Tic verbali: "anche perché"

Spazio di discussione su questioni di retorica e stile

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1376
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 16:11

Tic verbali: "anche perché"

Intervento di Animo Grato » gio, 20 mar 2014 22:30

Gentili Cruscanti, vorrei sottoporre alla vostra attenzione l'incontrollato proliferare dell'espressione "anche perché". Non so se ci avete fatto caso, ma il semplice "perché" sembra ormai insufficiente a introdurre chiarimenti e argomentazioni: nessuno più "fa questa cosa perché c'è questa ragione", bensì "fa questa cosa anche perché c'è questa ragione". Da dove spunta quell'anche? Dalla sensazione di un complotto di poteri occulti che regola il nostro destino, e al quale possiamo modestamente accodare le nostre personali motivazioni? Da una consapevolezza della nostra umana finitudine dinnanzi agli inflessibili decreti della Provvidenza (per gli ottimisti) o del cieco fato (per chi è incline a un più cupo materialismo)? O è una questione meramente estetica, legata al ritmo della frase? Sicuramente ci sono casi in cui la spiegazione introdotta da "anche perché" ha un carattere davvero accessorio, ma l'indiscriminata preponderanza di questa formula mi porta a pensare che molto spesso sia svincolata da una reale e ponderata scelta espressiva, e viaggi invece di bocca in bocca col pilota automatico. Faccio mea culpa: me ne sono accorto, con un certo raccapriccio, proprio partendo da me stesso ("Perché ho detto anche perché? Anche rispetto a cosa?"), e da allora non ho potuto non notare questo tic verbale nei discorsi, dibattiti, proclami, concioni che con tanta dovizia ci ammanniscono i vari salotti televisivi. Fate la prova, e poi mi direte. :wink:
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

Carnby
Interventi: 3519
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » gio, 20 mar 2014 22:41

L'ho sentito spesso all'inizio della frase, riallacciandosi a quanto detto da un'altra persona. «... Anche perché...».

Ivan92
Interventi: 1416
Iscritto in data: gio, 28 nov 2013 20:59
Località: Castelfidardo (AN)

Intervento di Ivan92 » gio, 20 mar 2014 23:23

Vero, l'espressione prolifera a ritmi incontrollabili. Ma non penso sia sempre errata.
Ad esempio:

"I giocatori protestarono non solo perché l'arbitro concesse un rigore inesistente, ma anche perché espulse un loro compagno"

In casi come questi, penso che l'espressione sia più che corretta.

domna charola
Interventi: 1059
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Intervento di domna charola » ven, 21 mar 2014 8:56

A me viene fuori nel parlato, tutte quelle volte in cui, oltre a una serie di motivazioni che non ho intenzione di esplicitare - per i motivi più svariati: poco opportune, preferisco non condividerle, non sarebbero capite, fin troppo ovvie etc. - ne esiste almeno una sufficientemente chiara e inequivocabile da poter essere buttata sul tappeto. Sta per "oltre a tutto il resto - che non mi dilungo a specificare - tieni conto pure di questo che ti sottolineo".

PersOnLine
Interventi: 1303
Iscritto in data: sab, 06 set 2008 15:30

Intervento di PersOnLine » ven, 21 mar 2014 10:36

Personalmente, mi danno più fastidio gli automatismi lessicali come assolutamente sì, che non i tic verbali, che, in quanto tali, sono incolpevoli e servono solo per togliere l'imbarazzo di un discorso che non si sa come incominciare o allacciare.

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Intervento di Scilens » ven, 21 mar 2014 22:34

PersOnLine ha scritto: assolutamente sì,
O anche 'assolutamente.'
senza che ci sia verso di sapere se s'intende 'assolutamente si ' o 'assolutamente no'
Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.

valerio_vanni
Interventi: 894
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni » ven, 21 mar 2014 23:19

Scilens ha scritto:
PersOnLine ha scritto: assolutamente sì,
O anche 'assolutamente.'
senza che ci sia verso di sapere se s'intende 'assolutamente si ' o 'assolutamente no'
C'era anche un video di Carlotta Mazzoncini su questo, ma non lo trovo più.

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Intervento di Scilens » ven, 21 mar 2014 23:47

Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.

Carnby
Interventi: 3519
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » ven, 21 mar 2014 23:53

«Assolutamente sì» e «assolutamente no» lo diceva anche Francesco Paolantoni in una parodia di metà anni '90.

valerio_vanni
Interventi: 894
Iscritto in data: ven, 19 ott 2012 20:40
Località: Marradi (FI)

Intervento di valerio_vanni » sab, 22 mar 2014 0:04

Dal titolo direi di sì, ma non si vede.

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Intervento di Scilens » sab, 22 mar 2014 0:37

Dev'essere quello. A seconda del navigatore che uso risulta 'non visibile in Italia'.
Provi ad usare un sevizio di cambio IP.
Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Re: Tic verbali: "anche perché"

Intervento di Scilens » dom, 23 mar 2014 18:03

Animo Grato ha scritto:incontrollato proliferare dell'espressione "anche perché". ... il semplice "perché" sembra ormai insufficiente
... è una questione meramente estetica?
Omioddio ne sono affetto!
Uso immotivatamente l'anche perché.
Me ne sono accorto oggi, quando ho iniziato un paragrafo così. La ragione contingente era di non voler allungare quello precedente quando ho ricordato questo filone.
Attenzione, è contagioso!
Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.

Avatara utente
Zabob
Interventi: 911
Iscritto in data: sab, 28 lug 2012 19:22

Intervento di Zabob » dom, 06 lug 2014 10:01

Anch'io dico spesso il famigerato anche perché.
Ci sono situazioni in cui anche perché contiene un "anche" del tutto pleonastico, ma introduce comunque una prop. causale, es.:
Telefonata alle 8 di mattina: «Buon giorno capo, oggi non posso venire a lavorare, anche perché ho la febbre a quaranta».
È chiaro che la febbre a 40 °C costituisce con ogni probabilità l'unico motivo per cui non vado a lavorare: se stessi bene, non me ne starei a casa.
Il pleonasmo si estende all'intera coppia quando seguita da "altrimenti" –che può sostituire con lo stesso valore–, ad es. «Devo andare al lavoro anche con la febbre, anche perché (altrimenti) il mio capo non mi paga».

In altri frangenti può invece essere difficile attribuire un valore causale a quel "perché".
Oggi ad es. ero alla biglietteria della stazione. Il bigliettaio mi ha chiesto che treno volessi prendere. Io ho risposto che c'era un Intercity alle 9:29 e un regionale cinque minuti dopo, e che volevo un biglietto per il regionale. Risposta del bigliettaio:
«Anche perché l'Intercity ha due ore di ritardo».
Credo che l'avrei detto anch'io, al posto suo. Il valore causale di quell'anche perché si può considerare mantenuto ricostruendo una frase sottintesa, ad es. questa:
«[Quand'anche lei avesse voluto prendere il primo treno, le sarebbe comunque convenuto ripiegare sul regionale,] anche perché il rapido ha due ore di ritardo».
Oppure: «[Le faccio il biglietto per il regionale perché me l'ha chiesto lei, ma gliel'avrei fatto in ogni caso,] anche perché il rapido ha due ore di ritardo».
Oggi com'oggi non si sente dire dieci parole, cinque delle quali non sieno o d'oltremonte o nuove, dando un calcio alle proprie e native. (Fanfani-Arlìa, 1877)

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite