[xMAR] Raddoppiamento sintattico

Spazio di discussione su questioni di dialettologia italiana e italoromanza

Moderatore: Dialettanti

Ivan92
Interventi: 1416
Iscritto in data: gio, 28 nov 2013 20:59
Località: Castelfidardo (AN)

Intervento di Ivan92 » mer, 16 mar 2016 13:15

Marco Treviglio ha scritto:Dunque, le cose sono due:
1) le Marche politiche non comprendono, dal Suo punto di vista, sia la parte piú a nord che quella piú a sud, ma sono solo la parte centrale con una popolazione che forse arriva al milione di persone, le quali sono le uniche a parlare il marchigiano;
2) le Marche sono come le conosciamo, però, sempre a Suo modo di vedere, quelle «linguistiche», ovvero quelli che parlano, sono solo nella terra di mezzo, mentre gli altri (a Nord e a Sud) comunicano a gesti, o con il simbolismo, non so! non è meglio specificato.
Nessuna delle due, per dindirindina! :P Politicamente e geograficamente le Marche comprendono le province di Pesaro, Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli. Con Marche linguistiche intendo invece il vernacolo marchigiano, cioè quel dialetto che ha in comune con le parlate umbro-laziali -a queste s'aggiunga anche l'aquilano- diversi tratti fonetico-sintattici. Dunque, se si ragiona in questo modo, bisogna escludere il pesarese e l'ascolano, ancorché quest'ultimo possa avere qualcosa in comune con i dialetti mediani. Quanto a Marche intere, il suo significato dipende dal contesto. Se non si fanno accenni alla situazione linguistica, è ovvio che intendo riferirmi alle Marche geografiche (Pesaro, Ancona, Macerata, Fermo, Ascoli). Altrimenti, vale quel che ho detto sopra. Se Lei riandasse a leggere il messaggio, si accorgerebbe della mia precisazione: mi sono preso la briga di scrivere Marche intere per non appesantire troppo la discussione, chiosando poi a piè di pagina. Se avessi scritto l'ageminazione delle forme verbali monosillabiche dovrebbe riguardare le Marche da Senigallia a Fermo, gli utenti meno esperti avrebbero interpretato erroneamente. Probabilmente avrebbero pensato che nel pesarese e nell'ascolano queste forme potessero essere raddoppianti! Ripeto, ho sicuramente peccato d'imprecisione e superficialità scrivendo sambendettese al posto di ascolano, ma non mi sembra d'aver usato termini a sproposito, né, tantomeno, urtato la sensibilità di pesaresi o ascolani.
Ultima modifica di Ivan92 in data dom, 21 ago 2016 16:40, modificato 1 volta in totale.

Marco Treviglio
Interventi: 142
Iscritto in data: mar, 30 giu 2015 13:27

Intervento di Marco Treviglio » mer, 16 mar 2016 18:41

Ivan92 ha scritto:Nessuna delle due, per dindirindina! :P Politicamente e geograficamente le Marche comprendono le province di Pesaro, Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli. Con Marche linguistiche intendo invece il vernacolo marchigiano, cioè quel dialetto che ha in comune con le parlate umbro-laziali -a queste s'aggiunga anche l'aquilano- diversi tratti fonetico-sintattici. Dunque, se si ragiona in questo modo, bisogna escludere il pesarese e l'ascolano, ancorché quest'ultimo possa avere qualcosa in comune con i dialetti mediani.
Ecco! Era quest'ultima precisazione che mi mancava, per il resto era già tutto chiaro sin dal principio.
L'ulteriore disguido è nato quando ha inteso l'uso del “mio” "accostamento" come riferito ad un contesto linguistico, però io l'ho usato proprio per indicare il mio stupore in riferimento alla condizione eguale che ha riservato alle due zone come mancanti di quegli elementi comuni al marchigiano mediano (anche ci fosse stata questa parola in luogo di intere i miei primi messaggi sarebbero rimasti gli stessi e mi sarei fermato a questo punto:
Marco Treviglio ha scritto:Sarà sicuramente come Lei dice. :D
;) ), data la conoscenza che ho della zona a sud ove, proprio le parlate del sambenedettese, Ripatransone e, chiudendo un ipotetico triangolo, con Porto San Giorgio, trovo una maggiore prevalenza con la pronuncia del fermano (e piú su) che a quella picena propria di Ascoli o addirittura dell'abbruzzese (quest'ultima molto piú tipica della parte piú del sud di San Benedetto del Tronto [diciamo a partire almeno dalla linea immaginaria tracciabile dal “Monumento al Pescatore” alla piazza del faro, tanto per intenderci] e di tutto Porto d'Ascoli e giú discorrendo) [?sabino-sannita?].
Ivan92 ha scritto:... mi sono preso la briga di scrivere Marche intere per non appesantire troppo la discussione, chiosando poi a piè di pagina.
Ostregheta! Non l'avevo per niente immaginato, ho pensato volesse scrivere Marche interne: che stupido (che sono)! Mi scusi davvero non credevo di fraintenderLa, pensavo ad un semplice refuso (che ho voluto far notare, sarcasticamente, solo dopo il Suo "nessun accostamento linguistico").
Ivan92 ha scritto:Se avessi scritto l'ageminazione delle forme verbali monosillabiche dovrebbe riguardare le Marche da Senigallia a Fermo, gli utenti meno esperti avrebbero interpretato erroneamente. Probabilmente avrebbero pensato che nel pesarese e nell'ascolano queste forme fossero raddoppianti! Ripeto, ho sicuramente peccato d'imprecisione e superficialità scrivendo sambendettese al posto di ascolano, ma non mi sembra d'aver usato termini a sproposito, né, tantomeno, urtato la sensibilità di pesaresi o ascolani.
No di certo! Forse piú dei sambenedettesi. :mrgreen: (Scherzo, ovviamente.)
Ora è tutto piú chiaro, La ringrazio infinitamente per la precisazione e, insieme a Lei, ciò vale anche per Infarinato.
Ho imparato qualcosa di nuovo oggi, un modo di dire a me sconosciuto e La, anzi, Vi ringrazio anche per questo! :)

Ivan92
Interventi: 1416
Iscritto in data: gio, 28 nov 2013 20:59
Località: Castelfidardo (AN)

Intervento di Ivan92 » mer, 16 mar 2016 19:24

Marco Treviglio ha scritto:Ecco! Era quest'ultima precisazione che mi mancava, per il resto era già tutto chiaro sin dal principio.
L'ulteriore disguido è nato quando ha inteso l'uso del “mio” "accostamento" come riferito ad un contesto linguistico, però io l'ho usato proprio per indicare il mio stupore in riferimento alla condizione eguale che ha riservato alle due zone come mancanti di quegli elementi comuni al marchigiano mediano
Forse non avrei dovuto specificare e darlo per iscontato, ma ho ritenuto opportuno chiosare, ché non tutti magari sono a conoscenza della situazione linguistica marchigiana, eterogenea e versicolore. Mi fa piacere che abbia capito ciò che volevo dire. :)
Marco Treviglio ha scritto:data la conoscenza che ho della zona a sud ove, proprio le parlate del sambenedettese, Ripatransone e, chiudendo un ipotetico triangolo, con Porto San Giorgio, trovo una maggiore prevalenza con la pronuncia del fermano (e piú su) che a quella picena propria di Ascoli o addirittura dell'abbruzzese (quest'ultima molto piú tipica della parte piú del sud di San Benedetto del Tronto [diciamo a partire almeno dalla linea immaginaria tracciabile dal “Monumento al Pescatore” alla piazza del faro, tanto per intenderci] e di tutto Porto d'Ascoli e giú discorrendo) [?sabino-sannita?].
A Porto San Giorgio sono sicuramente più forti gl'influssi fermani, non c'è dubbio. Il ripano è a metà strada, dato che /b/ e /ʤ/ sono geminati. Il sambenedettese mi sembra sia quello che risente maggiormente degl'influssi abruzzesi. Su Porto d'Ascoli non mi pronuncio, ma è sicuramente come dice Lei. :)

P.S. Abruzzese con una b soltanto. S'è forse immedesimato troppo con i parlanti delle Marche meridionali? :lol:

Marco Treviglio
Interventi: 142
Iscritto in data: mar, 30 giu 2015 13:27

Intervento di Marco Treviglio » mer, 16 mar 2016 20:08

Ivan92 ha scritto:Forse non avrei dovuto specificare e darlo per iscontato, ...
Ma come no! Ha fatto benissimo! Se no io come avrei potuto imparare qualcosa oggi? :mrgreen:
Ivan92 ha scritto:A Porto San Giorgio sono sicuramente più forti gl'influssi fermani, non c'è dubbio. Il ripano è a metà strada, dato che /b/ e /ʤ/ sono geminati. Il sambenedettese mi sembra sia quello che risente maggiormente degl'influssi abruzzesi. Su Porto d'Ascoli non mi pronuncio, ma è sicuramente come dice Lei. :)
La ringrazio della nota fonologica [o fonematica??] e della Sua fiducia dimostratami! :)
Ivan92 ha scritto:P.S. Abruzzese con una b soltanto. S'è forse immedesimato troppo con i parlanti delle Marche meridionali? :lol:
:shock: Oh mamma mia! :roll: :oops:
Le assicuro su di ciò che ho di piú caro che trattasi di refuso.
Per favore, non paragonatemi a quel “politico” che ebbe il coraggio di commettere lo stesso erroraccio sui manifesti elettorali non molto tempo fa, vi preegooo!
Ho scritto tanto e con poca dimestichezza dell'editore di testo che mi è proprio sfuggito. :cry:

Ivan92
Interventi: 1416
Iscritto in data: gio, 28 nov 2013 20:59
Località: Castelfidardo (AN)

Intervento di Ivan92 » mer, 16 mar 2016 20:50

Marco Treviglio ha scritto:Ma come no! Ha fatto benissimo! Se no io come avrei potuto imparare qualcosa oggi? :mrgreen:
Mi fa piacere. :)
Marco Treviglio ha scritto:La ringrazio della nota fonologica [o fonematica??] e della Sua fiducia dimostratami! :)
Fonetica. :)
Marco Treviglio ha scritto:Le assicuro su di ciò che ho di piú caro che trattasi di refuso.
Per favore, non paragonatemi a quel “politico” che ebbe il coraggio di commettere lo stesso erroraccio sui manifesti elettorali non molto tempo fa, vi preegooo!
Stia tranquillo, non si preoccupi. Le credo. :)

Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 1 ospite