Non ho ancora la televisione

Spazio di discussione su questioni di retorica e stile

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
rossosolodisera
Interventi: 169
Iscritto in data: lun, 30 dic 2013 17:30

Non ho ancora la televisione

Intervento di rossosolodisera » gio, 20 feb 2014 19:49

Ai bambini si insegna, giustamente, che è errato il termine televisione per indicare quello che in realtà è il televisore "papà è commerciante e questo mese ha venduto svariate televisioni". Invece a mio parere non è affatto sbagliata una forma come "al monastero non hanno la televisione e non la vogliono, a differenza di noi che, invece, l'abbiamo da tempo": in questo caso il termine televisione indica il servizio, che consta del contratto firmato, teoricamente dell'essere in regola con l'eventuale canone previsto, e l'insieme di attrezzature per farlo effettivamente funzionare, che consta, oltre che del televisore vero e proprio, anche di altre parti che sono antenna, presa, decoder, ecc.
Una frase come "i nostri vicini non hanno la televisione, noi invece ne abbiamo ben due" invece sarebbe sbagliata, perché tradirebbe l'errore concettuale con cui ho aperto la discussione.
Secondo voi è giusto quanto ho scritto? È lecito, in certi casi, il termine televisore?

Carnby
Interventi: 3574
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » gio, 20 feb 2014 23:33

È un uso popolare, non condannabile in un contesto colloquiale.
In inglese, dove non esiste un termine per televisore (a parte la locuzione television set) television è usato sia per il servizio sia per l'apparecchio.
Di passaggio, consiglio di sostituire decoder con decodificatore, se ci si riferisce all'apparecchio che serve per ricevere il segnale digitale su un dispositivo analogico, oppure con sintonizzatore digitale se è integrato nel televisore.

Avatara utente
bubu7
Interventi: 1453
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 14:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 » mar, 25 feb 2014 12:13

Carnby ha scritto: Di passaggio, consiglio di sostituire decoder con decodificatore, se ci si riferisce all'apparecchio che serve per ricevere il segnale digitale su un dispositivo analogico, oppure con sintonizzatore digitale se è integrato nel televisore.
Sempre di passaggio consiglio di valutare la sostituzione di decoder caso per caso, a seconda del contesto comunicativo.

Secondo me, si può sostituire sempre nel caso di dispositivo integrato. Non è invece consigliabile la sostituzione nel caso si vada ad acquistare un dispositivo per i vecchi televisori: quasi sicuramente nasceranno problemi di comunicazione. Fortunatamente si tratta di un apparecchio che tende a scomparire e con esso il forestierismo. :)
La lingua è un guado attraverso il fiume del tempo. Essa ci conduce alla dimora dei nostri antenati.
V. M. Illič-Svitič

valerio_vanni
Interventi: 932
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni » mar, 25 feb 2014 21:32

bubu7 ha scritto:Non è invece consigliabile la sostituzione nel caso si vada ad acquistare un dispositivo per i vecchi televisori: quasi sicuramente nasceranno problemi di comunicazione. Fortunatamente si tratta di un apparecchio che tende a scomparire e con esso il forestierismo. :)
Questo però vale solo per il digitale terrestre: le TV compatibili col satellitare sono veramente poche.

Avatara utente
bubu7
Interventi: 1453
Iscritto in data: gio, 01 dic 2005 14:53
Località: Roma
Info contatto:

Intervento di bubu7 » gio, 27 feb 2014 12:17

valerio_vanni ha scritto: Questo però vale solo per il digitale terrestre...
Certo.

Scomparsi i vecchi televisori il termine decoder rimarrà probabilmente confinato al linguaggio tecnico...
La lingua è un guado attraverso il fiume del tempo. Essa ci conduce alla dimora dei nostri antenati.
V. M. Illič-Svitič

valerio_vanni
Interventi: 932
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni » ven, 28 feb 2014 0:13

Secondo me no, perché continuerà a valere per il satellitare.

Carnby
Interventi: 3574
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » ven, 28 feb 2014 12:46

valerio vanni ha scritto:Secondo me no, perché continuerà a valere per il satellitare.
Ma in tal caso non c'è da decodificare un bel nulla (a parte l'eventuale decrittazione del segnale, non necessaria per i programmi in chiaro), quello è un banale sintonizzatore digitale per il segnale via satellite. La decodificazione avveniva per rendere compatibile il segnale DVB-T con il PAL degli apparecchi analogici.

valerio_vanni
Interventi: 932
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni » ven, 28 feb 2014 13:23

Sia il ricevitore DVB-S che DVB-T hanno un uscita SCART.
Segnale DVB-S ----> SCART ----> TV
Segnale DVB-T ----> SCART ----> TV

In entrambi i casi devono decodificare un segnale per mandarlo sulla presa SCART.

Carnby
Interventi: 3574
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 18:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » ven, 28 feb 2014 14:59

valerio_vanni ha scritto:Sia il ricevitore DVB-S che DVB-T hanno un'uscita SCART.
E se invece avessero un'uscita HDMI?

valerio_vanni
Interventi: 932
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni » sab, 01 mar 2014 2:28

Allora il discorso potrebbe valere, purché non abbiano più uscite SCART ;-)

In ogni caso, non è detto che il linguaggio comune stia a sottilizzare tra passaggi analogico-digitale e semplice sintonizzazione.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite