«Anguria»

Spazio di discussione su questioni di dialettologia italiana e italoromanza

Moderatore: Dialettanti

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1298
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » lun, 27 lug 2015 15:43

Pugnator ha scritto:
u merlu rucà ha scritto:Anch'io, nel frattempo, ho scovato l'albanese. Però mi sembra un po' difficile un prestito, per il nome di un frutto diffusissimo, da una lingua con zero prestigio...
Dopo la conquista dell'Albania ortodossa da parte degli ottomani musulmani molti albanesi emigrarono nel Regnum siciliae citrapharum (chiamato volgarmente Regno di Napoli, denominazione che poi portò alla nascita del termine napoletano per la lingua napoletana, parlata nel regno di Napoli) e si insediarono pacificamente in un territorio che si estendeva dalla Lucania alla Calabria includendo pure la Puglia, in più si insediarono pure in Sicilia . Quindi, non mi pare difficile immaginare una influenza albanese nella lingua napoletana e siciliana e nei dialetti di questultime.
Certo, ma non mi sembra che ci siano (e ci fossero) insediamenti albanesi nel Salento. Per il momento sono scettico.
Largu de farina e strentu de brenu.

andreadoria98
Interventi: 2
Iscritto in data: lun, 27 lug 2015 14:11

Re: COCOMERI

Intervento di andreadoria98 » lun, 27 lug 2015 16:13

Carnby ha scritto:
andreadoria98 ha scritto:In realtà, ligurizzando, patéééche belle, pronuncia chiusa, ma molto lunga
Mi sono basato sulla pronuncia francese di pastèque. Chiedo scusa per le mie scarsissime conoscenze di parlate liguri. :)
Intendevo solo segnalare la pronuncia locale, non sostenere che i venditori la usino. Chi è del posto e chi s'è ormai acclimatato usa anguria. :wink:

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Intervento di Scilens » lun, 27 lug 2015 16:33

u merlu rucà ha scritto: Per il momento sono scettico.
Anche a me rimane difficile credere che sciardiniscu possa derivare da shalqi; a meno che, confrontando altre parole derivate dall'Albanese in Salentino (non so quante siano), non appaia costante la trasformazione di -alqi- in -ardi-, che per me sono lontanissimi.

Tanto per chiacchierare (e senza ricorrere ai Sardi), sarei più propenso ad accettare per sciardiniscu una corruzione da 'giardinesco'.
Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1298
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » lun, 27 lug 2015 19:11

Ci sarà qualcosa nel Vocabolario dei dialetti salentini di Rohlfs?
Largu de farina e strentu de brenu.

Avatara utente
Scilens
Interventi: 1097
Iscritto in data: dom, 28 ott 2012 16:31

Intervento di Scilens » lun, 27 lug 2015 19:51

Il nostro vocabolo manca.
http://www.vocabolariosalentino.it
Saluto gli amici, mi sono dimesso. Non posso tollerare le contraffazioni.

Avatara utente
Millermann
Interventi: 770
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » lun, 27 lug 2015 20:57

u merlu rucà ha scritto:
u merlu rucà ha scritto:Nel Salento l'anguria si chiama sciardiniscu.
Forse da saracinesco 'tipico dei saraceni'.
E aveva ragione (come sempre :wink:)!

Infatti ho scoperto che sciardiniscu altro non è che una variante di «Sarginiscu» o «Sargeniscu».
Provare a gugolare questi due termini, vedrete che sorprese! :D

Ad esempio, dal dizionario dialettale di Aradeo:
Arataion.it ha scritto: Sarginiscu
Anguria, cocomero (melone
saraceno)
:wink:
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Avatara utente
Infarinato
Amministratore
Interventi: 3599
Iscritto in data: gio, 04 nov 2004 11:40
Info contatto:

Intervento di Infarinato » lun, 27 lug 2015 21:04

Scilens ha scritto:Il nostro vocabolo manca.
http://www.vocabolariosalentino.it
Codesto non è il vocabolario del Rohlfs. ;)

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1298
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » lun, 27 lug 2015 21:42

Millermann ha scritto:
u merlu rucà ha scritto:
u merlu rucà ha scritto:Nel Salento l'anguria si chiama sciardiniscu.
Forse da saracinesco 'tipico dei saraceni'.
E aveva ragione (come sempre :wink:)!

Infatti ho scoperto che sciardiniscu altro non è che una variante di «Sarginiscu» o «Sargeniscu».
Però l'idea di Scilens di un influsso di sciardinu "giardino" non mi sembra da scartare a priori nella forma sciardiniscu.
Largu de farina e strentu de brenu.

Avatara utente
Millermann
Interventi: 770
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Intervento di Millermann » lun, 27 lug 2015 22:20

Sarginiscu: 1130 risultati
Sargeniscu: 761 risultati
Sciardiniscu: 40 risultati

Quale sarà la forma principale e quale la variante? :)
Se è vero che, come sembra, «sciardinu» è il giardino in salentino, la cosa più probabile è che la parola sarginiscu sia stata storpiata in sciardiniscu proprio per la sua somiglianza con sciardinu.

Qualcosa di simile dev'essere accaduto anche in Calabria meridionale, tra le forme:
Zipangulu (15900 risultati)
Zi parrucu (72 risultati).
(Forma, quest'ultima, citata anche dall'Accademia della Crusca!) :)
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1298
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » lun, 27 lug 2015 22:32

Non è raro incontrare varianti dovute a incroci, affinità fonetiche, influssi.
Largu de farina e strentu de brenu.

Avatara utente
u merlu rucà
Moderatore «Dialetti»
Interventi: 1298
Iscritto in data: mar, 26 apr 2005 8:41

Intervento di u merlu rucà » lun, 27 lug 2015 22:38

In Calabria, zi pàrrucu (zio parroco), cioè rubicondo come il volto del parroco" (Panzini, Dizionario moderno, 1942).
Alla luce di quanto acutamente fatto notare da Millermann, è evidente che zi pàrrucu altro non è che una deformazione di zipangulu.
Largu de farina e strentu de brenu.

Carnby
Interventi: 3519
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » gio, 30 lug 2015 21:13

u merlu rucà ha scritto:Alla luce di quanto acutamente fatto notare da Millermann, è evidente che zi pàrrucu altro non è che una deformazione di zipangulu.
Secondo Rohlfs zipangulu deriverebbe da κῆπος e ἀγγούριον «anguria/cocomero da giardino».

Marco Treviglio
Interventi: 142
Iscritto in data: mar, 30 giu 2015 13:27

Intervento di Marco Treviglio » lun, 14 set 2015 13:41

Ho notato che l'anguria / il cocomero viene piú volte definito un frutto nella discussione.
In realtà è corretto definirlo un ortaggio a frutto, il quale spiega pure la connessione con quei termini derivanti da quelli significanti "giardino". ;)

Carnby
Interventi: 3519
Iscritto in data: ven, 25 nov 2005 19:53
Località: Empolese-Valdelsa

Intervento di Carnby » lun, 14 set 2015 18:59

Marco Treviglio ha scritto:In realtà è corretto definirlo un ortaggio a frutto, il quale spiega pure la connessione con quei termini derivanti da quelli significanti "giardino".
Botanicamente quello che si mangia della pianta è un frutto, per la precisione un peponide, considerato da alcuni autori una variante di una bacca.

Marco Treviglio
Interventi: 142
Iscritto in data: mar, 30 giu 2015 13:27

Intervento di Marco Treviglio » lun, 14 set 2015 23:17

Carnby ha scritto:Botanicamente quello che si mangia della pianta è un frutto, per la precisione un peponide, considerato da alcuni autori una variante di una bacca.
Allora sono "un frutto" anche il pomodoro, la zucchina, il cetriolo, il peperone ecc. ecc.
Ultima modifica di Marco Treviglio in data lun, 14 set 2015 23:21, modificato 1 volta in totale.

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite