Giudizio su "vìdemi"

Spazio di discussione su questioni di retorica e stile

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
GFR
Interventi: 299
Iscritto in data: ven, 10 ott 2014 21:39

Giudizio su "vìdemi"

Intervento di GFR » mar, 28 ott 2014 9:06

Vorrei la vostra opinione‚ se sia corretto in primo luogo e poi se non suoni come un arcaismo inaccettabile il ricorso a vìdemi in luogo di mi vide. Il contesto da considerare è una composizione poetica tradizionale‚ diciamo un sonetto‚ ma con temi attuali nel suo svolgimento.
Riga d’esempio: lei ancor ridente videmi e parlò.
Grazie a chi vorrà intervenire.

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4063
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » mar, 28 ott 2014 10:10

L’enclisi con i modi verbali che non siano il gerundio, il participio, l’infinito e l’imperativo non è piú comune, non applicandosi piú, in italiano moderno, la legge di Tobler-Mussafia.

Secondo questa legge, vi erano casi in cui l’enclisi era obbligatoria (all’inizio assoluto di frase, all’inizio di una frase coordinata per asindeto, dopo un vocativo), e casi in cui era facoltativa (tutti gli altri).

Va da sé che in poesia c’è una maggiore libertà, quindi ci si può servire dell’enclisi ogni volta che sia opportuno per ragioni metriche. Videmi, nel suo caso, si rende necessario per far cadere l’accento dell’endecasillabo sulla sesta sillaba.

Ci sarebbe poi da parlare del linguaggio poetico e di com’è cambiato nel corso delle epoche, ma l’argomento supera di molto le mie conoscenze.
Ultima modifica di Ferdinand Bardamu in data mar, 28 ott 2014 14:49, modificato 1 volta in totale.

Avatara utente
Animo Grato
Interventi: 1376
Iscritto in data: ven, 01 feb 2013 16:11

Re: Giudizio su "vìdemi"

Intervento di Animo Grato » mar, 28 ott 2014 14:39

GFR ha scritto:Il contesto da considerare è una composizione poetica tradizionale‚ diciamo un sonetto
Come ha già scritto il mio predecessore, in quel contesto può concedersi molte licenze. E non dimentichiamo i celebri "pentirommi" e "volgerommi".
«Ed elli avea del cool fatto trombetta». Anonimo del Trecento su Miles Davis
«E non piegherò certo il mio italiano a mere (e francamente discutibili) convenienze sociali». Infarinato
«Prima l'italiano!»

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Re: Giudizio su "vìdemi"

Intervento di Scilens » mar, 28 ott 2014 15:39

Animo Grato ha scritto:"pentirommi" e "volgerommi".
passerosolitarismi?
Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.

Avatara utente
GFR
Interventi: 299
Iscritto in data: ven, 10 ott 2014 21:39

Intervento di GFR » mar, 28 ott 2014 19:37

Questa mattina l'accento sulla sesta sillaba con videmi mi sembrava una grande idea. Adesso (ma non sentitevi in colpa :) ) l'entusiasmo è sbollito. Certo domattina potrei uscire in frac e cappello a cilindro, ma risulterei un po' datato, in effetti. Grazie di nuovo.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite