"Non dirò che sei cattivo": che figura retorica è?

Spazio di discussione su questioni di retorica e stile

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1376
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 16:11

"Non dirò che sei cattivo": che figura retorica è?

Intervento di Animo Grato » dom, 27 ott 2013 16:26

Forse - ma che dico "forse": sicuramente! - potrete darmi una mano: come si chiama quella figura retorica - se tale la si può definire - che consiste nell'affermare una cosa, dicendo che non la si vuole affermare (o, alla rovescia, nel negare di voler affermare una cosa, ma intanto dirla)? Il risultato, nelle intenzioni del parlante, è insinuare qualcosa mettendosi al riparo da eventuali querele ("Non voglio certo arrivare a qualificare il suo comportamento come criminale, colluso con ambienti mafiosi, ma solo sottolinearne una certa ambiguità"). Non è un'aposiopesi, perché qui il nefando viene effettivamente pronunciato; non è una forma di litote, perché la negazione non serve ad affermare il contrario, ma proprio a suggerire ciò che formalmente si nega: che cos'è?
Grazie a tutti!
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine » dom, 27 ott 2013 20:06

Mi sembra una preterizione.

Fausto Raso
Interventi: 1658
Iscritto in data: mar, 19 set 2006 15:25

Intervento di Fausto Raso » dom, 27 ott 2013 20:26

Caro Animo Grato,
ha ragione PersOnLine. Qui potrà trovare tutte le figure retoriche.
«Nostra lingua, un giorno tanto in pregio, è ridotta ormai un bastardume» (Carlo Gozzi)
«Musa, tu che sei grande e potente, dall'alto della tua magniloquenza non ci indurre in marronate ma liberaci dalle parole errate»

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1376
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 16:11

Intervento di Animo Grato » dom, 27 ott 2013 21:10

Grazie a entrambi! Sapevo che avreste dirimu... dirento... derto... va be'... che sareste stati in grado di dirimere la questione in un batter d'occhi! :wink:
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

rossosolodisera
Interventi: 165
Iscritto in data: lun, 30 dic 2013 18:30

Intervento di rossosolodisera » mar, 07 gen 2014 16:44

Preterizione, sì, a meno che dal contesto non si evinca un significato reale. Ad esempio:
"Verrò a casa tua, ma non dirò (ai tuoi) che alla gita ti sei ubriacato".

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite