Caldo soffocante.

Spazio di discussione su questioni di dialettologia italiana e italoromanza

Moderatore: Dialettanti

Intervieni
Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1302
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Caldo soffocante.

Intervento di u merlu rucà » ven, 24 ago 2012 19:49

Dalle mie parti vi sono un paio di termini che indicano un caldo soffocante, come quello che dobbiamo subire in questo mese di agosto:
- stentisu 'afa sopportabile' da extinctu, part. pass. di extinguere + suff. -icius
- stufu 'afa insopportabile con aria carica di umidità', per il quale è difficile una derivazione diretta da *extufare o *extupare, a loro volta dal greco typho 'fumare', in quanto -f- o -p- > -v- nei dialetti liguri.

cambrilenc
Interventi: 56
Iscritto in data: sab, 04 ago 2012 23:12
Info contatto:

Intervento di cambrilenc » mer, 29 ago 2012 16:19

Ciao Merlu, l´é ciæo che no ti t´è di Zena; a Zena se dixe sófoco (afa) e macàia (tempo umido)

(ho provato di dire in un zeneise tentativo che a Genova si usano quelle due parole li. Almeno è quello che ho trovato sulla web di Franco Bampi:

http://www.francobampi.it/zena/mi_chi/100731gs.htm)

se a qualcuno interessa, la parola catalana per descrivere il tempo umido, basata anche sulla sensazione di soffoco, è molto espressiva:

http://www.diccionari.cat/lexicx.jsp?GECART=0143914

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1302
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » mer, 29 ago 2012 16:41

cambrilenc ha scritto:Ciao Merlu, l´é ciæo che no ti t´è di Zena; a Zena se dixe sófoco (afa) e macàia (tempo umido)

(ho provato di dire in un zeneise tentativo che a Genova si usano quelle due parole li. Almeno è quello che ho trovato sulla web di Franco Bampi:

http://www.francobampi.it/zena/mi_chi/100731gs.htm)

se a qualcuno interessa, la parola catalana per descrivere il tempo umido, basata anche sulla sensazione di soffoco, è molto espressiva:

http://www.diccionari.cat/lexicx.jsp?GECART=0143914
Infatti ho riportato forme del Ponente. Però, visto che per metà sono di origini genovesi, conosco benissimo i due termini. Il secondo è in uso anche nel Ponente (macarìa), anche se più specificamente si usa per tempo umido in mare (lo si sente, o meglio, si sentiva, soprattutto sulla bocca dei pescatori).

Avatara utente
Ferdinand Bardamu
Moderatore
Interventi: 4110
Iscritto in data: mer, 21 ott 2009 14:25
Località: Legnago (Verona)

Intervento di Ferdinand Bardamu » mer, 29 ago 2012 17:59

Da me c'è stòfego e stuín. Il primo mi pare un incrocio tra il tema soffoc- di soffocare e il tema stuf- di stufare. Il secondo è d'abbastanza semplice lettura, nella sua allusione al caldo della stufa.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite