Renzi e la "Krusk Academy"

Spazio di discussione su questioni che non rientrano nelle altre categorie, o che ne coinvolgono piú d’una

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Zabob
Interventi: 923
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Renzi e la "Krusk Academy"

Intervento di Zabob »

Renzi annuncia la riforma dell'italiano: nasce la "Krusk Academy". Da non perdere! :lol:
Lercio ha scritto:Il premier ha già rottamato la vetusta Accademia della Crusca, rimpiazzata dalla Krusk Academy, una task force costituita da personalità in grado di portare la lingua italiana nel futuro, composta da un ugual numero di uomini e donne in perfetto Renzi style, e che comprende tra gli altri: una make-up artist, un surfista, una fashion designer, un VJ, una blogger e un rapper con la lisca e la r moscia.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)
Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1382
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 15:11

Intervento di Animo Grato »

Per un attimo ci ho quasi creduto! :shock:
Mi corre però l'obbligo di notare che ciò che l'articolo prospetta come un possibile futuro ("Il nuovo italiano sarà contaminato di vocaboli inglesi: premier, cool, task force, target, chat, wireless...") è già squallida realtà di tutti i giorni, e l'articolo stesso non si perita di dispensare a piene mani quegli stessi termini che vorrebbe proscritti.
Ultima modifica di Animo Grato in data sab, 12 mag 2018 13:47, modificato 1 volta in totale.
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»
Avatara utente
Zabob
Interventi: 923
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob »

Animo Grato ha scritto:Per un attimo ci ho quasi creduto! :shock:
Gli articoli di Lercio sono costruiti in maniera da apparire verosimili, e qualcheduno è andato anche al di là dell'intenzione dell'autore: quello del gatto gonfiato con l'elio in un campo nomadi venne preso per vero e suscitò l'indignazione in molti sprovveduti che si erano imbattuti per la prima volta nel sito o che lo condivisero scandalizzati su Facebook.
Anch'io ho constatato che quello che viene paventato come "italiano del futuro" è già quello del presente, solo "ufficializzato" da una fantomatica riforma nella fantasia dell'estensore.
Animo Grato ha scritto:l'articolo stesso non si perita di dispensare a piene mani quegli stessi termini che vorrebbe proscritti.
Credo sia una scelta deliberata, per rendere ancora più grottesca la falsa notizia esasperandone il contenuto.
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)
PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine »

Io ci avrei messo ancor più anglicismi, tanto per aumentare il tono grottesco.
Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1382
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 15:11

Intervento di Animo Grato »

Zabob ha scritto:Credo sia una scelta deliberata, per rendere ancora più grottesca la falsa notizia esasperandone il contenuto.
Lo spero, ma di solito le mie speranze si infrangono contro il "nudo vero". Forse Lei - che, se ho capito bene, è un lettore abituale del sito - potrà dirci se in questo articolo in particolare l'autore ha usato più anglicismi di quelli che gli sono consueti.
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite