Congiunzioni e frase negativa

Spazio di discussione su questioni di retorica e stile

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Sabrisax
Interventi: 22
Iscritto in data: lun, 04 giu 2018 18:34

Congiunzioni e frase negativa

Intervento di Sabrisax » sab, 01 giu 2019 10:27

Salve, sono attanagliata da un dubbio circa la scelta della congiunzione più adatta per collegare o tutti gli elementi di una frase negativa o una parte di essi (penultimo e ultimo). :|
Urge la vostra competenza.

1. Per spreco alimentare si intende il cibo che non viene destinato al consumo umano, al foraggio e al concime.
2. Per spreco alimentare si intende il cibo che non viene destinato al consumo umano, al foraggio o al concime.
3. Per spreco alimentare si intende il cibo che non viene destinato al consumo umano, al foraggio né al concime.
4. Per spreco alimentare si intende il cibo che non viene destinato né al consumo umano né al foraggio né al concime.


Aggiungo infine la costruzione per asindeto

5. Per spreco alimentare si intende il cibo che non viene destinato al consumo umano, al foraggio, al concime.

Ci sono costruzioni errate?
Quale reputate la migliore, anche se non perfetta ma quantomeno perfettibile?

Grazie :)

Avatara utente
Millermann
Interventi: 756
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Re: Congiunzioni e frase negativa

Intervento di Millermann » sab, 01 giu 2019 10:54

A me, forse per... influenza degli operatori «logici» :mrgreen: viene spontaneo costruire la frase negativa come:
A = non (B o C)
A = non B e non C

Al primo caso corrisponderebbe la n.2 (che pure mi ricorda un po' l'inglese), non perfetta dal punto di vista logico perché, come vede, ci vorrebbe la... parentesi! :P

Per l'altro, visto che «né»=«e non», per me sarebbe preferibile (e inequivocabile) scrivere:

«Per spreco alimentare si intende il cibo che non viene destinato al consumo umano né al foraggio né al concime.»

Attenda, comunque, il parere dei piú esperti. :)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Avatara utente
GFR
Interventi: 296
Iscritto in data: ven, 10 ott 2014 21:39

Re: Congiunzioni e frase negativa

Intervento di GFR » sab, 01 giu 2019 12:01

Io voto per la frase di Millermann, con una piccola variazione che credo sia corretta: «Per spreco alimentare si intende il cibo che non viene destinato al consumo umano né al foraggio o al concime.»
La poesia è sfuggente al comando/ma so che esiste in ciò che mi circonda/timida basta la cresta di un'onda/per dir che l'attimo si sta annunciando/ A volte il lago mi si apre allorquando/nei suoni colgo il suo canto alla sponda/

Avatara utente
Marco1971
Moderatore
Interventi: 9475
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 13:37

Re: Congiunzioni e frase negativa

Intervento di Marco1971 » sab, 01 giu 2019 12:33

Non ci sono costruzioni errate, qui è una questione di stile, e se la frase fa parte di un testo informativo, come ad esempio una definizione, un articolo d’enciclopedia, ecc., la scelta dovrebbe cadere sulla formulazione meno marcata, cioè piú neutra. Con questo criterio si esclude la 4, perché l’anafora di conferisce enfasi al discorso. Si lascia da parte anche la 3, con un isolato in fin di frase che, se può andar bene in altri casi, in una struttura ternaria appare marginale. Tra la 1 e la 2, mi sembra che sia preferibile la 2, perché con una negazione si sposa meglio la disgiunzione espressa da o.
Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite