«Boomer»

Spazio di discussione su prestiti e forestierismi

Moderatore: Cruscanti

Intervieni
Avatara utente
G.B.
Interventi: 414
Iscritto in data: gio, 15 ago 2019 11:13

«Boomer»

Intervento di G.B. »

Di questo passo perché non redigere schede su nerd, otaku, quotare, quittare, crush, lol, lmao, easy, keep calm, challange ecc.? Ora è il turno di boomer, ma perché questo contegno? Se l'obiettivo tanto agognato dalla Crusca è quello di costituire un mero osservatorio linguistico, perché non farlo integralmente?
«[...] o italici segni / rivendicarvi io seppi / nella vostra vergine gloria!» (G. D'Annunzio, Laus Vitae, vv. 7979-81).
Carlo_Porta04
Interventi: 110
Iscritto in data: dom, 27 dic 2020 2:50

Re: «Boomer»

Intervento di Carlo_Porta04 »

Temo che, andando di questo passo, ci ritroveremo una Crusca che spiega gli anglicismi con altri anglicismi, conseguendo una fusione delle due lingue a dir poco abominabile.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 482
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Boomer»

Intervento di G. M. »

Per boomer c'è l'ottimo matusa; dal Treccani:
matuṡa s. m. e f. [accorciamento del nome di Matusalemme (v. Matusalemme)], scherz., invar. – Nel linguaggio giovanile degli anni Sessanta e Settanta del 20° secolo, persona anziana, o anche semplicemente adulta, in quanto ritenuta depositaria di idee e concezioni superate o addirittura estinte: Il terrore di esistere non è cosa Da prender sottogamba, anzi i m. ne hanno stivata tanta nei loro sottoscala Che a stento e con vergogna potevano nascondervisi (Montale).
Avatara utente
Millermann
Interventi: 957
Iscritto in data: ven, 26 giu 2015 19:21
Località: Riviera dei Cedri

Re: «Boomer»

Intervento di Millermann »

Lei dice questo perché non è un boomer! :mrgreen: Non so bene il perché, ma a me non piacerebbe affatto essere definito un «matusa» da chi è piú giovane di me. Forse è per l'immagine mentale presente in chi ascoltava questo termine da ragazzino e lo associava a una figura in cui, oggi, non si immedesima affatto! :P
In Italia, dotta, Foro fatto dai latini
Avatara utente
G. M.
Interventi: 482
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Boomer»

Intervento di G. M. »

Millermann ha scritto: ven, 16 apr 2021 11:22 Lei dice questo perché non è un boomer! :mrgreen: Non so bene il perché, ma a me non piacerebbe affatto essere definito un «matusa» da chi è piú giovane di me. Forse è per l'immagine mentale presente in chi ascoltava questo termine da ragazzino e lo associava a una figura in cui, oggi, non si immedesima affatto! :P
No, certamente, sono ben conscio della connotazione spregiativa! Ma questa è anche propria di boomer; cito dalla scheda della Crusca:
Appellativo ironico e spregiativo, attribuito a persona che mostri atteggiamenti o modi di pensare ritenuti ormai superati dalle nuove generazioni [...]
domna charola
Interventi: 1129
Iscritto in data: ven, 13 apr 2012 9:09

Re: «Boomer»

Intervento di domna charola »

Dipende appunto dal significato che gli viene dato, e che sarebbe da verificare sul campo.
La Crusca indica il senso "dispregiativo" però poi l'esempio che porta come prima attestazione del termine ("I boomer nostrani a quest’ora bevono un grappino e guardano techetechete". (tweet del 10/8/2018)), sembra ancora avere il senso di un dato di fatto: quelli del '60 da noi sono ridotti così... più o meno.
Ora, bisogna capire quale significato considerare, perché - indipendentemente dai nostri gusti linguistici che non si discutono nemmeno -"boomer" esiste già da tempo con una connotazione precisa, la sua originaria, cioè i nati nel periodo di massimo incremento demografico del dopoguerra. In quel senso, come nota Miller, non sono matusa, cioè alcuni sì alcuni no, ma il termine in sé è neutro e indica solo una classe d'età. E coì ormai - purtroppo - è entrato nell'uso tecnico di sociologi, pubblicitari, politici etc. Ha un suo significato, e punto.
Se poi i giovanissimi di Tictocco, che ignorano la storia e non sanno di cosa parlano, copiando a pecorone i termini che sentono, ci mettono del loro, dandogli il senso di retrogrado, è un altro discorso: qui parliamo di quell'evoluzione fluida della lingua parlata, per cui i termini modificano nel tempo il loro senso e il loro uso... ma... c'è un ma: di che lingua stiamo parlando?
Cioè, adesso la Crusca prende un termine anglosassone, e filosofeggia sulle sue trasformazioni linguistiche sino a sdoganare il suo travisamento gergale giovanile?...
Avatara utente
G. M.
Interventi: 482
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Boomer»

Intervento di G. M. »

domna charola ha scritto: sab, 17 apr 2021 11:57 Dipende appunto dal significato che gli viene dato, e che sarebbe da verificare sul campo. [...]
Nella mia esperienza personale delle reti sociali (perlopiù di Facebook) boomer è usato spessissimo proprio nel senso descritto dalla Crusca, cioè come epiteto alquanto spregiativo per ciò che è percepito come "vecchio", sorpassato, retrogrado, e "quindi" nemmeno degno di considerazione. Per esempio: ieri, in un gruppo di appassionati di linguistica, ho proposto come qui di rendere boomer con matusa; e mi sono beccato una sfilza di OK boomer da gente che ha il doppio dei miei anni (perché ragionare di traduzioni di anglicismi, in Italia oggi, è considerato da boomer/matusa). Io sono del '94: certo non sono un boomer in senso proprio... il termine è quindi spesso slegato dall'esattezza anagrafica.

Ovviamente non stavo proponendo matusa per indicare la specifica generazione storica. Per quello, attendo altre proposte. :wink:
Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1738
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Re: «Boomer»

Intervento di Roberto Crivello »

Tanto per curiosità, quale sarebbe questo "gruppo di appassionati di linguistica", è di dominio pubblico?
Avatara utente
G. M.
Interventi: 482
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Boomer»

Intervento di G. M. »

Roberto Crivello ha scritto: sab, 17 apr 2021 18:24 Tanto per curiosità, quale sarebbe questo "gruppo di appassionati di linguistica", è di dominio pubblico?
È pubblico, è il gruppo ufficiale del programma di Radio 3 «La lingua batte». Il post è questo. Molti membri del gruppo, anziché lì, hanno risposto sotto il post originale, dopo la condivisione.
Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1738
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Re: «Boomer»

Intervento di Roberto Crivello »

Grazie. Confesso di non capire perché il post è stato scritto in inglese.
Avatara utente
G. M.
Interventi: 482
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Boomer»

Intervento di G. M. »

Fuori tema
Roberto Crivello ha scritto: dom, 18 apr 2021 0:09 Grazie. Confesso di non capire perché il post è stato scritto in inglese.
È scritto decisamente in italiano (perlomeno, io l'ho scritto in italiano e tuttora lo vedo in italiano :P). Forse ha delle impostazioni di traduzione automatica attive, che glielo fanno vedere in inglese?
Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1738
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Re: «Boomer»

Intervento di Roberto Crivello »

Ha ragione, ho dovuto modificare le impostazioni automatiche affinché i post in italiano non siano tradotti in inglese. Però non c'è una sfilza di commenti con OK boomer, solo due...
Avatara utente
G. M.
Interventi: 482
Iscritto in data: mar, 22 nov 2016 15:54

Re: «Boomer»

Intervento di G. M. »

Fuori tema
Roberto Crivello ha scritto: dom, 18 apr 2021 0:25 Ha ragione, ho dovuto modificare le impostazioni automatiche affinché i post in italiano non siano tradotti in inglese. Però non c'è una sfilza di commenti con OK boomer, solo due...
Beh, l'ora qui è un po’ tarda per mettersi a spulciare fra centinaia di commenti, ma ne vedo almeno tre sotto la condivisione, tre sotto il post originale, più altri di significato equivalente: «[Il post] È la definizione di Boomer», «Ok matusa», «solo un boomer direbbe matusa», eccetera. Sì, riguardando ora, comunque sfilza è stato un termine un po’ esagerato, sono stato un po’ iperbolico.
Avatara utente
Roberto Crivello
Interventi: 1738
Iscritto in data: lun, 11 apr 2005 4:37
Località: Salt Lake City, Utah
Info contatto:

Re: «Boomer»

Intervento di Roberto Crivello »

Ah non volevo fare l'ipercritico, mi scuso. Interessante il concetto che voler ragionare di traduzioni di anglismi non sia in linea con i tempi. Ma attribuirei l'uso di OK boomer soprattutto all'abitudine di usare cliché quando si parla. Comunque, come sappiamo, questa tensione tra anziani e giovani è sempre esistita dagli albori dell'umanità e si rinnoverà fra chi dice OK boomer e i loro nipoti - io non ci sarò a vederla ma me la posso ben immaginare.
Intervieni

Chi c’è in linea

Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 2 ospiti