
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob »

Scene da una stazione ferroviaria italiana:
http://www.23hq.com/Zabob/photo/17719960/original
Evidentemente pensano che: 1) ai viaggiatori anglofoni – e solo a loro – non siano chiare le mansioni della signora a destra; 2) per quel che riguarda noi, se non conosciamo una lingua diversa dall'italiano, rischiamo di fare una brutta fine...
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)
Chiuso

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite