italiano da canzone melodica

Spazio di discussione su questioni di retorica e stile

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
rossosolodisera
Interventi: 169
Iscritto in data: lun, 30 dic 2013 17:30

italiano da canzone melodica

Intervento di rossosolodisera » mar, 07 gen 2014 16:23

Anche nella canzone o , se preferite essere ingenerosamente dispregiativi, nella canzonetta (che comunque definisce un metro letterario) si usa la liingua italiana.
I parolieri e i cantautori non saranno poeti, tuttavia come anche nella vita di tutti i giorni si usano le figure retoriche , nulla di strano che anche loro usino le stesse regole, licenze , figure che si usano per la parola scritta, non destinata ad essere cantata . Fabio Fazio si è laureato proprio con una tesi in tema, io invece mi limito a portarvi qualche verso che mi ha lasciato dubbi mai risolti negli anni.

1)... e trattate gli altri come i vostri nonni coi cristiani (rivolto ai romani) - A.Fortis ;
2) lontana ma legata all'America (rivolto all'Africa) - R.Gaetano;

Nel primo caso lo stesso verbo trattare regge giustamente il complemento oggetto ma poi anche un complemento diverso , nel secondo lontana associato a due complementi diversi (sinceramente, non essendo fresco di studi, non ricordo quali, ma uno ha la preposizione e l'altro no) . Sono varianti dello zeugma?

3) Aspetterò , questo tempo mi consumerà qui quando il corpo mio, disperdendo ogni speranza in me, qualcun altro la raccoglierà - R.Zero
iperbato , anacoluto, o ... nulla ?
4) Roma nun fa la stupida - Garinei e Giovannini ( credo)
prosopopea?

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite