Dal 2014 lauree magistrali in inglese a Milano

Spazio di discussione su questioni che non rientrano nelle altre categorie, o che ne coinvolgono piú d’una

Moderatore: Cruscanti

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3788
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato »

Qualcuno sarà forse interessato a intervenire sul «tema del mese» dell’Accademia della Crusca…
PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine »

Quando persino sul loro sito rinnovato (!) si legge «link utili», direi che ogni intervento sull'argomento è inutile.
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4394
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

PersOnLine ha scritto:Quando persino sul loro sito rinnovato (!) si legge «link utili», direi che ogni intervento sull'argomento è inutile.
E meno male che, sotto la testata, campeggia il motto «il piú bel fior ne coglie». Tutto sta a capire a cosa si riferisca quel ne.

Comunque, ringrazio Infarinato per il rimando. Per quel che vale, ho inviato il mio commento.

Una critica a questo provvedimento insensato che si basi solamente sulla difesa del prestigio della tradizione nazionale sarebbe fragile e non coglierebbe del tutto nel segno.

Il pericolo d’insegnare solo in inglese, infatti, tocca molteplici aspetti. In primo luogo, l’apprendimento – e la perfetta padronanza – d’una lingua straniera richiede tempo e soldi: risorse che uno studente lavoratore, magari proveniente da una famiglia povera, potrebbe non avere. Peraltro, se forniamo a un futuro ingegnere o architetto strumenti linguistici soltanto inglesi, ciò significa che diamo per scontato che questi, laureatosi, se ne vada a lavorare all’estero. E poi ci lamentiamo della fuga di cervelli!

In secondo luogo, e qui mi affido a quanto ha già detto al riguardo il professor Sabatini, c’è la questione di chi dovrà tenere questi corsi. Un docente italiano difficilmente potrà avere una conoscenza abbastanza approfondita di una lingua straniera da essere in grado d’insegnare: far lezione, infatti, significa ragionare momento per momento su ciò che si dice. Per farlo, occorre prendere tanta familiarità con l’inglese quanta se ne ha con l’italiano. E, se cercassimo d’attirare professori stranieri, verrebbero in Italia i migliori o quelli che non riescono a far carriera nel loro Paese?

Da ultimo, sí, non va dimenticato che esiste in effetti il problema della perdita di prestigio nazionale. E, a ben vedere, non è problema da poco. S’insinua che l’italiano non sia una lingua adeguata alla scienza, assegnandogli cosí lo statuto di dialetto. Di conseguenza, chi parla (solo) italiano sarà inferiore a un (italo)anglofono, con tanti saluti all’articolo 3 della nostra già malconcia Costituzione.

Che cosa si vuol proporre, allora? L’isolamento? L’autarchia linguistica? Naturalmente – nemmeno lo dovrei dire – no. Sarebbe follia non riconoscere l’egemonia dell’inglese e della cultura anglosassone. Ma sarebbe – anzi, purtroppo, è – ugualmente folle bandire l’italiano. Non solo perché esistono numerosi studi scientifici che dimostrano i benefici del bilinguismo; ma anche per un fatto piú generale: ogni lingua porta un suo proprio sguardo sul mondo e rappresenta un peculiare modo di pensare. Ecco: se eliminiamo l’italiano dall’istruzione universitaria, insieme alla messe sterminata di contributi italiani all’ingegneria e all’architettura, eliminiamo uno sguardo sul mondo. Anzi, eliminiamo un mondo. Il nostro.
Avatara utente
igrino
Interventi: 87
Iscritto in data: lun, 24 set 2012 11:45
Località: Reggello (FI)

Intervento di igrino »

PersOnLine ha scritto:Quando persino sul loro sito rinnovato (!) si legge «link utili», direi che ogni intervento sull'argomento è inutile.
C'è anche e-mail e home! :shock:
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3788
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato »

…E [oltre al solito, onnipresente copyright], scorrendo il puntatore sull’icona della busta per lettera, anche l’assurdo Send this page by email… anche se questo non credo sia imputabile all’Accademia.

Tornando al tema del mese proposto dalla Crusca, faccio i miei complimenti a Ferdinand per l’ottima riflessione.
Carnby
Interventi: 3637
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby »

igrino ha scritto:C'è anche e-mail e home!
Dove?
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4394
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

La ringrazio tanto, Infarinato. :)

Circa il nuovo sito della Crusca, non c'è modo di segnalare ai responsabili la presenza di questi assurdi anglicismi? (Mi sa che la questione è già stata trattata, però…)
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3788
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato »

Collegamento di cui al mio precedente intervento? ;)
Avatara utente
igrino
Interventi: 87
Iscritto in data: lun, 24 set 2012 11:45
Località: Reggello (FI)

Intervento di igrino »

A Carnby:
Li avevo trovati ieri sera: probabilmente ero finito, passando attraverso il vocabolario, al vecchio sito qui dove home appare in alto a destra.

e-mail era invece il titolo di un campo in una classica maschera di inserimento dati ma oggi non riesco a ritrovarla! Mi spiace...
Andrea Russo
Interventi: 763
Iscritto in data: dom, 23 ott 2011 22:37

Intervento di Andrea Russo »

Ferdinand Bardamu ha scritto:Circa il nuovo sito della Crusca, non c'è modo di segnalare ai responsabili la presenza di questi assurdi anglicismi? (Mi sa che la questione è già stata trattata, però…)
Forse si può segnalare da qui.

Anch'io le faccio i miei complimenti per l'ottima riflessione. :wink:
Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4394
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

Verissimo, non avevo visto il collegamento. :oops: Comunque, ho già segnalato la cosa sulla neonata pagina Facebook della Crusca.
Ultima modifica di Ferdinand Bardamu in data mar, 12 feb 2013 18:54, modificato 1 volta in totale.
Avatara utente
igrino
Interventi: 87
Iscritto in data: lun, 24 set 2012 11:45
Località: Reggello (FI)

Intervento di igrino »

In questa pagina http://www.accademiadellacrusca.it/it/s ... /Complotto c'è scritto:

"Controlla che il tuo spelling sia corretto." (il corsivo è mio)

Controllando la cronologia d'ieri ho ritrovato anche e-mail e homepage (e web) nel nuovo sito, sono qui (proprio in fondo alla pagina):

http://www.accademiadellacrusca.it/it/tema-del-mese
Jonathan
Interventi: 228
Iscritto in data: sab, 10 ott 2009 22:43
Località: Almaty

Intervento di Jonathan »

igrino ha scritto:In questa pagina http://www.accademiadellacrusca.it/it/s ... /Complotto c'è scritto:

"Controlla che il tuo spelling sia corretto." (il corsivo è mio)
Quello spelling lascia senza parole, sembra uno scherzo. Eppure la signora Nicoletta Maraschio continua a lamentare che «per difendere la sua lingua l'Italia investe soltanto un milione [all'anno]». :shock:
PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine »

Ecco la loro scusa (perdonate la mancanza di un aggancio puntuale, ma "l'azienda che lo ha realizzato" non cj ha pensato!):
Del resto non è che, se sul nostro sito si ritrovano termini inglesi dell'informatica legati al sistema usato dall'azienda che lo ha realizzato, allora l'Accademia non ha a cuore la lingua italiana.
Direi che semplicemente non ha a cuore la propria immagine istituzionale, se come committente non controlla il lavoro del proprio appaltatore (e se questi non si pone neanche il problema di chiedere una consulenza linguistica prima d'infarcirne il sito di anglicismi - per altro tutti con un traducente ufficiale!). Ma sono andati per lo meno a dare un'occhiata ai siti delle altre accademie, loro omologhe?
Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3788
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato »

PersOnLine ha scritto:(perdonate la mancanza di un aggancio puntuale, ma "l'azienda che lo ha realizzato" non cj ha pensato!)
E invece (almeno a quello :roll:), . ;)
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite