appello di un cittadino italiano imbufalito...

Spazio di discussione su questioni che non rientrano nelle altre categorie, o che ne coinvolgono piú d’una

Moderatore: Cruscanti

domna charola
Interventi: 1080
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

appello di un cittadino italiano imbufalito...

Intervento di domna charola »

Considerato che la lingua ufficiale dello stato è ancora l'italiano, vorrei sapere perché dovrei essere tenuto a rispettare una segnaletica stradale che mi annuncia "attenzione *speed-check in azione".
Vorrei sapere cos'è, vorrei sapere cosa sarei tenuto a fare secondo quel cartello, vorrei sapere perché devo studiare una lingua straniera per capire le leggi del mio paese, vorrei sapere soprattutto se secondo voi sarebbe lecita una protesta formale su ciò, e a chi varrebbe la pena rivolgersi...

Avatara utente
Zabob
Interventi: 915
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Re: appello di un cittadino italiano imbufalito...

Intervento di Zabob »

domna charola ha scritto:Vorrei sapere cos'è, vorrei sapere cosa sarei tenuto a fare secondo quel cartello
Infrangere il limite solo per il gusto d'impugnare il verbale quando le arriverà a casa e... vincere il ricorso!
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Carnby
Interventi: 3584
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Re: appello di un cittadino italiano imbufalito...

Intervento di Carnby »

Zabob ha scritto:Infrangere il limite solo per il gusto d'impugnare il verbale quando le arriverà a casa e... vincere il ricorso!
Se in un verbale c'è scritto, come m'è capitato, *é, *mt., *mq potrei, in teoria, impugnarlo, dato che contiene errori ortografici e le unità di misura non seguono il modello del SI (adottato ufficialmente dalla Repubblica Italiana)?

Avatara utente
Luca86
Interventi: 587
Iscritto in data: gio, 25 mar 2010 15:26
Località: Brindisi

Re: appello di un cittadino italiano imbufalito...

Intervento di Luca86 »

domna charola ha scritto:..."attenzione *speed-check in azione".
Ma non potevano scrivere autovelox?
Ultima modifica di Luca86 in data mer, 17 apr 2013 22:24, modificato 1 volta in totale.

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3653
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: appello di un cittadino italiano imbufalito...

Intervento di Infarinato »

…o «controllo elettronico della velocità», come d’abitudine.

Avatara utente
Zabob
Interventi: 915
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Re: appello di un cittadino italiano imbufalito...

Intervento di Zabob »

Gli speed check sono un tipo particolare di autovelox, chiamato anche Velo OK.
Vedi ad es. qui, qui e qui.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Carnby
Interventi: 3584
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Re: appello di un cittadino italiano imbufalito...

Intervento di Carnby »

Infarinato ha scritto:…o «controllo elettronico della velocità», come d’abitudine.
In Toscana hanno messo dei nuovi cartelli nei pressi delle macchinette dove non c'è scritto più «controllo elettronico della velocità» ma «autovelox» (tipo questo ma con sagoma bianca su sfondo blu, almeno sulle strade extraurbane principali).

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3653
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 10:40
Info contatto:

Re: appello di un cittadino italiano imbufalito...

Intervento di Infarinato »

Zabob ha scritto:Gli speed check sono un tipo particolare di autovelox, chiamato anche Velo OK.
Vedi ad es. qui, qui e qui.
«Imprescindibile distinzione», I presume:roll:

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4206
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

A proposito della lingua della pubblica amministrazione, v’informo che la nostra proposta di legge d’iniziativa popolare è stata pubblicata nel volume VIII-2011 di LId’O (Lingua Italiana d’Oggi), rivista diretta dal professor Massimo Arcangeli.

domna charola
Interventi: 1080
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Re: appello di un cittadino italiano imbufalito...

Intervento di domna charola »

Zabob ha scritto:Gli speed check sono un tipo particolare di autovelox, chiamato anche Velo OK.
Vedi ad es. qui, qui e qui.
Resta il fatto che l'informazione primaria è "attento, stiamo controllando la velocità"; poi, con quale strumento viene fatto, è un accessorio, secondo me. Nel senso che l'informazione deve innanzitutto essere comprensibile al cittadino. Se proprio si vuole indicare con precisione che apparecchio si usa, e visto che non è un prodotto in normale commercio (e quindi per il quale sono i pubblicitari a decidere il nome e a imporlo diffondendolo), si può anche introdurlo con un nome italiano comprensibile.

Avatara utente
Zabob
Interventi: 915
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob »

domna charola ha scritto:Se proprio si vuole indicare con precisione che apparecchio si usa, e visto che non è un prodotto in normale commercio
Dalle ricerche che ho fatto mi pare invece siano nomi commerciali. Li produce (o almeno li fornisce) una misteriosa ditta di Brescia che non ha un suo sito, ma che su siti tipo Pagine Gialle ecc. risulta come attività di "segnaletica luminosa e controllo velocita impianti e apparecchi" per alcuni, "esattorie imposte e tributi" per altri (bah :roll: ).
In realtà (e chiudo questa digressione decisamente fuori argomento), sembra che siano dei semplici dissuasori o deterrenti: in pratica dei vistosi totem al cui interno non c'è nulla.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Avatara utente
SinoItaliano
Interventi: 384
Iscritto in data: mer, 04 gen 2012 8:27
Località: Pechino

Re: appello di un cittadino italiano imbufalito...

Intervento di SinoItaliano »

domna charola ha scritto:Considerato che la lingua ufficiale dello stato è ancora l'italiano
Giusto per curiosità, de iure o de facto?
Visto che tanto de facto non lo è... speriamo che lo sia almeno de iure...
Questo di sette è il piú gradito giorno, pien di speme e di gioia: diman tristezza e noia recheran l'ore, ed al travaglio usato ciascuno in suo pensier farà ritorno.

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1379
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 15:11

Intervento di Animo Grato »

De iure, lo è per il rotto della cuffia.
Nella Costituzione non c'è scritto da nessuna parte (anche se la stessa Costituzione è scritta in italiano, quindi...); l'ufficialità della lingua italiana viene però richiamata di sfuggita in altre norme legislative (veda qui).

Avatara utente
SinoItaliano
Interventi: 384
Iscritto in data: mer, 04 gen 2012 8:27
Località: Pechino

Intervento di SinoItaliano »

Però « La lingua ufficiale della Repubblica è l'italiano. » (Legge 482/1999, Art. 1 Comma 1) non è proprio "di sfuggita". :)
Anche se non è la Costituzione, direi che va bene così.
Questo di sette è il piú gradito giorno, pien di speme e di gioia: diman tristezza e noia recheran l'ore, ed al travaglio usato ciascuno in suo pensier farà ritorno.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4206
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu »

È vero, caro SinoItaliano, ma un conto è violare un articolo d’una legge ordinaria, un altro un articolo costituzionale.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite